LE VISITE IN CANTINA SI SPOSTANO ONLINE

GRAZIE A VINO-A-PORTER ED ENOSOCIAL

 

 

Visitare alcune delle più belle realtà enologiche d’Italia, stando comodamente seduti davanti al proprio tablet o pc, si può! Grazie al progetto Vino-à-porter®, se gli operatori e gli appassionati del mondo del vino non possono andare in cantina, sono le cantine ad andare da loro.

 

In questo momento di difficile mobilità e stallo si può così sognare tra i filari assolati della Sicilia o tra i saliscendi ricamati di vigneti dalla Toscana al Friuli e in tutte le altre regioni italiane;  passeggiare “virtualmente” tra le barrique o fare un viaggio  sensoriale tra le note degustative di vini autoctoni e altre perle enologiche.

 

L’ideatrice del progetto Vino-à-porter® è Francesca Negri, da sempre impegnata nella comunicazione “unconventional & enthusiast” del mondo del vino e conosciuta dal grande pubblico come Geisha Gourmet (il suo blog) e i suoi libri.

Grazie all’accordo con la piattaforma Enosocial® e clicknbuy®, Vino-à-porter digital tasting WL consente e ai wine lover di  acquistare alcuni speciali box #tastingathome inseriti nella sezione creata a doc, denominata Vino-à-porter, all’interno dei due portali di vendita online e di fare le visite in cantina. I box #tastingathome, da 3 bottiglie, consentiranno a chi li acquista di poter accedere a una “private room” in cui poter guardare un video-tutorial di degustazione dei vini ordinati che Vino-à-porter realizzerà insieme al produttore. Proprio come una degustazione in cantina, anche se tra barrique e vigneti non ci si può recare.

 

Per i produttori si tratta  inoltre di una nuova opportunità per attivare con estrema facilità un canale di vendita online dei propri vini.

 

 

Ulteriori dettagli: info@vinoaporter.it