La giornata di apertura di Eruzioni Del Gusto ha ospitato un evento di rilevo nell’ambito del sociale. Alla presenza delle autorità, si è tenuta l’inaugurazione di Cucina Italia. Un vero fiore all’occhiello del Dipartimento Solidarietà Emergenza che si occuperà di gestirla. Il DSE rappresenta un ramo della Federazione italiana cuochi che si attiva prettamente in caso di interventi nell’ambito di stati di crisi. 

Roberto Rosati Presidente Nazionale del DSE e Marcello Sanna Presidente della Federazione Italiana Cuochi Sardegna, nonché membro del consiglio nazionale del DSE, mi hanno spiegato come si svolge l’attività di questo comparto nato nel 2016 come associazione di promozione sociale. In questi anni si è radicato sul territorio con 20 sedi regionali, intervenendo attivamente in situazioni di grave necessità. 

Appena istituiti, si sono trovati a supportare le popolazioni del centro Italia, in particolare quelle di Amatrice, colpite dal devastante terremoto. Hanno operato nel territorio per ben 11 mesi, con oltre 260 cuochi che si sono alternati nell’offrire i propri servizi. Tra i tanti volontari, la loro, è stata l’ultima cucina a chiudere nel cratere sismico. 

Oltre ad occuparsi delle emergenze, fanno tanta attività solidale. Ad oggi hanno organizzato ben quattro missioni in Ucraina con la Fondazione Giovanni Paolo II. I mezzi del DSE carichi di derrate alimentari, beni di prima necessità e doni, in particolare per i bambini, sono arrivati nei territori colpiti dalla guerra per portare sollievo e vicinanza alla popolazione locale. 

Cucina Italia, inaugurata oggi, è un container che contiene delle attrezzature ad alta tecnologia della Zanussi. Fornite in duplice copia, permettono di preparare in contemporanea, ogni ora, ben 1000 pasti, anche per chi è affetto da allergie o intolleranze alimentari senza pericolo di contaminazioni. 

Questa rappresenta una svolta per la Protezione Civile e per il DSE perché gli operatori potranno lavorare in modo più efficiente e soprattutto in sicurezza, con i forni, gli abbattitori, i bollitori, le friggitrici, le piastre e tanti spazi dispensa. 

La cucina verrà presentata in diverse zone d’Italia, con tre inaugurazioni: una al nord, una al centro, e una al Sud, qui a Napoli. 

Onore al merito di questi professionisti che generosamente prestano la loro opera nei confronti di chi ha bisogno. 

Sara Sanna

Ho 48 anni e vivo in Sardegna. Ho lavorato come tecnico del restauro archeologico prima, poi come guida turistica e operatrice museale presso la "Fondazione Barumini Sistema Cultura" che si occupa della...

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.