L’Unione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie sarà protagonista di Bufala Fest 2019. Per la prima volta in un evento food, tutte le tredici pizzerie aderenti all’Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie” saranno presenti, ciascuna con un proprio stand, in occasione della prossima edizione di “Bufala Fest – non solo mozzarella”, la kermesse enogastronomica dedicata alla promozione e alla valorizzazione dell’intera filiera bufalina, in programma a Napoli, dal 31 agosto all’8 settembre 2019, sul Lungomare Caracciolo.
Ognuna delle tredici pizzerie presenti proporrà una ricetta ad hoc per la manifestazione, prevedendo l’utilizzo di almeno un prodotto della filiera bufalina.

Abbiamo intervistato Alessandro Condurro della Antica Pizzeria da Michele per farci raccontare qualcosa in più:

Cosa sono “le Centenarie” e che importanza rivestono per il mondo pizza?

L’Unione pizzerie storiche napoletane – le centenarie è l’associazione che racchiude le pizzerie più antiche di Napoli gestite dalle stesse famiglie da 100 anni. Attualmente i membri sono 13.

centenarie_logoAi 10 fondatori (Starita a Materdei, Gorizia a piazza Vanvitelli, L’Antica pizzeria da Michele, Lombardi a Via Foria, Capasso a Porta San Gennaro , l’antichissima pizzeria Port’Alba, Umberto a via Alabardieri, Mattozzi a piazza carità, Ciro a Santa Brigida, antica pizzeria Ciro a Gaeta) si sono aggiunti 3 (Cafasso a Fuorigrotta, Gennaro a Secondigliano, Trianon). Sono i pionieri della pizza napoletana, coloro che l’hanno inventata e resa famosa nel mondo. Esistevano prima del clamore mediatico su questo piatto ed esisteranno nei secoli a venire, quando il clamore sarà finito. Sono state la palestra di tutti i pizzaioli napoletani sparsi per il mondo

Quali iniziative avete in programma?

Le centenarie non hanno tante iniziative in programma. Fanno poche cose, un po’ perchè troppi sono già gli impegni delle singole aziende, ma soprattutto perchè troppe cose adesso girano attorno alla pizza. Le iniziative sono poche ma ben scelte e calibrate, come ad esempio il prossimo Bufala Fest, che si terrà sul lungomare di Napoli dal 31 agosto all’8 settembre e che ci vedrà impegnate per la prima volta tutte insieme in una festa magnifica dove la protagonista sarà la pizza, non le singole pizzerie.

I vostri eventi in cosa differiscono dagli altri?

I nostri eventi vengono scelti con un criterio fondamentale. Non devono essere gare, nessuno deve primeggiare su altri, la pizza è un piatto povero e democratico e tale deve restare, almeno per noi. La cosa che differenzia i nostro eventi è proprio la goliardia, la voglia di stare insieme, di divertirsi e non di far parlare di noi singoli. Chiunque partecipa ad un evento nostro, sia un vecchio o un giovane pizzaiolo, si sente in famiglia, si diverte. Nessuna competizione

Come vi trovate in un momento storico dove la tradizione e gli anni sembrano essere una condanna più che un valore?

Bella domanda. Nel mondo pizza si è creato un movimento che tende a spingere pizzerie più giovani, e questo è giusto. Ciò che è sbagliato è che lo stesso movimento, alla fine 5/6 persone che però hanno il controllo di molti media, tende ad eliminare le pizzerie centenarie o comunque più “datate”, ponendole in assurde competizioni con pizzerie più moderne che ancora hanno tutto da dimostrare e che al più hanno 10/15 anni. Secondo il nostro punto di vista i monumenti vanno ammirati e tutelati, non messi in competizione con opere più recenti, per l’importanza che hanno e per ciò che rappresentano. Se Napoli è famosa nel mondo e se la pizza è famosa nel mondo lo si deve a noi. Poi, ci sta che siano venute fuori realtà giovani che percorrano ed allunghino un sentiero, magari migliorandolo, ma mai dimenticare che quel sentiero è stato tracciato da noi 100 e più anni fa, non 15

Le Vostre pizzerie innovano poco per quanto riguarda topping ed impasti….eppure ci sono sempre file kilometriche….chi ha ragione allora?

E che altro c’è da innovare nella pizza?? Quello è!!! Acqua e farina. Ogni pizzeria sperimenta finora trovare la.formula di impasto che più si addice alle proprie necessità. Il vantaggio, che per molti è un problema, di essere centenarie è proprio questo. Noi le sperimentazioni e le innovazioni le abbiamo fatte negli anni ’30 e ’40 del secolo scorso. E se ci sono ancora file chilometriche significa che la nostra pizza piace. Perchè alla fine la gente è intelligente e capisce. Il passaparola è lento, ma alla fine è sempre meglio del marketing travestito da giornalismo libero…libero….

Al Bufala Fest per la prima volta sarete presenti tutte voi in un evento, cosa dobbiamo aspettarci?

Aspettatevi una grande festa, in cui la sola protagonista sarà la pizza. Ci divertiremo insieme!!! Chi non viene ha le corna