La distilleria altoatesina lancia sul mercato CALDIFF 80 un distillato di mele Gravensteiner, invecchiato in barrique per oltre 17 anni: un’edizione limitata per festeggiare l’ottantesimo compleanno di Andreas Roner.

Roner lancia sul mercato un prodotto unico, ricercato, per un’occasione speciale: l’ottantesimo compleanno di Andreas Roner, figlio del fondatore della distilleria e padre dell’attuale amministratore Karin Roner.
Per coronare i festeggiamenti si è scelto di imbottigliare, in edizione limitata, un distillato di mele Gravensteiner che da oltre 17 anni invecchiava nelle barrique gelosamente custodite nelle cantine di famiglia: nasce così Caldiff 80.
Il nome prende ispirazione dalle rovine del castello Caldiff che si trovano non lontane dalla sede di Termeno (BZ) dell’azienda. Un luogo, quello delle rovine, che fin dall’infanzia ha affascinato Andreas Roner.
Il distillato è stato rifinito, per due inverni, nelle botti dell’Alpine Rum R74 per completarne il suo aroma unico. Al naso risulta delicato e ricco di sfaccettature, con intense note di mele mature intrecciate ai morbidi profumi del legno e sentori che ricordano i Caraibi. È al palato che questo Caldiff 80 si esprime al massimo con ricche e variegate note fruttate, sentori di prugne secche e uva sultanina. Il tutto sostenuto dai sentori polposi di mela fresca Gravensteiner coltivata nella tenuta di famiglia.
«Da 75 anni – ha dichiarato Andreas Roner – il nome Roner è sinonimo di qualità ed eccellenza. La gente si fida del nostro marchio per l’amore e la dedizione con cui ci dedichiamo al nostro lavoro. Rosso, come la passione con cui ci dedichiamo all’arte della distillazione. Oro, elegante e prezioso come i nostri distillati. Roner, il nostro nome, con il quale rappresentiamo la qualità dei nostri prodotti. E questo lo garantisco finché questa distilleria porterà il nome della mia famiglia».

 


  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
A proposito di Andreas Roner
Andreas è il figlio di Gottfried Roner che nel 1946 ebbe l’idea e l’intuizione, ispirate da una grande passione e da un’istintiva vocazione per la qualità del prodotto, di fondare una distilleria. È cresciuto tra gli alambicchi e con la fortuna dell’aver ereditato il naso eccezionale del padre. Ha iniziato a lavorare in distilleria, al fianco del fratello Günther, a metà degli anni ’60. Andreas Roner ha assunto la carica di amministratore delegato e successivamente quella di presidente. Lui e il fratello hanno fatto di Roner quello che è oggi la distilleria più premiata in Italia.