Al “via” una grande, bella e nuova idea che partirà dal prossimo 13 Maggio e che vuole essere un nuovo simpatico modo di fare ristorazione in tutta Italia a cominciare dalla nostra Costa d’Amalfi, Bergamo e Treviso. Queste le tre zone da cui il progetto muoverà i primi passi, per poi toccare pian piano ogni regione italiana e di ogni regione i luoghi più caratteristici . 
 
Un servizio originale che arriva puntuale a rispondere ad una domanda emergente sul mercato turistico: vivere esperienze sempre diverse, stimolanti, intriganti… e allora che ne direste di consumare un vero e proprio pranzo da “ristorante” nel corso di una escursione a Punta Sant’Elia o di un trekking sul Sentiero degli Dei o perché no in barca, ormeggiati sotto il ponte del Fiordo di Furore… beh non avete che collegarvi con il vostro smartphone o computer al sito www.picnicchic.it, ordinare on line il vostro cestino da picnic preferito, con una vasta scelta tra menù ricercati e “chic” , per poi andarlo a ritirare e … partire per la vostra gustosa gita. 
 
Potrete usufruire di una sorta di catering itinerante evitando la “bucolica mappatella” e senza dover spendere cifre folli.
Vivrete un’esperienza particolare in luoghi particolari, già di per se capaci di esercitare un grande appeal: come si dice oggi una “food and social experience” (ottimo cibo, natura meravigliosa e buona compagnia!).
È in corso in queste settimane la rigorosa selezione per l’individuazione, in ogni paese della Costa d’Amalfi, di ristoranti e altre attività similari, in grado di soddisfare le vostre esigenze di assaggiare e degustare il territorio.
 
fondatori_picnic_chicIdeatori di questa iniziativa strepitosa due amici e soci: Antonietta Acampora, originaria di Agerola e da molti anni residente in Lombardia e Fabio Bonfanti, anche lui di origini partenopee e trapiantato fin già giovanissimo in Veneto.
 
Antonietta ci racconta questo progetto, ormai realtà, con frizzante eccitazione: «i ristoratori aderenti all’ iniziativa, attraverso un portale completo ed efficace, potranno offrire una o più proposte di menù (km0, tradizionali, vegetariani, vegani, senza glutine…), stabilendo prezzo e modalità di consegna – spiega lei – Tutti, però, dovranno rigorosamente utilizzare prodotti di qualità e del territorio, così come tipici ed eccezionali saranno i luoghi che sarà nostra cura consigliare a chi vorrà scegliere di farsi guidare in questa esperienza semplice ma grandiosa >>
Image
 
Auguriamo ad Antonietta e Fabio un meritato successo e, come recita il loro motto :” Picnic in pochi click… è così chic !”