saltwater beer
I nostri mari purtroppo sono sempre più colmi di plastica e questo sta davvero diventando un problema piuttosto serio da affrontare visto che la presenza di questo materiale in grandi quantità ogni anno miete milioni di vittime tra pesci, uccelli e tartarughe.Si stima che circa il 52% della popolazione marina ingerisce plastica che poi finisce nei nostri stomaci perchè il ciclo della vita ci vede tutti uniti in un modo o nell’altro.

Ovviamente a risentire di questa situazione non sono soltanto i pesci, ma anche i gabbiani e gli uccelli che utilizzano il mare come mezzo di sostentamento andando alla ricerca di cibo,ma che spesso rimangono intrappolati negli imballaggi di plastica delle lattine.

La plastica in mare, viene inconsapevolmente mangiata dagli animali e non solo visto che spesso questa si trasforma in vere e proprie trappole.Sembra che tra le tante, le lattine di birra siano le peggiori, ovvero la classica confezione ad anelli, che una volta dispersa nei fiumi e dunque nel mare diventa una vera e propria trappola per i pesci, uccelli ed animali marini.

saltwater

Un’idea per salvare i nostri mari e soprattutto i nostri pesci arriva direttamente dagli Usa e prevede la produzione di un imballaggio per la birra appunto, che sia totalmente biodegradabile e che se gettato in acqua può essere mangiato dai pesci e dalle tartarughe senza che questo materiale possa arrecare dei danni al loro organismo. E’ questa l’idea lanciata da un’azienda che produce birra , sita in Florida, La Saltwater Brewery, è una piccola fabbrica di birra che ha deciso di creare questo imballaggio innovativo e biodegradabile sfruttando gli scarti della produzione della stessa birra come orzo e grano. “Per noi è un grande investimento“, spiegano i responsabili dell’azienda che ha lanciato il progetto.

Ingegnere gestionale, sono un Project Manager in Enel Italia nella funzione System Improvements. Da piu' di 15 anni svolgo attivita' come giornalista freelance e consulente di comunicazione per alcune...

Join the Conversation

1 Comment

  1. Un azienda con un nome simile, non poteva non essere sensibile a questa problematica….. ma a parte questo è sicuramente un tipo di investimento a lungo termine che ripaga. E’ solo questione di tempo, ma gli imballaggi anche quelli per i liquidi arriveranno tutti ad essere biodegradabili. E’ la scommessa su cui puntano tutte le aziende, sia per una questione di immagine, sia normativo, perchè l’imballo tradizionale arriverà a non essere più consentito. Uno dei problemi che potrebbe presentarsi è la difficoltà a reperire gli scarti di cibo che al momento sono utilizzati per ricavare questi polimeri biodegradabili, dato che siamo orientati a cercare da una parte a sprecare sempre meno materia prima, e dall’ altro ad avere sempre più richiesta per la produzione di polimeri eco. Sicuramente per il futuro ci troveremo davanti contenitori molto diversi sia per la tipologia, sia per l’utilizzo dello stesso.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.