La micro-spesa veloce di Glovo si fa strada: inaugurato pochi giorni fa il nuovo magazzino urbano a Bologna. Si tratta del quindicesimo dall’inizio dell’anno e funzionale al rafforzamento di Glovo Expressil servizio di consegna della spesa e di altri prodotti non nel giro di giorni od ore, ma di minuti.

L’era del Quick Commerce e della disponibilità 7 giorni su 7

La piattaforma di delivery, pioniera assoluta nelle consegne di qualsiasi cosa, si è focalizzata nell’ultimo anno sulla crescita dei servizi di Quick Commerce – investimenti nella categoria spesa e retail sia attraverso accordi con importanti partner locali, sia con l’espansione dei propri centri di stoccaggio di beni di largo consumo, i magazzini urbani (MFC) – puntando a diventare l’app per la città.

Aperti già 15 magazzini in otto città

“I nostri magazzini si trovano in punti strategici delle città per poter garantire una buona copertura e tempi veloci di consegna ottenuti grazie alle distanze contenute. Dopo i primi aperti a Milano e Torino, abbiamo deciso di estendere il servizio in altre piazze per un totale di 15 aperture in 8 città e 150 addetti tra magazzinieri, store manager e area manager– commenta Elisa Pagliarani, General Manager Glovo Italia – La spesa è infatti, un segmento che nell’ultimo anno è cresciuto del 400%. Grazie alla capillarità dei nostri magazzini urbani, con la stessa facilità con cui si ordina il cibo, i clienti possono ricevere la spesa cosiddetta emergenziale in soli venti minuti: un cestino di prodotti che salvano la cena organizzata senza preavviso e, nel mentre, aggiungere il latte per la colazione o la carta da cucina dimenticati nell’ultimo carrello della spesa”.

Assortimento sempre aggiornato grazie alla tecnologia

Glovo Express è complementare al servizio di spesa già offerto da Glovo attraverso i supermercati, grazie ad accordi con brand rinomati come Carrefour, Gruppo Végé, Despar, Iper o Eataly. La spesa tramite i magazzini urbani – non aperti al pubblico – si rivolge infatti, a un consumatore che vuole soddisfare un bisogno immediato e che quindi premia la velocità di consegna rispetto ad un’ampia scelta di marche o prodotti. L’assortimento, che comprende tutte le categorie – dalla frutta alla verdura, dai prodotti freschi a quelli surgelati, dagli articoli per la cura della persona e della casa fino a quelli per la prima infanzia – viene costantemente rimodellato sulla base degli ordini degli utenti ed è concepito per coprire qualsiasi esigenza dell’ultimo minuto, integrando la consueta spesa settimanale. Questo è possibile grazie a un sistema tecnologico avanzato di gestione dell’inventario e dell’analisi degli ordini per ottimizzare la logistica dei magazzini.

La spesa dell’ultimo minuto: essenzialità, ma anche dolcezza

Dall’analisi degli ordini degli ultimi sei mesi 2021 affiora chiaramente come il cestino della spesa last minute degli italiani premi soprattutto l’essenzialità. La spesa, che ha registrato una crescita del 28% rispetto allo stesso periodo 2020, vede ai primi posti beni come: acqua, latte e uova. A seguire subito dopo le banane, carta da cucina, yogurt e insalata. Non manca però anche la voglia di dolci: cioccolatini e merendine sono i prodotti cresciuti maggiormente negli ultimi tre mesi.

Crediamo che l’accesso alla cosiddetta micro- spesa debba essere semplice e immediato come aprire il rubinetto e avere l’acqua corrente, soprattutto per i prodotti di uso quotidiano, per questo abbiamo puntato su Glovo Express. La forza della nostra offerta è la reperibilità in qualsiasi momento della giornata dei prodotti più richiesti dai clienti, e la possibilità di trovare le eccellenze locali dando priorità al rapporto con fornitori del territorio. La nostra visione è proprio quella di mettere a portata di click l’inventario della città”. – conclude Pagliarani.

***

A proposito di Glovo

Glovo è una delle prime app di consegne multi-categoria e tra le piattaforme leader di delivery a livello mondiale. Fondata a Barcellona nel 2015, è presente nell’Europa sud-occidentale, Europa dell’Est e Africa Subsahariana. L’app connette gli utenti a ristoranti, catene di negozi alimentari, farmacie, supermercati e negozi al dettaglio e include anche una categoria “Di tutto e di più”, grazie alla quale gli utenti possono ordinare qualsiasi cosa.