Ritorna Radici del Sud, il XVI Salone dei Vini e degli Oli del Sud Italia, in scena nel Castello di Sannicandro di Bari dal 10 al 15 Giugno 2021.

***

Si preannuncia ricca di novità la prossima edizione di Radici del Sud con un intenso programma dedicato alla promozione dei vini da vitigno autoctono e agli oli extravergini del Mezzogiorno d’Italia.

Patrocinato dal Consiglio regionale della Puglia, dal Comune di Sannicandro di Bari e dal Dipartimento di Agricoltura della Regione Puglia, quest’anno il Salone sarà composto da un susseguirsi di eventi, che coinvolgerà, per la prima volta, anche la Sardegna, il Molise e l’Abruzzo, assieme ai produttori delle Regioni già presenti nelle precedenti edizioni della Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia.

I primi due giorni vedranno impegnati, in un concorso enologico, diversi giornalisti e influencer nazionali ed internazionali in un taste di oltre 350 vini provenienti da tutto il sud Italia. A guidare il concorso sarà un parterre di 4 presidenti di eccezione: Andrea Terraneo (Presidente Vinarius), Francesco Muci (Slow Wine), Luciano Pignataro (Lucianopignatarowineblog) e Maurizio Valeriani (Vinodabere).

E negli stessi giorni si terranno, poi, nella sala Scuderie del Castello di Sannicandro, gli incontri commerciali BTOb tra produttori di vino e importatori provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti.

Ma saranno giorni intensi e ricchi anche di wine tour alla scoperta del territorio, dove i produttori incontreranno buyer e importatori provenienti da paesi europei ed extraeuropei come Svezia, Danimarca, Norvegia, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Russia, Polonia, Corea del Sud, Canada e Stati Uniti.

Il momento conclusivo del 15 giugno sarà affidato, poi, ad un ampio banco di assaggio aperto al pubblico e qui operatori di settore e appassionati potranno incontrare oltre 150 produttori e degustare i vini e gli oli del Mezzogiorno. Ed anche quest’anno una forte attenzione è stata dedicata al mondo dei vini naturali, con un intero padiglione di vini artigianali, che sarà animato da degustazioni e tavole rotonde dedicate al settore.

Le Cantine, i Frantoi e produttori di vino artigianale hanno accolto con favore questa nuova edizione di Radici del Sud, cosa che fa ben sperare nel ritorno ai tanto desiderati eventi in presenza, in un’epoca che si appresta, si spera, a diventare “post-covid”, come conferma anche Nicola Campanile, organizzatore della manifestazione “Siamo immensamente felici di ripartire e di poter finalmente confermare questa edizione di Radici del Sud. Il Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari è stato oggetto di un accurato restauro in questi mesi e oggi è la location perfetta per svolgere eventi in sicurezza mantenendo le distanze sociali anti Covid, grazie agli ampi spazi di cui è dotato. Qui i produttori delle cantine e dei frantoi racconteranno in prima persona il loro lavoro e il territorio. Mi auguro che possa essere un’occasione per molte persone di scoprire qualcosa in più su queste meravigliose regioni e sulle loro tradizioni”.

Gli ingressi saranno, in ogni caso, a numero limitato e contingentati in tre fasce orarie: dalle 15.00 alle 17.00, dalle 17.00 alle 19.00 e dalle 19.00 alle 21.00. Per accedere o accreditarsi è necessario effettuare la registrazione a questo link  o contattare la segreteria al 338.5938322 o radicidelsud@gmail.com.