Lo ammetto!!!! Di Gragnano conoscevo soltanto i famosi pastifici e per puro caso ho fatto una delle mie più belle scoperte: la famiglia MALAFRONTE ed il loro panificio.

Spero di essere all’altezza nel raccontarvi l’emozione che ho provato a degustare i loro prodotti. Forse non ci riesco. Allora vi esorto vivamente a visitare questo luogo, più che speciale. Un pane cosi buono e “vero”, l’odore inebriante di cottura, presente in tutto il locale, ed anche fuori in strada, mi hanno riportata indietro nel tempo. Leggo il certificato della guida Gambero Rosso: 3 PANI 2021. Si potessero aumentare, io ne darei 10.

Partiamo dalla storia di questa incredibile famiglia. Ad oggi, sono quattro le generazioni di panificatori, e l’avventura, iniziata 115 anni fa, ad opera di Giuseppe Malafronte, è perpetrata da tre fratelli discendenti: il maestro panettiere Adriano, il re dei panettoni Massimiliano ed il responsabile commerciale ed amministratore Daniele.

Ad accogliere i numerosi clienti, il papà, maestro Sig. Ciro Malafronte, che, ormai, si occupa della cassa ed in modo gentile ed elegante, intrattiene la conversazione. Al banco, la splendida Carla, commessa energica, disponibile e sorridente, che con grazia, competenza e professionalità, non esita a dare tutte le spiegazioni che richiedo sui prodotti. Il successo dei Malafronte, risiede, senza alcun dubbio, nel rispettare, ancora oggi, il metodo tradizionale di lavorazione, con farine di grani antichi, materie prime del territorio, di elevata qualità, olio EVO del Cilento e lievito madre.

La costante artigianalità dei prodotti, sempre diversi e ricercati, fanno del panificio, un punto di riferimento per gli abitanti del luogo, la clientela di passaggio e ben oltre. Infatti, nell’ottica di restare al passo con i tempi, uno shop on-line è attivo sul sito dell’azienda. Vi troviamo un catalogo con il meglio della loro produzione: grissini napoletani stirati a mano (loro prodotto di nicchia), crackers, bruschette, saltimbocca, taralli e biscotti di vario genere. Idea geniale con il Pacco da Gragnano, contenente il meglio dei prodotti locali, ed infine, uno dei must Malafronte: il Panettone.

Prodotto dal Re, indiscusso, maestro Massimiliano, la sua produzione si effettua nella seconda  sede di Lettere (NA), così come il vasto catalogo di prodotti per le grandi occasioni. La versione alle Amarene ha vinto la medaglia d’oro di The Wine Hunter Awards 2018 al Merano Wine Festival e Massimiliano ha partecipato, con successo, a diverse edizioni del Re Panettone, la festa del dolce milanese.

Ho pensato: peccato, a saperlo venivo prima. Con un cenno del capo del Sig Ciro, mi ritrovo davanti un piattino per un assaggio di panettone. Miracoloooo!!! Non potrei mai riprodurre in parole (neanche il tempo di fare una foto…) il colore giallo paglierino, la delicatezza, il profumo e la “scioglievolezza” di questo panettone tradizionale spettacolare. Sembra che anche la colomba pasquale meriti la degustazione. Poi vi dirò…!!! Chiaramente, tutto il mio interesse è nato dopo aver pranzato.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

Pane, Panino, Focaccia

Appena entrata nel locale, per puro caso, do uno sguardo a tutti i prodotti esposti sugli scaffali, ai riconoscimenti incorniciati, un magnifico tavolo in legno centrale, dove poter mangiare rapidamente e ben seduti, un pensile in vetrina con un paio di sgabelli ed un paio di tavoli in sala. Completano un espositore a parete, retro banco, e due vetrine, ad L, ricolme di magnifici pezzi di pane, panini, e dolci in bella mostra. Circa 50, le referenze di pane tra le quali: cafoncello, petra, kamut e cereali. Il mio occhio cade su degli enormi panuozzi… Scelta inevitabile (ma ci sono anche le pizze). Chiedo a Carla i gusti disponibili e se era possibile averne una metà, visto che ogni pezzo è di mezzo metro circa. Detto, fatto. Gusto a nostra scelta, panuozzo intero, due composizioni differenti.

Molto apprezzata l’idea dell’acqua in bottiglia di vetro, molto chic. In attesa, in vetrina, troneggiano le pizze in teglia. Un pezzo, farcito con mozzarella, funghi e pancetta, è solo soletto: assaggio. Magnifique!!! Un crunch perfetto. Presagio di un pranzo superlativo.

Arriva il panuozzo, servito su di un tagliere antico. Un profumo e una croccantezza esilaranti. Salsiccia, provola e patate, l’uno, Crudo, provola e patate, l’altro. Superlativo è poco dire. Impossibile mangiare altro. Veramente ben servito. È una delle rare volte che ho voglia di degustare altro e prendo tre prodotti da portare via, testati per voi: pane al finocchietto selvatico, panino ai cereali con semi e pan focaccia bianco al rosmarino.

I tre prodotti hanno confermato a pieni voti la qualità e l’artigianalità della casa, misti ad un lievito madre d’eccezione, fanno, sicuramente la differenza. Il mio “coup de cœur”??? Tutti, indistintamente. A casa mia si consuma poco pane e vi assicuro che dopo qualche giorno, freschezza e qualità sono rimaste intatte.

Avrei voluto discutere con tutti e tre i fratelli, ma l’enorme mole di lavoro ed i loro impegni, non l’hanno permesso, non avendo preso un appuntamento. Ma sono felicissima di aver discusso con il Gran Patron, il Sig. Ciro, la cui grande passione ed esperienza della panificazione, meritano rispetto ed ammirazione; un maestro da cui imparare tanto, umanamente e professionalmente. Un gentiluomo d’altri tempi, semplice, umile e vero, al pari del suo pane. Solo a parlarne, i suoi occhi brillano. È LA MEMORIA DELL’ ARTE BIANCA. Mi riservo un incontro successivo con i maestri, per carpire qualche piccolo segreto, da maestro a chef, con la visita dei laboratori.

Progetti futuri? Udite udite!! Una  nuova sede del panificio, con mia grande gioia, a breve, aprirà le porte a Napoli, nella prestigiosa cornice della Galleria Umberto I. Inoltre, se volete una bella idea regalo per la festa degli innamorati, vi consiglio il loro CUOR DI FRAGOLA, un capolavoro lievitato a forma di cuore ed aroma di fragola, ricoperto di cioccolato Ruby al profumo di fragoline di bosco. Rinnovo i miei complimenti alla famiglia Malafronte e gioisco dell’imminente arrivo della Santa Pasqua per rinnovare l’esperienza gustativa con la colomba.

PANIFICIO MALAFRONTE
Via Castellammare, 162
80054 Gragnano
Tel. 0818714049
Shop on-line: www.malafronte.org