Ci sono state, seppur frenate dalla pandemia che impedisce assembramenti in presenza, le celebrazioni per il Pizza Day del 17 gennaio. Il piatto italiano più amato del mondo è stato omaggiato dai più importanti pizzaioli.  Non poteva mancare all’appello Stefano Miozzo, già campione del mondo nel 2017 ai Mondiali di Parma nella categoria pizza in pala e poi l’anno successivo nella categoria più ambita, la pizza classica in cui ha sbaragliato la concorrenza di oltre 700 concorrenti.

Lo chef della pizzeria “Al Borgo 1964” (con cui collabora ormai dal lontano 1996) e da settembre scorso anche de “Le Forkette”, entrambe site a Verona, ha deciso di celebrare la sua amata pizza con una “Romeo & Juliet” molto speciale. Gli ingredienti sono mozzarella di bufala, rucola, tonno cotto a 54º al cuore, scaglie di pomodoro disidratato, rosmarino fritto, maionese al cappero.

“Si chiama Romeo & Juliet perché Romeo dona a Giulietta il fiore di rosmarino. E in questa pizza il tonno è aromatizzato al rosmarino, che viene poi anche fritto e posto su di esso. Così da diventare croccante e scioglievole”, ha spiegato il tecnico panificatore del Molino Magri. Per il quale crea delle farine e insegna in tutto il mondo.

Una pizza davvero speciale quella proposta da Stefano Miozzo. Costui si conferma ancora una volta uno dei maestri più apprezzati e seguiti dell’arte bianca.