Eleonora Righetti apre il suo blog 7 anni fa per seguire le sue due sue grandi passioni: la cucina e la fotografia; ma anche per trovare evasione, felicità e serenità al di fuori di quello che è il suo lavoro primario.

 

Ciao Eleonora, come nasce la tua passione per il food?

La mia passione per il food nasce da tutto quello che ho sempre visto, toccato, sentito e assaporato in casa di mia madre e delle mie nonne da quando sono nata. Si è fortificata poi, nel tempo, grazie ad una necessità di spazi e di riflessioni che solo mentre cucino ritrovo.

TORTA IN PADELLA DI FARRO E FRAGOLE

 

Da dove nascono le ricette che presenti nel tuo blog?

Le ricette che presento nel mio blog nascono dalla tradizione romagnola, influenzata da quella umbra e  marchigiana rivisitate in chiave moderna, a volte più leggera, a volte più innovativa

 

Sul tuo blog leggiamo:” mamma un po’ pazza con la fede al dito e il mattarello nel cuore” in che senso?

.Amo divertirmi e impormi delle regole che sistematicamente cerco di non seguire, ho due bambini bellissimi, un marito e adoro la pasta. Infatti il mio blog nasce 7 anni fa proprio come blog esclusivamente di pasta, tutt’ora ha una sezione dedicata alla pasta fatta in casa con il mattarello e non solo.

AUTUMN BURGER

 

Da dove nasce il nome per il tuo blog “e il basilico”?

. “e il basilico” nasce dallo studio di due parole che assemblate creano un ponte tra me e i lettori: la “e” oltre ad essere l’iniziale del mio nome è una congiunzione tra sapori e immagini. il basilico è l’Italia, è l’estate, è la cosa che si abbina meglio con la pasta al pomodoro.

 

Sei Romagnola, qual è un piatto della tradizione al quale sei particolarmente legata?

Mi verrebbe da dire la piadina, ma sarebbe troppo scontata. La verità è che non c’è un piatto in particolare, adoro cucinare le tagliatelle al ragù perché mi rilassa da morire tirare la sfoglia e amo le cotture lunghe e che borbottano in pentola fin dalla mattina, quindi anche i cappelletti in brodo e il brodetto di pesce.

INSALATA DI SGOMBRO E AGRETTI CON POMPELMO ROSA E FIORI DI ACACIA

 

Nei tuoi piatti più tradizione o innovazione?

Nei miei piatti più tradizione. Tanti ricordi e tanti consigli raccolti negli anni, in quelle cucine piene di vapori e ricche di amore per il cibo buono.

 

Facciamo il gioco della Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena cosa prepari?

Dipende dalla stagione, sicuramente delle tagliatelle a regola d’arte, magari alla lavanda con fagioli e calamaretti. Per secondo un bel brodetto di pesce, come contorno delle insalate di verdura, frutta fresca e frutta secca. Per finire un tiramisù classico,  ma sempre il mio preferito.

Nuovi progetti per il tuo blog?

Essendo il mio un blog che lascia molto spazio anche alla fotografia, altra mia grande passione, ho come progetto futuro quello di migliorarmi sempre di più dal punto di vista delle immagini. Mi piacerebbe con il tempo, attraverso la fotografia, raccontare i cibi anche attraverso la cucina di altri, non solo la mia. Sarebbe bello dedicarmi ai video, a dei veri e propri reportage che mescolano cibo, cucine e luoghi da visitare.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno nel cassetto è quello di avere un programma televisivo tutto mio dove poter cucinare, fotografare e parlare di moda. E’ quello di fare un lavoro con serenità che mi piace immensamente senza stress e senza pensieri.