Wine&Thecity ritorna a Napoli dal 6 al 25 Maggio, con un programma ricco di eventi.

E’ una manifestazione enogastronomica nata a Napoli che ogni anno, nel mese di maggio, travolge la città di gusto, arte e bellezza con una miriade di eventi organizzati all’insegna del vino. L’iniziativa coinvolge ristoranti, musei, boutique, gioiellerie, alberghi e tutti i principali luoghi di aggregazione della città, che per l’occasione si trasformeranno in templi di convivialità, sapore e buon vino.

Programma

Si tratta di una manifestazione itinerante e coinvolgente che rappresenta il volto più creativo di Napoli, quello che per venti giorni unirà realtà diverse della stessa città, accomunate dal medesimo amore per il vino e le tradizioni.

Abbiamo intervistato la fondatrice Donatella Bernabò Silorata:

Qual è la storia di Winet&TheCity? 

Wine&Thecity nasce nel 2008 come fuori salone di Vitignoitalia. Un fuori salone del vino non c’era mai stato; a Milano c’era e c’è il Fuori salone del Mobile dedicato al design ed io da lì sono partita mettendo insieme le mie passioni, il vino, l’arte, il design, la mia città. L’idea di portare il vino fuori dal contesto della fiera era nuova, piacque ai negozi degli amici. Cominciai con pochi indirizzi e 5 giorni di degustazioni on the road. Un dato importante: all’epoca Napoli viveva la più grande emergenza rifiuti degli anni Duemila. Con massacro mediatico. Al cinema usciva il film Sex&Thecity che mi suggerì il nome.

Quali sono le novità di quest’anno?

Le novità ci sono ogni anno. Quest’anno sono innanzitutto 20 giorni di eventi, poi l’inclusione nel circuito dei siti del Polo Museale e di altre location eccellenti come il Museo del Tesoro di San Gennaro ed il Teatro Bellini. Ormai già da qualche anno arricchiamo il nostro cartellone con eventi importanti in siti culturali.

Avete ricorso al crowdfunding , con quali risultati e con quale strategia?

Lo scorso anno ricorremmo al crowdfunding per finanziarci. Siamo una rassegna indipendente che si mantiene oltre che sul nostro lavoro sul supporto di aziende private, i nostri sponsor. Con il crowdfunding abbiamo raccolto lo scorso anno poco più di 7.000 euro. Quest’anno invece ci siamo inventate la Wine&thecity card

Wine&Thecity card

che è una sottoscrizione spontanea all’associazione Wine&Thcity che dà diritto a sconti e agevolazioni per un anno e soprattutto ha lo scopo di aiutare e finanziare Wine&Thecity.

Come è cambiato il mondo del vino in questi anni?

Il mondo del vino è cambiato perché anche grazie a rassegne come questa c’è più consapevolezza, più qualità. Il buon bere è diventato costume, moda. Si distingue tra vino e una buona bottiglia di vino. I consumatori sono più evoluti e preparati.

Noi parliamo di innovazione e tecnologia nel food, da esperta mi citi un prodotto/servizio innovativo?

A Wine&thecity viene presentato un prodotto 100%campano che si chiama Fresh,Fresh è una sorta di glacette intelligente fatta da un sommelier di Pozzuoli: Nando Salemme, un brevetto unico e originale, disegnato da Salvatore Cozzolino, e destinato a rivoluzionare il servizio del vino. Si presenta come un elegante seau à glace in plexiglass trasparente e antigraffio e funziona con del semplice ghiaccio (a cubetti o a scaglie), ma ha una tecnologia innovativa che consente di mantenere costante e per un lungo periodo di tempo la giusta temperatura di servizio del vino. Sul lato esterno del contenitore è incisa una scala in centimetri che indica l’esatta quantità di ghiaccio da utilizzare a seconda della temperatura desiderata, mentre al suo interno è inserita una fascia di alluminio ad alta conducibilità termica che divide i cubetti dal vino creando una perfetta “camera di refrigerazione”: l’alluminio assorbe il freddo generato dal ghiaccio e lo trasmette direttamente alle pareti della bottiglia che, complice la pendenza del contenitore, risulta sempre adagiata sulla lastra rimanendo quindi ben rinfrescata. La base di alluminio è inoltre dotata di una piccola guarnizione in plastica trasparente che forma un compartimento a perfetta tenuta stagna in grado di trattenere l’acqua di scongelamento impedendole di arrivare alla bottiglia.