MOTOR VALLEY FEST: TRA MADE IN ITALY ED ECCELLENZE GASTRONOMICHE, ANCHE I VINI SAN VALENTINO ALLA CENA DELLO CHEF MASSIMO BOTTURA

Si è concluso la scorsa domenica il Motor Valley Fest, l’appuntamento dedicato alla terra dei motori con cuore pulsante a Modena.
Il celebre evento dell’Automotive, oltre ad essere dedicato a tutti gli appassionati dei brand delle due e quattro ruote più ambiti al mondo, è un’occasione per fare conoscere e apprezzare le maggiori filiere del made in Italy di cui l’ Emilia-Romagna è fortemente rappresentativa essendo non solo la Motor Valley d’Italia ma anche culla di cultura, arte, benessere ed enogastronomia.
E proprio alla serata inaugurale del Motor Valley Fest, alla cena di gala a cura del celebre chef Massimo Bottura, ormai testimonial per eccellenza dell’evento, nella carta dei vini ha fatto il suo ingresso il ViVi, la Rebola D.O.P. 2018 di Vini San Valentino che da poco ha aderito al progetto Rimini Rebola, per la valorizzazione del vitigno autoctono tipico di Rimini e che da qualche anno è partita alla conquista dei mercati esteri, soprattutto quelli degli USA e del Canada.
Fresco, dalle note iodate e audace, il ViVi, la Rebola di punta di Vini San Valentino, che con un’etichetta inconfondibile raffigurante Wonder woman ha accompagnato la cena di gala, ha dato l’idea di sposarsi perfettamente con la grinta e l’audacia delle regine dei motori come Ferrari, Maserati, Lamborghini e Ducati, Dallara e Pagani, padrone di casa al Motor Vallley Fest.


Ma per l’azienda riminese luglio si va affermando ancora una volta come un mese pieno di eventi e riconoscimenti: è da pochi giorni, infatti, che altri due dei vini cru dell’azienda, il Terra di Covignano, Sangiovese superiore Riserva 2017 e il Conte di Covignano Sangiovese superiore riserva DOC Biologico 2017 hanno ottenuto l’attribuzione di 91 punti da parte di James Suckling, uno dei critici del settore più influenti al mondo.
Sempre ieri a Modena si è tenuta la cerimonia di premiazione del Concorso Enologico Internazionale Città del Vino 2021, nell’ambito della quale il Terra di Covignano – Sangiovese superiore Riserva DOC 2016 e lo Scabi – Sangiovese superiore 2019, si sono aggiudicati la medaglia d’oro dei migliori Vini biologici 2021, oltre ad essere Stati premiati come Vini dell’Amarcord. A ritirare i premi per Vini San Valentino c’era l’amministratore delegato, Giovanni Sidoli.