Ieri sera c’è stata una puntata di Report che ha messo sotto inchiesta gli allevamenti intensivi di animali ed evidenziato i rischi per i consumatori che assumono carne.

La crescente consapevolezza circa la salute ed il benessere,  le crescenti preoccupazioni per la salute per gli animali domestici, le questioni ambientali hanno svolto un ruolo importante nel fornire la spinta necessaria alla crescita del mercato globale dei  sostituti della carne.

I sostituti della carne a base vegetale sono utilizzati per sostituire la carne ed i prodotti a base di carne sia nel gusto che nella consistenza.

La popolarità delle diete vegetariane a livello globale è in aumento, ciò contribuisce al successo del mercato dei sostituti della carne.

Il mercato dovrebbe raggiungere 5,17 miliardi di dollari entro il 2020 ad un tasso di crescita pari al 6,4% a partire dal 2015.

Il mercato è stato segmentato in tre parti: tipo, origine e categoria. Il mercato sostituti della carne, per tipo, è stato segmentato in tofu e tofu ingredienti, tempeh, TVP, Quorn, altri prodotti a base di soia  (miso, Yaso, e natto), seitan, e altri che includono lupino, pisello proteico, risofu, II segmento tofu e  ingredienti del tofu costituisce la fetta  più grande del mercato dei sostituti della carne in tutto il mondo.

Il mercato sostituti della carne è caratterizzato da un’intensa concorrenza per la presenza di un gran numero di  imprese di  grandi e piccole dimensioni. Numerosi produttori, prevalentemente di piccole e medie dimensioni, esistono in tutto il mondo e producono  già da decenni prodotti  sostitutivi della carne per qualità e quantità.

Espansioni, acquisizioni, accordi, e lancio di nuovi prodotti sono le strategie chiave adottate da operatori del mercato al fine di garantire la loro crescita sul mercato. Il mercato è dominato da players come:  Amy’s Kitchen (U.S.), Beyond Meat (U.S.), Sonic Biochem Extractions Limited (India), MGP Ingredients (U.S.), e Garden Protein International Inc. (Canada).