WineOwine nasce dalla collaborazione tra Federico De Cerchio (CEO della Startup) e Eros Durante (CTO di wineOwine), come spesso accade la scintilla si accende  durante una cena nella quale Federico porta alcune bottiglie di vino comprate da un piccolo produttore locale e solo presso di lui acquistabili.   Da qui l’idea di creare un portale che permetta ai piccoli produttori di vendere i propri prodotti, e ai clienti di comprarli.

Il portale creato da Eros e Federico offre la possibilità di comprare online e ricevere a casa vini di alta qualità selezionati da un team di enologi, che ogni due settimane propongono nuove etichette. Uno strumento che aiuta il made in Italy e i piccoli produttori.

L’obiettivo della StartUp è di salvaguardare l’ecosistema dei piccoli produttori di vino italiani offrendo visibilità alle cantine di ridotte dimensioni e permettendogli di vendere i loro prodotti a livello nazionale e presto internazionale. Il consumatore viene così accompagnato in un viaggio alla scoperta di nuovi prodotti e territori.

È proprio di questi giorni l’annuncio da parte di LVenture Group  di un co-investimento di circa 800.000 euro. La somma complessiva erogata dalla holding di partecipazioni in questa operazione è pari a 100.000 euro, mentre la restante somma proviene da business angel, tra cui alcuni membri di Angel Partner Group, gruppo di business angel che vede LVenture Group tra i suoi fondatori.

Oggi la startup ha un team di 15 membri e una rete di oltre 200 aziende vinicole selezionate tra le eccellenze del settore da un team di enologi e sommelier.

“Siamo certi che grazie al nuovo round di investimento wineOwine possa raggiungere presto importanti risultati di crescita e internazionalizzazione – dice Luigi Capello, Ceo di LVenture Group e Founder di Luiss Enlabs – Il settore in cui opera, quello del Food & Beverage, è particolarmente interessante: le eccellenze agroalimentari italiane sono molto apprezzate sul territorio nazionale e soprattutto all’estero e una piattaforma e-commerce come quella di wineOwine può attrarre una fetta di mercato consistente”.