Una delle aziende campane che mi sta molto a cuore è la Vergilius, start-up nata nel 2019 dall’amicizia tra due giovani imprenditori, Giacomo Ambrosino e Marco Nunziata, oggi portata avanti da Giacomo, che ha rilevato l’intera attività.

La Vergilius è specialista in PESTATI artigianali, lavorati a mano, con i prodotti esclusivi del territorio campano e nel rispetto della stagionalità. L’amore per la terra, la riscoperta dei sapori “veraci” di ogni singolo ingrediente, piazzano le salse nella categoria dei prodotti detti “di nicchia” del Made in Italy.

Infatti, la lavorazione artigianale dei prodotti di stagione, offre una qualità superiore nella salvaguardia di tutte le proprietà organolettiche ed un numero limitato di confezioni, sinonimo di esclusività. Ho provato personalmente tutti i pestati e con grande soddisfazione posso confermare la versatilità del prodotto. Condipasta, base per secondi piatti, finger-food, antipasti per finire anche in farcitura di prodotti da forno come la pizza, per esempio.

Un successo annunciato, pronto a varcare i confini europei, come il Pestato di Friarielli, un prodotto faro, eccellenza campana, difficile da reperire altrove. Al catalogo troverete: pestato di pomodori secchi, pestato di zucca, pestato di noci e pestato di cipolla. Tutti di qualità superiore e gustosissimi. Ad ampliare il catalogo, sott’oli, vellutate e nuove ricette sono allo studio.

pestato di friarielli di vergilius

petali di zucca grigliata con ricotta di bufala al pestato di noci, timo

Causa la pandemia, bisognava un po’ reinventarsi e per le feste natalizie del 2020, Giacomo decide di provare una vendita dei suoi vasetti in una box, simpatica idea regalo per amici e parenti appassionati di cucina e di buoni prodotti. Un successo immediato che poserà le basi per un nuovo marchio, da poco depositato, che fa già parlare di se. Si tratta di CANISTO, non un semplice nome, ma una di quelle idee che io chiamo “genialate” che, spesso, solo un napoletano riesce ad avere.

Parliamo un po’ di storia napoletana. Il canisto è un’invenzione dei napoletani, che trova radice nella fame e nella necessità. Esiste da almeno 150 anni e nasce con lo stesso spirito di solidarietà del caffè sospeso (pagare al bar un caffè a chi non può permetterselo) o della pizza a otto (comprare una pizza e pagarla dopo 8gg.)

Era di usanza del salumiere di quartiere, di preparare, a Natale, un cesto per le famiglie più povere, contenente tutte le vivande necessarie alle preparazioni festive, pagato poi a piccole rate per diverse settimane, fino ad estinzione del debito. Sebbene quest’usanza non sia più di attualità, a Napoli, è rimasta viva la tradizione natalizia, di recarsi a casa di amici e parenti con  un cesto pieno di prelibatezze, talvolta talmente stracolmo, da dover portarlo con le due mani e bussare alla porta con i piedi.

Giacomo ne ha fatto un Brand ed uno slogan, con uno spot pubblicitario efficace e simpaticamente napoletano: CANISTO…A NATALE BUSSA CON I PIEDI.

le box canisto

Una box elegantissima con all’interno, oltre ad i pestati Vergilius, la Pasta di Gragnano IGP Pastificio “La Divina” ed i sughi pronti di VESTALIA, altro brand napoletano di successo. Il meglio del territorio campano, da regalare ad amici e parenti, racchiuso in 5 box, per tutti i gusti e per tutte le tasche, acquistabili on-line e spedite in 24h. Presenti anche sull’app CONSEGNAM. Buon Canisto a tutti.

www.domusvergilius.com
www.canisto.it
www.consegnam.it