Nel 1870 la famiglia Condurro diede origine ad una lunga tradizione di maestri pizzaioli nel cuore del centro di Napoli.

Michele Condurro, figlio di Salvatore, perfezionò l’arte familiare imparando i segreti dai famosi maestri di Torre Annunziata, esperti nella lavorazione della pasta e della cottura della pizza.

Da allora, cinque generazioni di maestri pizzaioli continuano l’attività del fondatore nel rispetto della tradizione e tenendo fede alle indicazioni di Michele, che volle la pizza napoletana solo nelle varietà “Marinara” e “Margherita” senza aggiunta di “Papocchie”, che ne alterano il gusto e la genuinità.

Il segreto di questo intramontabile successo, sta nell’utilizzo di ingredienti naturali e l’impiego dell’antico e collaudato metodo di lievitazione della pasta.

Ne abbiamo parlato con Francesco Condurro

Michele in the World nasce nel 2012, con l’intento di esportare nel mondo la storica tradizione dell’Antica Pizzeria da Michele a Napoli con i suoi sapori e la sua cultura del mangiare bene, mangiare sano.
Il progetto incontra subito l’interesse di numerosi interlocutori internazionali, portando al primo, importantissimo accordo con il gruppo giapponese Balnibarbi, e alla prima apertura dell’Antica Pizzeria Da Michele in Franchising a Tokyo, nel prestigioso quartiere di Ebisu.

Il successo di Tokyo dà quindi il via ad un programma di espansione che porterà dal 2015 a nuove aperture in Giappone e in Asia.

Alessandro Condurro ci ha parlato del progetto

Alessandro ci racconta la sua visione del mondo della Pizza e delle derive degli ultimi anni che hanno trasformato un piatto popolare e semplice in una pietanza da Masterchef!

” il futuro della pizza? è lo stesso di quello del crocchè, della frittatina o della parmigiana di melenzane…”

Forse bisogna ritornare alle origini voi cosa ne pensate?

FOTOGALLERY

Invalid Displayed Gallery