Sta spopolando nel web la Raindrop cake che arriva da New York ed  il suo creatore è Darren Wong che l’ha presentata nel Flea Food market a Brooklyn un sabato di aprile.

A una prima vista potrebbe sembrare una grande goccia d’acqua, ma in realtà si tratta di una torta che deriva  da una ricetta tradizionale giapponese, quella dei Mochi.

La Raindrop Cake è diventata un vero e proprio fenomeno, tanto che Darren, nell’ultima settimana, è andato in onda su ogni canale televisivo americano e tutti i più grandi giornali in tutto il mondo hanno parlato della sua torta. Il piatto è a base di agar, un polisaccaride usato come gelificante naturale e ricavato da alghe rosse appartenenti a diversi generi. La sua preparazione è semplice ma è talmente delicata che dev’essere consumata nell’arco di mezzora, tempo dopo la quale la curiosa torta si trasformerà in una pozza d’acqua dolce.

Ecco la ricetta:

Ingredienti:

 15 grammi di agar

12 grammi di zucchero semolato

500 cc di acqua

miele q.b.

farina di soia q.b.

Si prende una pentola e si mescolano insieme 12 grammi di zucchero semolato e 15 grammi di agar agar.

Poi, lentamente si aggiungono 500 cl di acqua fino a quando non si è amalgamato con il resto degli ingredienti nel pentolino.

Poi far bollire il composto sul fuoco fino a quando non si è sciolto tutto l’agar agar. Si toglie dal fuoco e si versa in uno stampo apposta, tipo quello per fare i cake pops.

Poi va messo tutto in frigorifero a raffreddare.

Quando il composto si è indurito, va messo in un piatto con la farina di soia, o una granella in genere, e con lo sciroppo. Unica precauzione: mangiare in fretta, prima che si sciolga.