I pasticceri dell’Associazione Pasticcieri Napoletani presso la sede del quartiere Ponticelli hanno presentato la grande novità salutistica attraverso le bacche fresche e biologiche del Goji italiano.

Al grande pubblico il Goji è conosciuto nella sua “essiccata” ma da un paio di anni è “Made in Italy”, disponibile in estate in versione fresca e gustosissima, coltivata in biologico grazie alla Rete di Imprese “LYKION” che comprende decine di agricoltori del Sud Italia nella filiera del Goji italiano.

L’Università “Carlo Bo” di Urbino e il Dipartimento di Farmacia dell’Università “Federico II” di Napoli hanno dimostrato che ogni alimento o pietanza che contiene il Goji italiano, sia fresco sia sottoforma di composta o purea, diventa un “superfood” ovvero un “functional food” che fa bene alla salute.

Il 6 giugno presso l’Associazione Pasticcieri Napoletani di Ponticelli si èp svolto un’incontro teorico-pratico “Innovazione per i pastry chef – La pasticceria salutistica e nutraceutica con le bacche bio di Goji italiano” insieme all’agronomo ed esperto Rosario Previtera, presidente della filiera multiregionale del Goji italiano, ad Antonio Castaldo pastry chef e Presidente dell’Associazione ospitante e ai numerosi pasticceri associati napoletani i quali potranno in diretta provare a realizzare con la composta bio di Goji italiano anche prodotti tradizionali: una sfogliatella, una graffa, un babà, un biscotto al Goji italiano oltre ad essere buonissimi faranno anche benissimo alla salute.