A gettar le basi  del successo della Pasticceria Napolitano fu nonna Pasqualina nel 1920, che nel tempo ha tramandato ai suoi figli i segreti della vera pasticceria napoletana. Oggi Marco e Vincenzo Napolitano portano avanti la tradizione di famiglia lavorando con passione e con lo stesso amore tramandato dalla nonna.

 

La Pasticceria Napolitano è una pasticceria con circa 100 anni di tradizione, restando fedele all’originaria tradizione, ci può raccontare di più?

La pasticceria Napolitano fondata nel 1920 da Vincenzo Napolitano. A gettare le basi del successo fu la nonna Pasqualina che ha tramandato ai suoi figli e nipoti i segreti della vera pasticceria napoletana. La Pasticceria Napolitano è rinomata per le sue specialità babà sfogliatelle  e  torte create nel proprio laboratorio in maniera artigianale , con primissime materie, restando sempre fedele alla tradizione di famiglia.

Giovanni ha fatto esperienze in laboratori e pasticcerie in Italia e in Europa per portare a casa “nuove tecniche”, quali tra queste possiamo ancora ritrovare nelle vostre lavorazioni?

Giovanni Napolitano nasce a Napoli 25/04/1960 in una famiglia che da quattro generazione e’ attiva nel settore della pasticceria , quindi parliamo di una tradizione che si tramanda da oltre novanta’anni.

Da piccolo ha incominciato subito a lavorare nel laboratorio di famiglia dedicandosi con amore e raggiungendo il massimo dei risultati. Giovanni ha frequentato corsi  e approfondimenti sulla pasticceria tradizionale napoletana e nazionale , creando un mix di tradizioni e innovazioni. 

 

Avete anche partecipato a Cake Star, che esperienza è stata?

L’esperienza di Cake star è stata emozionante;  abbiamo gareggiato con altre grandi pasticcerie napoletane. Grazie alla trasmissione ci ha conosciuto tutta la penisola italiana, infatti spesso vengo turisti  in vacanza a Napoli a trovarci per provare i nostri dolci e prettamente per conoscerci.

 

Avete presentato il San Gennariello realizzato in onore del San Gennaro Day che si è svolto il giorno 24 Settembre, come nasce?

Il San Gennariello nasce per valorizzare il nostro Patrono.

Il dolce nasce da ingredienti semplici ovvero pasta frolla e crema d’arancia entrambi ingredienti hanno un significato: la pasta frolla simboleggia semplicità della nostra cultura e la crema d’arancia, poichè il santo veniva chiamato “faccia gialla”. Infine sopra abbiamo messo una piccola immagine del santo in pasta di zucchero..

 

Tra le vostre specialità che sono davvero infinite ricordiamo il “Re Poderico”, ci racconti com’è fatto?

Il  Re Poderico nasce da Giovanni Napolitano con l’idea di celebrare la piazza , dove e presenta oggi l’azienda .

Il dolce , infatti studiato nell’accurata scelta di materie prime e da ore e ore di lavorazioni è un soffice choux ripieno di delicata crema di fior di latte e mascarpone. Cercando di proporre un gusto semplice ma innovativo ” RE Poderico” riscuote notevole successo nel panorama dolciario Partenopeo .

 

Quali sono altri tuoi “cavalli di battaglia”?

I nostri cavalli di battagli sono un pò tutta la pasticceria napoletana classica , babà e sfogliate in varie versioni, torte classiche e innovative preparate con ottimi prodotti e lavorazioni artigianali , il must è la torta chantilly e fragole e poi il nostro Re Poderico proposto  in varie versioni classico , tiramisù e cioccolato.

La Pasticceria Napolitano non è solo pasticceria, cosa offrite nel vostro punto vendita?

La pasticceria Napolitano e figli si propone nello scenario della città di Napoli come punto di riferimento grazie al bar e pasticceria offe una sala da te e uno spazio esterno dove servono ottimo caffè , dolci e aperitivi , oltre allo staff cordiale e disponibile.

 

Quali sono le prossime novità che ci dobbiamo aspettare?

Abbiamo dei progetti e stiamo valutando tante cose: vedrete sarà qualcosa di bello consigliamo ai clienti e i lettori di seguirci sui nostri canali social.