Dolce Bacio il primo laboratorio mobile per la preparazione del gelato nasce dall’idea di Francesca e Dante, amanti del gelato e delle nuove sfide, conosciamoli meglio….

Tu e tuo marito siete due Maestri Gelatai, ma com’è nata questa passione?

Allora, per arrivare al punto devo farti un breve resoconto di chi erano Dante e Francesca. Ci siamo conosciuti nel 2004 quando Dante ha fatto il servizio militare in areonautica a Ferrara, la mia città..Poi si è arruolato in Marina Militare e non l’ho più visto per 9 anni.. Quando fb ci ha fatto rincontrare non ci siamo più lasciati! Ma a separarci c’erano gli ormai 11 mesi di imbarco l’anno, in cui non si sapeva mai quando rientrava.. Ci vedevamo pochissimo e ciò, unito al fatto che entrambe eravamo scontenti dei nostri lavori (io ero estetista) ci ha fatto decidere per un cambio vita. A me è sempre piaciuto cucinare, soprattutto i dolci e lui spesso si ritrovava a pasticciare a bordo nelle lunghe navigazioni.. al che ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti: cosa potremmo fare, ad oggi, che si può imparare abbastanza rapidamente e che possa essere un successo all’estero? Il Gelato! e cosi ci siamo fatti il corso completo alla Carpigiani Gelato University di Bologna e un corso di pasticceria all’Alma di Colorno (PR). Il corso per diventare mastro gelatiere è bellissimo, impari un sacco di cose, conosci nuove persone e capisci come nasce quella cosa meravigliosa che è il gelato! Io poi ne sono sempre andata ghiotta e non esiste stagione per me

Come è nata l’idea di aprire un punto vendita itinerante a Sydney?

L’Italia ormai è quel che è, lo sappiamo tutti. Sai che non c’é un futuro né per noi né per eventuali figli e così abbiamo deciso di provare una nuova avventura all’estero..L’Australia è stata una scelta un pò forzata, nel senso che noi eravamo partiti con l’idea dell’America..poi alcune cose non si sono incastrate ed escludendo 3/4 di Europa per il clima o per la situazione simile all’Italia, abbiamo optato per l’Australia. Così, a cuore stretto e 24 ore di volo abbiamo racchiuso la nostra casa nella mia stanza di bambina e siamo venuti qui. Sydney è una città che ti offre molto ma toglie anche molto… Non è sicuramente l’Australia dei desideri che tutti raccontano o sognamo..ma una giungla, dove soprattutto, lavorativamente parlando, ti sfruttano e basta. Quindi alla nostra età, dove non hai più molte cartucce da sparare, abbiamo deciso che invece di farci sfruttare magari anche per stipendi bassi, tanto valeva sacrificarsi per noi stessi

dolce-bacio3

Proponete il classico gelato italiano oppure vi siete avvicinati ai gusti australiani?

Il fatto di aprire un food trailer è stata un’idea venuta dal nulla…una sera chiacchierando…soprattutto perché non ne esistono! siamo in assoluto i primi in tutta Australia ad avere un laboratorio mobile. Produciamo gelato fresco ogni giorno, con ingredienti freschi e genuini secondo le regole del vero gelato artigianale (quindi ore e ore di lavoro ogni giorno). Possiamo produrre davanti al cliente e soprattutto il nostro scopo è far conoscere al popolo australiano il vero gelato artigianale italiano e far capire loro le differenze abissali con l’ice cream prodotto da quei “vecchi” italiani, venuti qui 20 anni fa per arricchirsi, che hanno volutamente lasciare la tradizione per la produzione…di ice cream! Insomma, educarli a gusti favolosi restando nel range di genuinità..e basso contenuto di grassi!!!

Qual è il gusto/tipo di gelato che ha riscosso più successo?

Combiniamo la ricetta italiana, proponendo gusti classici che un pò già conoscono come Tiramisù, Pistacchio, Nutella ed il classico Cioccolato.. I sorbetti di frutta – che sicuramente non hanno mai mangiato nel modo in cui lo proponiamo e che riesci a scorgere dalle loro facce! – ma anche andando incontro ai loro gusti come il Gaytime, famosissimo ice cream di Streets (Algida australiana), che facciamo con fiordilatte, caramello e biscotti, il Cookies & Cream, super gettonato tra adulti e bambini, nessuna differenza!

Poi facciamo appunto sorbetti o gelati con latte di soia per andare incontro ai vegani o intolleranti e anche gli sugar free…anche se a volte trovare gli ingredienti è una spesa titanica, soprattutto per il portafoglio!

Per concludere proponiamo il gelato taco, la brioche con il gelato e i cannoli ripieni di gelato alla ricotta e pistacchi..e l’ intramontabile affogato!!!

 Abbiamo visto che offrite anche il gelato for dogs, come mai quest’idea?

L’idea del gelato for dogs è nata perché vediamo spesso i padroni dare ai cani il loro gelato, ignorando o peggio non sapendo che il lattosio è per loro dannoso. Allora facendo un gelato vegano possiamo accontentare i nostri amici a 4 zampe senza far loro male… Tale scelta è stata effettuata fondamentalmente per attirare i clienti sapendo quanto amano i loro cani ed inoltre stiamo facendo una raccolta fondi per il Canile di Sydney volto a costruire una nuova struttura e poterli aiutare. A noi non viene in tasca nulla, è semplicemente un’iniziativa simpatica sperando possa portare il nostro piccolo contributo.

dolce-bacio2

Qualche consiglio pratico ad un connazionale che vorrebbe trasferirsi in Australia?

Consiglio pratico..mmmm…Se scegli l’Australia sappi che non è così facile come la descrivono, anzi! Soprattutto Sydney.. Quindi informarsi molto bene, prima e durante, di tutte le situazioni che si possono paventare e cercare di prepararsi al meglio con studio ed esperienza. Perché è vero che il lavoro si trova, ma se non ti vuoi accontentare devi rimboccarti bene le maniche ancor prima di partire. Le difficoltà possono essere nulle per chi ha anche un po’ di fortuna o immense soprattutto se decidi di mettere tutta la tua vita in un progetto. L’Australia è comunque un Paese in evoluzione ed in continua crescita e nei posti giusti ha ancora molto da offrire.