La Sicilia Sud Orientale è oramai uno dei luoghi più visitati d’Italia. In particolare la provincia ragusana che, piena di luoghi d’arte e di mare, sta diventando grande meta turistica e soprattutto gastronomica. Marina di Ragusa in questo non si distingue. È la località più visitata di tutto il litorale ibleo grazie a innate caratteristiche che rendono il suo lungomare un luogo sicuro con strutture ricettive, ristoranti e ottima qualità delle spiagge. Con un panorama spettacolare e direttamente sulla spiaggia abbiamo visitato un ristorante leggendario di questa zona: “Il Delfino”, dello chef Vincenzo Mormina.

Profumi straordinari, una cucina tradizionale e mediterranea, la freschezza del pescato, sono le caratteristiche intatte di questo posto che rivela da subito le origini di una cucina, quella siciliana e di mare, arcaica, pura e genuina.

Mormina ha una storia incredibile e degna di essere raccontata: un passato come geometra a Milano con origini salde nel ragusano e un rientro per amore della sua regione dove rileva l’attività del suocero e, in breve tempo, trasforma (grazie all’aiuto preziosissimo della moglie) Il Delfino in un tempio assoluto del pesce siciliano.

Piatti come le cozze in crosta o l’ottimo polpo, fino a primi eccellenti come la loro pasta con le sarde, rivelano un preziosissimo esempio di ricerca che non si limita per forza allo sperimentalismo gastronomico, ma denotano un percorso che ritrova e impone il valore più arcaico della degustazione culinaria: il semplice e banalissimo gusto.

Un servizio impeccabile, un approccio ai tavoli fatto di educazione e gentilezza e un’attenzione al cliente che viene con prole (il sottoscritto si è permesso di portare l’intera famiglia, compresi bimbi piccoli) fanno de Il Delfino non solo una delle migliori tappe per chi cerca il semplicissimo “pescato del giorno”, ma anche un luogo sicuro per chi cerca diversificazione nei piatti (dal semplice antipasto, alla grigliata di pesce, fino al sempreverde cocktail di scampi).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Insomma, un ristorante che lascia il segno, che non estremizza la “ricercatezza”, ma propone semplicemente le più importanti specialità di mare della zona, con dedizione, impegno e grande professionalità.