Amanti del famoso panuozzo di Gragnano, ho una bella scoperta per voi. La Capannina del Gragnanese si trova a Volla, in provincia di Napoli. È nata dodici anni fa da un’idea imprenditoriale di Pasquale Alfano che dirige il locale in collaborazione con la splendida e sorridente moglie Rita. Simpaticamente sono chiamati “Paky e Rita” dagli affezionati clienti.

la capannina logo

Pasquale è uno chef di cucina, nativo del posto, che dopo aver esercitato la professione in giro per l’Italia, decide di rientrare e puntare tutto sulla sua terra. Per riprendere le sue parole, con umiltà mi dice: “sono stato fortunato”. Gli rispondo che la fortuna è certo importante, ma c’entra ben poco con la qualità del prodotto e del servizio offerto, che  fanno, di certo, la differenza. D’altronde, ho dovuto aspettare per l’intervista perché Paky si occupa lui stesso delle preparazioni culinarie, con prodotti freschi, carne e latticini di qualità. Il buon odore proveniente dalla cucina non lascia dubbi. Il suo posto è tra i fornelli.

la capannina paky, rosa, eduardo
Da sinistra: Eduardo, Rosa e Paky

L’avventura inizia a pochi passi dall’attuale sede, in un piccolo locale d’asporto con un’area esterna coperta da una piccola capanna, che dà l’input al nome del locale. Le cose vanno bene già dall’inizio dell’attività, complice l’idea di portare in città un prodotto faro della gastronomia di Gragnano, al quale nessuno aveva mai pensato. Negli anni a seguire un locale, poco distante, si libera e Pasquale decide di ingrandirsi per aumentare anche le proposte al menù, posti a sedere interni ed esterni, diventando uno dei locali di punta della zona e non solo, vista l’affluenza di clienti provenienti da ogni luogo.

la capannina la sala

Il locale è di stile moderno, colorato e ben curato. Mi piacciono i decori, la mise en place ed il menù in legno, scelto da Rosa, poco comune, originale e di sicuro effetto.

la capannina menu-in-legno

Alla Capannina ce n’è per tutti i gusti, con una proposta che parte dai fritti fatti in casa, con vari tipi di frittatine di pasta, fiori di zucca ripieni, patate fritte fresche e tutte le specialità della tipica frittura alla napoletana.

la capannina i fritti

Le frittatine? Ne vogliamo parlare? Come direbbe Totò: “e parliamone”! Non credo di averne mai mangiata una più buona di quella salsiccia e tarallo napoletano. La croccante panatura con tarallo, ricca di mandorle, avvolge succulenti bucatini con salsiccia napoletana, saporiti, cotti alla perfezione e sugosi a volontà.

la capannina frittatina salsiccia e tarallo

Ottimi anche i fiori di zucca, farciti con ricotta, perfetta la pastella, accompagnati da una crema di fiordilatte freschissima. Non ho potuto rinunciare alle patate fritte con provola, servite in un simpatico tegamino e abbondanti a volontà.

La proposta continua con panini alla piastra da comporre come ci piace, dalla scelta del pane (pane rotondo, sfilatino, panuzziello), alla carne, formaggio e contorno. Varia anche la proposta di pizze, pizze nel “rutiello” e pizza a metro, con una varietà di ricette succulente, tra le quali spicca il Ripieno al forno con parmigiana di melanzane.

la capannina rutiello

Chiaramente, la mia scelta va verso il famoso Panuozzo di Gragnano. Non sono delusa. Il pane arriva tutti i giorni da Gragnano, fresco, profumato, con crosta croccante e interno morbidissimo, con due taglie a disposizione, di cui la più grande dà la possibilità di essere condivisa, farcita con gusti differenti. Una ventina di ricette, una più accattivante dell’altra. Veramente difficile la scelta.

la capannina panuozzo

Mi dirigo verso l’area pizzeria dove in vetrina sono esposti vari contorni; così decido di comporre la mia ricetta con quello che mi piace di più: salsiccia, melanzane a funghetto e provola, mentre il mio amico Enzo opta per il Mertens: pancetta, provola, fiocchi di patate, panna e melanzane a funghetto. La qualità del pane, la freschezza degli ingredienti, i sapori ben equilibrati e la generosità delle porzioni danno ragione al successo del locale ed alla enorme richiesta che ho potuto constatare sul posto.

la capannina i panuozzi Mertens e Perso

Per i vostri eventi privati, Pasquale dispone di un’APE STREET FOOD che vi darà la possibilità di deliziare i vostri ospiti con le sue specialità. Prossimamente, il locale subirà un’altra trasformazione. La Capannina prenderà le ali e diventerà più grande. Una sala, con nuova area pizzeria annessa, nascerà per ospitare un resident pizza chef d’eccezione…ma di questo vi parlerò a breve. Restate connessi e vi consiglio di visitare al più presto la Capannina.

LA CAPANNINA DEL GRAGNANESE
Via Don Sturzo, 98

Volla (NA)
Ordini e prenotazioni whatsapp business tel. 334 2910748

Angela D'Esposito

CHEF ANGELA D'ESPOSITO Chef Angelina, classe 1968, è di origini campane (sorrentine-salernitane). La sua carriera lavorativa inizia più di 30anni fa' in quel di Parigi. Curiosa di natura, amante...

Join the Conversation

1 Comment

  1. Posso dire di averlo visto nascere, commercialmente parlando,quello che colpisce è l’umiltà di questi ragazzi.Il cibo poi…e c’to dic a fà, veramente bravi.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.