Pochi semplici ingredienti, nessuna cottura e ampie possibilità di personalizzazione: il semifreddo al mascarpone e amaretti è un dolce facile da realizzare e perfetto per accontentare qualsiasi gusto!

Il semifreddo al mascarpone e amaretti è un dolce semplice e goloso, perfetto per concludere un pasto con eleganza e la giusta dolcezza. A partire dalla classica ricetta del semifreddo al mascarpone, abbiamo realizzato una versione arricchita dagli amaretti, i tradizionali biscotti di origine piemontese, dal sapore delicatamente mandorlato, che, una volta sbriciolati, diventano la base perfetta per dare sostanza e croccantezza alla cremosità del semifreddo.

Questa ricetta, inoltre, ha il vantaggio di non richiedere la cottura, e può quindi essere preparata anche qualora non si avesse a disposizione un forno o dei fornelli. La sua realizzazione, inoltre, prevede solo pochi semplici ingredienti, di facile reperimento; ha un costo complessivamente molto basso, e si prepara in pochi minuti. Bisognerà solo attendere i tempi di riposo in frigo, per cui sono necessarie circa 3 ore: ma l’attesa sarà ripagata con un momento di dolcezza che farà leccare i baffi a tutti gli amanti del semifreddo.

Ingredienti

  • 500 gr di mascarpone; 
  • 300 gr di amaretti (+ q.b. per guarnire);
  • 150 gr di zucchero bianco semolato;
  • 4 uova;
  • caffè q.b. (circa 3 tazzine colme);
  • una tazzina di rhum (o liquore a scelta).

Preparazione

Per preparare il semifreddo al mascarpone con amaretti, iniziate separando i tuorli dagli albumi. Sbattete i tuorli con lo zucchero, per ottenere una crema chiara e ariosa. Smuovete un po’ il mascarpone, mescolandolo con un cucchiaio e aggiungete i tuorli d’uovo, amalgamando con cura il composto.

A parte, con una frusta elettrica, montate gli albumi a neve ben ferma: se necessario aggiungete un pizzico di sale o una goccia di limone, in modo che la spuma sia tanto soda da non muoversi anche quando si capovolge il contenitore. Unite alla crema di mascarpone un cucchiaio di albumi e stemperate la crema mescolando energicamente. Aggiungete gli albumi, un po’ alla volta, amalgamando gli ingredienti con movimenti regolari, sempre dal basso verso l’alto, in modo da non smontare il composto.

Mettete la crema al fresco, in frigorifero, e intanto sminuzzate grossolanamente gli amaretti per ottenere delle briciole, di varia dimensione. Utilizzando una piccola teglia o delle coppette monoporzione, adagiate sul fondo uno strato di amaretti, poi versate sopra un cucchiaio di caffè e un cucchiaino di liquore. Realizzate uno strato di crema al mascarpone sopra quello agli amaretti e poi procedete con un secondo strato di amaretti bagnati con rhum e caffè.

Finite con un ultimo strato di crema al mascarpone; livellate bene la superficie e riponete il semifreddo in congelatore, affinché si compatti e raggiunga la giusta consistenza. Il riposo in freezer dovrà durare all’incirca 3 ore.

Prima di servire il dolce, lasciatelo intiepidire qualche minuto fuori dal freezer e decorate la superficie con un paio di amaretti, lasciati interi.

Consigli

Conservate il semifreddo in freezer: al momento del servizio, scongelate solo la porzione che verrà effettivamente consumata.

Per una migliore riuscita, si consiglia di estrarre il mascarpone dal frigorifero almeno mezz’ora prima di preparare il dolce, in modo da utilizzarlo a temperatura ambiente.

Se apprezzate il semifreddo e siete pronti per una ricetta più impegnativa, provate il semifreddo al torroncino con gel di Strega dello chef Luciano Villani.