Con sede a Ozzano dell’Emilia (Bologna) da oltre 45 anni Arpa Lieviti produce artigianalmente e commercializza lieviti per dolci e salati, preparati per creme, budini e panna cotta. Il catalogo Ar.pa comprende un’ampia gamma di prodotti tra cui: amidi e fecola di patate, vanillina per dolci, zucchero vanigliato, cacao in polvere, creme e farciture istantanee per dolci, dedicati a chi vuole realizzare in casa ogni tipo di preparazione. Nel 2005 si è aggiunta una linea senza glutine certificata e nuovi prodotti. Materie prime selezionate ed elevati standard qualitativi rappresentano gli asset distintivi dell’azienda che fa della tradizione coniugata all’innovazione il proprio tratto distintivo. Ar.pa Lieviti si rivolge sia alla GDO, che alle aziende operanti nei settori della pasticceria e della ristorazione. 

carla_gherardiAbbiamo intervistato la Presidente Carla Gherardi 

Qual è la storia dell’azienda?

La genesi di Ar.pa  inizia in un piccolo negozio di alimentari a Pianoro (nella provincia bolognese) dove gli addetti imbustavano a mano con un minuscolo imbutino la polvere di lievito in ogni singola bustina, componendo poi le confezioni una ad una.

Nel 1972 i fratelli Arcangelo e Paolo Fantazzini (dalle cui iniziali nasce il marchio AR.PA) comprano l’attività coronando il loro sogno imprenditoriale e la trasferiscono a Ozzano (sempre in provincia di Bologna), incrementando man mano la gamma di Lieviti con diverse specialità e aggiungendo prodotti per preparati per crema, budini e panna cotta.

La qualità degli ingredienti scelti e delle materie prime  fanno diventare i prodotti Ar.pa una delle migliori gamme in Emilia Romagna  e gli acquisti da parte di Panetterie, pasticcerie e negozi alimentari vanno a gonfie tanto che i fratelli Fantazzini cominciano ad acquisire altri marchi di Lieviti da aziende più piccole, come ad esempio il marchio Viaggi.

Ar.pa nel corso degli anni aumenta la sua penetrazione commerciale confermando una crescita continua sia nell’horeca che nella GDO.

Nel 2019 la mirabile età del fondatore (78 anni ) Paolo Fantazzini, lo porta a guardarsi intorno per vendere il marchio, ma non convinto delle trattative ricevute e con il timore che l’attività una volta acquistata fosse delocalizzata in altri plant produttivi  facendo perdere il lavoro ai propri dipendenti,  ha proposto a sei dipendenti di acquistarla e diventare da operai e impiegati i nuovi imprenditori di Ar.pa Lieviti.

E così fu: alla fine del 2018 si è conclusa l’operazione di acquisto da parte dei magnifici sei che oggi vedono ai vertici Carla Gherardi (presidente) e Cristini Lollini (Direttore Commerciale) con la maggioranza societaria (51%) a capo di una azienda sana con tanta voglia di crescere che ha come obiettivo di raddoppiare il fatturato nei prossimi tre anni.

Oggi a che punto siete arrivati in termini di risultati (fatturati, mercati, prodotti?

Le nostre forti ambizioni di crescita vanno di pari  passo con il lancio di nuovi prodotti; nel 2020 abbiamo lanciato due prodotti speciali: la polvere di spinaci disidratata per la produzione di paste verdi come lasagne e tagliatelle e un mix di farine gluten free sia per dolci che per salati.

Abbiamo inserito nuovi macchinari grazie agli incentivi di Industria 4.0, e abbiamo investito e continueremo a farlo sia nella rete commerciale per aumentare la penetrazione in tutta Italia in modo omogeneo sia in marketing e comunicazione.

Abbiamo anche aperto il nostro canale su Amazon dove si possono acquistare le confezioni anche da 30/50 bustine di lievito.

La crisi del covid ha fatto riscoprire i lieviti, avete avuto notevoli incrementi?

Oggi Arpa ha circa 20 dipendenti e un fatturato a fine 2019 di oltre 4 milioni di euro. Il Covid nella primavera del 2020 ci ha colti di sorpresa e abbiamo registrato una domanda impazzita di lievito da parte della GDO che ci ha permesso di quintuplicare la produzione da marzo a maggio raggiungendo, su alcuni prodotti, anche il +800% rispetto alla media dell’anno precedente.

Quali sono i prodotti più usati e quali quelli su cui puntate?

Inutile dire che i Lieviti la fanno da padrone sia per dolci che per salati con il nostro oramai super conosciuto Lievito secco attivo Ar.pa (lievito di birra disidratato). Vanno molto bene i Cacao in polvere sia dolce che amaro, gli zuccheri soprattutto quelli a velo con vanillina e i preparati per dolci come i budini e le panne cotte.

Sul vostro sito avete una sezione di ricette, qual è la più cliccata ?

La sezione delle nostre ricette nel sito è molto cliccata e ci dà sempre molta soddisfazione. Ogni mese la nostra agenzia di Marketing e comunicazione (Pragmatika ndr) prepara una newsletter che viene inviata ad oltre 800 follower che si sono iscritti al sito.

Complice anche la preparazione di una collection di e-book di ricette scaricabili dal sito che oggi hanno visto titoli molto richiesti come I lievitati antichi (ricette storiche della tradizione emiliana romagnola); Gluten Free goloso (ricette gluten free realizzate con il nostro mix di farine senza glutine) e I pani dal Mondo (un interessante viaggio alla scoperta della preparazione del Pane in ogni parte del mondo). 

Le ricette più cliccate? Numeri uno la Pizza e la Piadina,  poi tutti i dolci home made; dalla ciambella alla torta di mele dalla torta al cioccolato ai muffin.. insomma per tutti i gusti nel blog i nostri visitatori saranno accontentati

Prossimi progetti?

Nel nostro futuro vediamo certamente l’estero. Avevamo già iniziato a porre le basi nel primo trimestre del 2020, ma poi la pandemia ci ha fatto fermare.

Riprenderemo con enfasi appena le condizioni globali lo permetteranno.