Michela Coppa ha condotto molti programmi importanti in televisione, e dal 2017 diffonde tramite i suoi account social uno stile di vita sano. Posta ricette legate al suo regime alimentare funzionale e alla sua attività quotidiana connessa al benessere dello spirito e del corpo.  Pratica da tempo lo yoga e di recente è diventata Yoga Teacher.

Da poco è convolta nel progetto di  Cortile Flora, nel cuore di Milano, che rappresenta un nuovo punto di riferimento per una cucina sana e di qualità. 

Michela dopo programmi come Passaparola e la Corrida, a cosa è dovuto il tuo avvicinamento al mondo del food e dell’alimentazione salutare?

Per 10 anni sono stata alla conduzione di Ricette all’Italiana per Mediaset, che mi ha permesso di entrare nelle aziende italiane che producono le nostre eccellenze. Da parmigiana doc e da amante della buona cucina, mi sono subito appassionata ai prodotti di eccellenza del nostro paese come l’olio extravergine d’oliva spremuto a freddo o la mozzarella Dop. Quando inizi ad assaggiare prodotti di grande qualità non puoi tornare più indietro e così prendi coscienza che i tuoi piatti sono migliori e più sani con ingredienti d’eccellenza.

Il tuo passaggio al mondo dei social, come è avvenuto?

Dopo 17 anni di televisione e sempre in giro per l’Italia, avevo bisogno di uno stile di vita più “dolce”. Ho capito che i social potevano diventare il mio canale televisivo personale, dove far vedere realmente chi era Michela con le sue passioni, e soprattutto mi permettevano di interagire direttamente con i miei follower. In questo modo nel giro di un anno, sono riuscita a creare un’identità legata sia al mondo del food, che mi portavo dietro da miei anni di esperienza televisiva e personale, ma anche allo yoga. In generale quello su cui ho puntato è il benessere.  Il mio obiettivo è quello di condividere, come faccio quotidianamente nella vita, le mie esperienze dirette a favore del pubblico femminile.

Hai scoperto un nuovo modo di mangiare?

Sin da giovanissima ho capito l’importanza del mangiare bene e che questo, aveva degli effetti importanti sulla salute. Inoltre ho avuto l’opportunità di collaborare alla redazione del libro “Ricette funzionali”. Libro (Collana BUR), realizzato a quattro mani con la nutrizionista Sara Farnetti, che tratta della necessità di assumere un’alimentazione sana e di acquisire delle buone abitudini a tavola, che possano essere in sintonia con il nostro organismo e il nostro stile di vita. Oltre a presentare una variegata rassegna di pasti e spuntini, il lettore viene instradato, con scelte mirate, verso un nuovo livello di consapevolezza sulla funzione del cibo, sulle associazioni e sulle preparazioni, in pochi e facili passi. Inoltre con questa collezione unica di ricette, abbiamo cercato di eliminare i dubbi nella scelta degli alimenti, nella loro combinazione e nelle modalità di cottura. Cercando di indicare quelle che sono più idonee a valorizzare il nutrimento per renderlo disponibile e salutare per l’organismo.

Da poco è uscito il tuo nuovo libro “Per un anno di benessere”, ci puoi dire qualcosa in più?

Io, negli anni, ho trasformato la ricerca del benessere in un vero e proprio stile di vita, in una missione da condividere sui social con migliaia di persone. In questo libro, voglio proporre un vero e proprio programma annuale, dedicato alla salute del corpo e della mente attraverso ricette sane, sequenze yoga, tecniche di respirazione, approfondimenti sui superfood di stagione, ma anche tisane e decotti e beauty natural tips home made. Come per esempio, il massaggio sul viso con l’olio evo per 5 min e poi uno scrub fatto con un mix di caffè e miele che è un tips anti stanchezza.

Quindi ogni mese dell’anno è dedicato ad una tematica in particolare (dal detox alla purificazione, fino all’attivazione metabolica, la vitalità e molto altro). Per esempio, il mese di gennaio è dedicato al detox, dopo il periodo delle festività, il corpo ha bisogno di un restart.

Quindi per ogni mese presento le mie strategie, proponendo tre ricette che sono realizzate per le stesse funzionalità e fatte esclusivamente con prodotti di stagione. Quindi si passa alle bevande, come tisane, decotti o estratti, poi alle beauty natural tips, ed infine concludo con la parte yoga con esercizi respirativi dedicati all’argomento del mese.

Ci racconti la tua passione per lo yoga?

Ad oggi non riuscirei a farne a meno, fa parte delle mie giornate. In occasione di un viaggio a Miami mi sono avvicinata a questa pratica, e durante la permanenza, ogni giorno mi ha insegnato qualcosa di nuovo. Percepivo il benessere psicofisico che lo yoga mi regalava. È stato un modo meraviglioso per conoscermi di più, e mi sono letteralmente innamorata di questa pratica. Questo percorso è stato completato nel 2019, quando ho fatto un viaggio in India, che mi ha portato a divenite una Yoga Teacher.

E oggi, cerco di insegnare yoga in modo funzionale, con dei focus legati direttamente al benessere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cortile Flora, nel cuore di Milano,sei consulente per la realizzazione di ricette che abbraccino la sua idea di alimentazione equilibrata.

La collaborazione è nata in modo molto naturale, mi sono subito appassionata a questo locale ed al progetto che in parte ho fatto mio.  Ho cercato di realizzare delle ricette che abbraccino la mia idea di alimentazione equilibrata in totale sinergia con lo chef Daniele Bellandi e con la filosofia del ristorante, dove la qualità delle materie prime e le lavorazioni home-made sono valori alla base del progetto.

Abbiamo così inserito alcuni piatti semplici e legati al mio modo di cucinare, come per esempio le Orecchiette tricolori fatte in casa all’ortica, barbabietola e curcuma, spadellate con il pomodorino fresco ed il basilico, oppure una mia versione di insalata Tiarè con misticanza, polpettine vegane ai ceci, cetrioli, olive, pomodorini gialli e verdi, finocchi, carote grattugiate e salsa Michela fatta con avocado, olio evo, sale, coriandolo.

Sono tutti piatti che rispettano il mio modo di essere e di mangiare, sani, gustosi e salutari.

Come riesci a coniugare tutte le tue attività con la tua vita privata?

Devo dire che è dura, il diventare mamma ti trasforma in un super eroe, riesci a fare cose che pensavi di non poter mai affrontare. Certo ho degli aiuti per la gestione domestica, ma ho anche la fortuna di poter svolgere buona parte della mia attività lavorativa direttamente da casa.

Come hai vissuto il periodo del Covid-19?

Devo dire che la mia attività sui social è molto aumentata, mi sono sentita parte di un collettivo e soprattutto mi sono resa disponibile ad aiutare e a passare il tempo con le persone che mi seguivano e che piano piano fanno sempre più parte della mia vita.

Laureato in Economia, ha poi conseguito un MBA presso lo Stoà. Lavora in Enel Green Power dove si occupa di pianificazione e controllo . Dal 2010 scrive su diversi blog di economia e finanza (Il Denaro,...

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.