Una vera “chicca” a Fuorigrotta. 

interno_pelloneCortesia, garbo, attenzioni per il cliente e cura dei particolari. È così che il locale della famiglia Pellone, rinnovato proprio in questi giorni, da semplice “pizzeria di quartiere” è riuscito ad affermarsi nel panorama più ampio della pizza napoletana ottenendo già diversi riconoscimenti, senza montarsi la testa e non facendosi fuorviare dalla ricerca spasmodica della popolarità, male da cui in tanti si sono fatti travolgere.

La famiglia Pellone, i fratelli Marco e Antonio, coadiuvati dell’aiuto prezioso del papà, attualmente alla cassa e dalle presenze femminili (mamma e zia) impegnate in cucina, si muove quasi a passo di danza nel piccolo locale di Fuorigrotta, in un perfetto equilibrio tra cucina, banco, forno e sala.
Il menù è vario ma diretto, di facile consultazione, coadiuvato da due piccole, e ben fatte, carte di vini e birre.
La scelta dei prodotti è mirata, ben studiata e soprattutto ben presentata su ciascuna pizza che diventa così gia bella da vedere ancor prima di procedere all’assaggio.
Impasto della tradizione, ben steso e cotto attentamente.


Una chicca la pizza fritta con il soffritto della famiglia Pastore, confortevole la classica provola e pepe esaltata anche dal buon pomodoro, sorprendente la “Core ‘e mammà” con carciofi, parmigiano in crosta e limone.
Un locale in continua evoluzione, sempre alla ricerca del buono ma senza voli pindarici che, se non calibrati bene, possono rivelarsi, scelta non vincente.
marco_pellone

Il classico esempio di come, tenendo i piedi ben piantati per terra, si può crescere e migliorare sempre un po’ di più.
La pizzeria è aperta a pranzo e a cena tutti i giorni tranne il lunedì.
La domenica aperti a pranzo solo se il Napoli gioca in casa!