La cucina è tradizione, ma è sempre di più anche contaminazione di culture, di esperienze e di sapori.
Anche se qualcuno potrebbe ancora storcere il naso, vi assicuro che essere invitato ad una cena esclusiva da una delle più prestigiose pasticcerie campane – De Vivo – per raccontare una straordinaria collaborazione con il rinomato Ristorante Il Principe è stata, se mai ve ne fosse bisogno, un’esperienza straordinaria, un’immersione di sapori e saperi realizzati da due straordinari interpreti di prelibatezze made in Campania.


L’idea è stata quella di creare una linea di panettoni gourmet ad edizione limitata, dedicato ad un target ricercato ed exclusive.

Due panettoni salati realizzati con due ingredienti top: il caviale e il tartufo.
Grazie allo studio e alla sperimentazione dello Chef Gian Marco Carli, sono nati il “PanCaviale&Acquadimare” creato con un impasto di caviale di storione, acqua di mare e una farcitura con ganache al placton e il PanTartufo&Uovo nato da un soffice impasto al tartufo con una squisita ganache alla crema all’uovo salata tartufata.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
PanCaviale&Acquadimare

A dare la giusta armonia di lievitazione ci ha pensato il Maestro lievitista della Pasticceria De Vivo, Alfonso Schiavone.
Entusiasta di questo progetto Marco De Vivo che insieme alla moglie Ester e alla figlia Simona, guidano un’eccellenza straordinaria che, da oltre 60 anni, regala emozioni e sapori non solo in Campania ma in tutta Italia.

” È stata una serata bellissima, il giusto momento per sigillare la collaborazione con Gian Marco Carli ci racconta il patron di casa De Vivo, abbiamo creato un’esperienza sensitiva tra il mondo dei lievitati e quella della gastronomia. Con Gian Marco ci siamo visti, parlati e sono nate tante idee, tra cui questa. I nostri Panluxury sono un viaggio in un luogo dove l’alta pasticceria diventa amica dell’alta gastronomia”.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

A proposito dello Chef Carli, ha saputo “contaminare” la serata districandosi tra cavalli di battaglia del suo repertorio come le candele spezzate alla Genovese e il Sandwich di tonno, sentori di brace e sottobosco e gel di cipolla in agrodolce e gli antipasti meravigliosi di casa ” Ristorante Il Principe” accompagnati, sempre, dal giusto calice di vino.
Gian Marco aggiunge un aneddoto: ” un venerdì Marco De Vivo, mi chiede a quale spezia abbinerei il caviale perché loro avevano già pensato al panettone salato, così dal caviale siamo passiti al tartufo ed è nata la nostra collaborazione, un pò per gioco. Le sinergie, penso, sono il futuro dei nostri settori”.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Candele spezzate alla Genovese

In conclusione, questo tipo di joint venture sono fondamentali per il territorio, le aziende e naturalmente per i professionisti.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

Credits: Gianni Cesariello