A Cagliari lo spirito natalizio si diffonde in tutta la città. Partendo dai classici mercatini e dalle tradizionali vie dello shopping dei quartieri storici, grazie all’idea dell’Assessore al Turismo e alle Attività Produttive, Alessandro Sorgia, quest’anno verranno coinvolte anche zone più periferiche.

“Vivi le Piazze”, così si chiama il progetto dal forte carattere sociale, che vedrà protagoniste anche quelle solitamente più trascurate, presentato durante la recente conferenza stampa.

Si partirà il 26 dicembre dal piazzale del Parco della Musica, continuando il 29 in Piazza del Carmine, il 30 nel Piazzale del Lazzaretto di Sant’Elia per concludersi il 6 di Gennaio con una grande festa nella Piazza San Michele.

La scelta delle Piazze non è stata casuale, è infatti volere dell’amministrazione che i cittadini possano riappropriarsi di questi spazi, purtroppo ultimamente ricordati soprattutto per episodi non piacevoli. In questo modo, ci sarà l’occasione per ripopolarli di famiglie, bambini, e di tutti coloro vorranno goderne in modo gioioso e senza timore.

Tanti i comitati cittadini coinvolti, uniti dalla voglia di procedere verso un cambiamento, atto alla valorizzazione della città nella sua interezza. Durante la conferenza stampa, l’Assessore Sorgia ha elogiato l’opera dei rappresentanti dei diversi quartieri, tra cui Stampace e Sant’Elia, che insieme a Stefano Lai, Presidente del Centro Commerciale Naturale Fronte del Porto, non faranno mancare il loro supporto, con le diverse Parrocchie, per la buona riuscita del progetto.

Insomma, tutta la città unita nel cercare di rendere più spensierate delle festività, che in questi ultimi anni, si sono dovute ridimensionare a causa dell’emergenza sanitaria e della crisi economica. Il 23 Dicembre, ci sarà un appuntamento anche nella Fiera Campionaria, con la presenza dei personaggi dei Superanimatori, dove sono attesi tanti bambini che potranno consegnare le loro letterine al vero Babbo Natale.

Un’altra parte del programma vede protagonisti i 5 mercati civici cittadini, San Benedetto, Via Quirra, Is Bingias, Sant’Elia, e Santa Chiara, così che i cittadini possano riscoprire il piacere di fare la spesa sotto casa, trovando prodotti a prezzi contenuti, sostenibili ma soprattutto valorizzando l’economia locale.

Ma non solo, nelle vie dello shopping di Cagliari e di Pirri, in tutte le ore del giorno, si potrà godere di tante attività coinvolgenti. Una in particolare, che lo scorso anno ha avuto un grande successo, in Piazza Garibaldi, tornerà la ballerina classica che danzerà sulle note di uno scenografico pianoforte a coda.

Stefano Lai, coordinatore dei comitati dei residenti, delle Associazioni di categoria e delle Parrocchie coinvolte, durante il suo intervento, si è soffermato su Piazza del Carmine, evidenziando che in questi ultimi anni ha subìto un forte degrado, e che merita di tornare allo splendore di un tempo, quale salotto buono di Cagliari, dove far confluire residenti e famiglie per poter godere degli spazi alberati e delle fiorenti attività commerciali nel pieno centro cittadino.

Queste iniziative, nate anche grazie all’Amministrazione Comunale, spiega Lai, sono indispensabili per la buona riuscita del progetto, e soprattutto per fare in modo che si diffonda una efficace integrazione sociale, aiutando concretamente i soggetti più svantaggiati.

Insomma, un’azione sinergica che prevede la condivisione dei progetti, affinché si ragioni in modo globale, formando una vera rete di collaborazione tra piazze e quartieri anche apparentemente distanti tra loro, ma che insieme possono far brillare l’intera città di Cagliari.

L’assessore precisa che si tratta di eventi assolutamente gratuiti, nati da un protocollo di intesa tra il Comune, la Camera di Commercio di Cagliari e l’Ente Fiera, per portare la gioia del Natale a tutti i cittadini, grandi e piccoli, in particolare a quei bambini e bambine, le cui famiglie non possono permettersi il costo di un biglietto.

Tante le manifestazioni di apprezzamento e affetto di questi ultimi giorni. Vedere sorrisi, sguardi felici e abbracci sinceri, complici anche le deliziose mascotte dei Superanimatori che hanno conquistato tutti, ripaga di tutto l’impegno profuso.

Gianluca Romano con i suoi personaggi, che non hanno nulla da invidiare a quelli presenti nei parchi di divertimento più blasonati, spiega che, grazie a questi eventi liberi, si da la possibilità ai cittadini di godere di luoghi dove le persone possono nuovamente incontrarsi e interagire in modo sereno.

4 piazze importanti, che vedranno la messa in scena di spettacoli tutti diversi. A cominciare dal Parco della Musica con gli elfi, Babbo Natale, le mascotte Disney e uno spettacolo di giocoleria, proseguendo in Piazza del Carmine con uno di magia comica, poi nel piazzale del Lazzaretto di Sant’Elia con uno spettacolo di bolle di sapone giganti tenuto da un artista Ucraino.

Tanta musica, balli, giochi e divertimento per un lunghissimo periodo di festa. Si concluderà in piazza San Michele il 6 Gennaio con la befana che arriverà sopra una mongolfiera.

Per essere sempre aggiornati sugli appuntamenti, seguite i profili social dei Superanimatori e di Cagliari Turismo.

Sara Sanna

Ho 48 anni e vivo in Sardegna. Ho lavorato come tecnico del restauro archeologico prima, poi come guida turistica e operatrice museale presso la "Fondazione Barumini Sistema Cultura" che si occupa della...

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.