Pane&Panettieri 2021

40 nuovi indirizzi, 3 premi speciali: la classifica dei migliori panificatori italiani

Si fa presto a dire pane. Oggi più che mai. I lunghi mesi di lockdown hanno spinto gli italiani a riscoprire il valore dei beni primari, a cominciare dal pane. Per Il pane è stata un’occasione d’oro. Il momento giusto per “affondare” il colpo definitivo a farine raffinate e semilavorati e per valorizzare ulteriormente il lavoro dei migliori panificatori italiani. La seconda edizione di Pane&Panettieri d’Italia del Gambero Rosso, realizzata in collaborazione con Petra-Molino Quaglia, azienda leader nella produzione di farine di grano tenero ad alta qualità, riparte da qui, dai grandi panificatori, siano essi i “padri della patria” o giovani che hanno scelto uno dei mestieri più antichi del mondo e s’impegnano per dar vita ad un pane infinitamente buono perché realizzato come natura comanda. Dal Piemonte alla Sardegna, Pane&Panettieri ha selezionato 370 indirizzi dove trovare, al di là di sperimentazioni e geniali creazioni, un ottimo pane quotidiano. Un pane figlio di lievito madre vivo, di grani antichi selezionati come fior da fiore, di un circolo virtuoso fra mugnai, contadini e panificatori, un pane di filiera. Un prodotto che non costa pochissimo ma sul quale vale la pena investire perché investire sul quel pane vuol dire investire sul nostro futuro, sulla nostra salute.

“Negli ultimi mesi ci siamo cimentati con impasti e forni, seguendo i consigli dei maestri panificatori che ci hanno fatto compagnia con i segreti di questa tradizione antica.” dichiara Paolo Cuccia, Presidente di Gambero Rosso “Abbiamo imparato a riconoscere ed acquistare il pane di qualità, riavvicinandoci alle botteghe eccellenti delle nostre città. Con questa edizione della guida Pane&Panettieri d’Italia vogliamo celebrare nuovamente con entusiasmo il lavoro e i professionisti dell’arte bianca.”

 

LA GUIDA

 

40 nuovi ingressi, 44 panifici premiati con il massimo punteggio dei Tre Pani. La Lombardia è al vertice con 7 panifici premiati seguono il Piemonte e il Veneto con 6; l’Emilia-Romagna con 5; Lazio, Puglia e Sicilia con 3; Toscana, Marche e Campania con 2; Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Basilicata e Sardegna con 1 (vedi elenco allegato).

 

PREMI SPECIALI

Panettiere emergente

DANIELE MARÈ – Panificio Marè – ROMA

 

Pane dell’anno

PANIFICIO ‘A MAIDDA – Filone al finocchietto selvatico, mandorle d’Avola e uva passa di Zibibbo di Pantelleria – TRAPANI

 

Pane e territorio

CARLO EUGENIO FIORANI – CASTELVERDE (CR)