Tannico è l’enoteca di vini italiani più grande del mondo, con un’offerta di oltre 12.000 etichette provenienti da più di 2.000 cantine diverse. Nel 2017, a soli 5 anni dalla nascita, Tannico ha raggiunto un fatturato di 11 milioni di Euro, inviato oltre un milione e mezzo di bottiglie nel mondo, servito più di 85.000 clienti ed è l’azienda italiana del food-tech che ha raccolto maggiori investimenti (8 milioni di Euro in 5 anni).
 
Ho intervistato MARCO MAGNOCAVALLO, Co-fondatore e Amministratore Delegato di Tannico
made_in_italy
 
Qual è la storia di Tannico?
Tannico nasce circa 5 anni fa da una mia idea dopo essermi accorto che il settore enologico era un campo ancora da valorizzare, soprattutto in Italia. Decidemmo così di aprire il primo catalogo digitale di vini creando quello che oggi è diventato molto più di un semplice catalogo, diventando di fatto l’enoteca digitale di vini italiani più grande al mondo, con 12.000 etichette selezionate proveniente di oltre 2.000 cantine.
 
Come funziona il servizio?
Tannico è un e-commerce che spedisce in 20 paesi europei e consegna in tempi record: qualche ora a Milano, in giornata in tutta Italia e solo due settimane per Stati Uniti. Offre inoltre servizi dedicati al B2B come Tannico Intellingence e Wine Platform.  
 
Tannico Intelligence è il primo servizio di marketing intelligence focalizzato sul mondo del vino. Nello specifico, permette di sviluppare report di settore, oppure ad hoc per la singola azienda, grazie all’analisi dei big data raccolti dal sito. Permette alle cantine di capire chi sono i loro clienti, monitorare gli acquisti, la popolarità del proprio marchio e il tasso di fidelizzazione. 
WinePlatform è un servizio di sostegno alle aziende vinicole nella vendita online ai propri clienti, a partire da coloro che visitano le cantine. Tannico mette il proprio know-how tecnologico al servizio delle aziende creando dei mini siti o integrando la componente e-commerce all’interno dei rispettivi siti web , rendendo possibili gli acquistabili online ma anche tutta la parte di gestione degli ordini, pagamenti, customer care, accise e pratiche doganali in Europa e nel mondo. 
 
Quanto vale il settore dell’e-commerce nel wine?
Il segmento dell’e commerce all’interno del mondo wine nei vini da enoteca in Italia vale circa 30/35 milioni di Euro. E crediamo che questo numero sia in costante aumento. Il mondo del digital anche nel settore del wine si sta evolvendo con estrema rapidità. Basti pensare che ad oggi il 40% del business di Tannico viene realizzato tramite mobile.
 
 
Che numeri fate ad oggi?
Nel 2017 Tannico ha registrato una crescita del 70% del fatturato che è salito a quota 11 milioni di Euro, arrivando a servire oltre 85.000 di clienti e vendendo più di 1,5 milioni di bottiglie.
 
 
Avete ricevuto da poco un nuovo round di finanziamento, cosa farete con questi soldi?
 
Il nuovo round per l’aumento di capitale da 2,5 milioni di Euro, oltre alla partecipazione pro quota dei soci del precedente round di finanziamento, vede l’ingresso di NUO Capital holding di investimento asiatica di proprietà della famiglia Pao/Cheng di Hong Kong, che ha sottoscritto l’investimento per oltre il 50%. Il round consentirà lo sviluppo di nuovi progetti fra i quali l’implementazione di Tannico.biz, il portale dedicato interamente al B2B Horeca, lo sviluppo di un progetto retail con l’apertura del primo WineBar Tannico a Milano e il rafforzamento della piattaforma Tannico.it, che si aggiorna costantemente per essere in linea con le richieste di un mercato in continua evoluzione.
 
MARCO MAGNOCAVALLO
Co-fondatore e Amministratore Delegato di Tannico
Imprenditore seriale, product manager ed esperto di nuove tecnologie, dal 2013 Marco Magnocavallo è co-fondatore e Amministratore Delegato di Tannico, la più grande cantina di vini italiani nel mondo. Tannico è l’e-commerce leader nel mercato italiano nella vendita di vino d’enoteca, con oltre 11 mila etichette – di cui l’80% italiane –provenienti da 1.600 cantine. Il servizio garantisce la consegna dei prodotti in qualche ora a Milano, entro 24h in Italia e in due settimane negli Usa.
Marco Magnocavallo ha maturato una profonda esperienza nel mondo della comunicazione digitale. Nel 1996 crea la web agency Communicate!, la sua prima attività imprenditoriale. Nel 2004 fonda ed è CEO di Blogo, testata nativa digitale tra le più seguite d’Italia, operante in 5 paesi con oltre 50 magazine verticali e più di 11 milioni di utenti unici mensili, poi ceduta a Dada/RCS. Tra il 2011 e il 2013 è
Venture Partner in Principia SGR, una delle maggiori realtà operanti nel settore del venture capital italiano, dove si occupa di guidare l’investimento in DoveConviene, Neodata, Vivocha e Semplicissimus Book Farm.
Nel 2011 inoltre diventa co-fondatore di Boox, l’acceleratore per startup digitali con un portfolio di quindici aziende tra cui Cortilia, Iubenda e Velasca.