La Taverna del Porto – Il tesoro da scoprire nel profondo Salento

Tricase Porto è uno scrigno in cui vivere e custodire momenti unici e magici. Qui il tempo sembra fermarsi, per mettere in pausa le giornate affannose e i pensieri che occupano la mente.

La frastagliata costa salentina regala curve e altezze grazie alle quali è possibile scoprirsi colpiti da un’ondata di emozioni dinanzi al susseguirsi di scorci di mare blu, dopo un lungo periodo di permanenza forzata in casa.

La Taverna del Porto è l’approdo gastronomico migliore nel quale imbattersi in un tour del Salento, con una ricetta invidiabile: uno staff di livello, location unica e curata nei minimi dettagli, ma soprattutto materie prime di altissima qualità. Il progetto prende le origini dalla pescheria di Mario Coppola e figli, che hanno deciso di portare in tavola tutto quello che arriva dal mare, con una propria cifra stilistica.

Il pesce è, ovviamente, il re della cucina della Taverna: rispettato, amato, osannato dalle preparazioni che lo coccolano, mai penalizzato.

Ampia la scelta di crudi e pescato del giorno che, come recita il menu, viene “selezionato da Mario” quotidianamente per la clientela. E poi spazio ai piatti della tradizione, rivisti in chiave moderna e ai fritti di mare, protagonisti indiscussi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In base alle disponibilità del pescato, lo chef propone anche ottime tartare, come quella di dentice, con cipolla rossa e finocchietto selvatico.

I primi della casa sono essenzialmente due: le linguine aglio, olio, peperoncino e mare e gli spaghetti con tartare di gamberi e limone. Due dipinti che regalano al palato gusti semplici, ma ben definiti e armonici. Come semplice e gustosissimo è il gran fritto di mare, con un trionfo di paranza che spicca sul resto dell’offerta, senza sovrastarla. I dolci, tutti realizzati in loco, sanno rapire e chiudere in bellezza un pasto da ricordare. Le coccole in questo locale sembrano non finire mai: il cestino del pane rigorosamente fatto in casa con il tradizionale pane alle olive, grissini e altre sfizioserie preparate dalle sapienti mani che lavorano in cucina. E poi liquori ricercati per chiudere con gusto il pasto. Ottimo il rapporto qualità prezzo, specialmente in considerazione del fatto che tutto il pesce è fresco e locale.

Dettagliata la carta dei vini, in cui si può optare per le tradizionali etichette e la selezione dei naturali. L’affaccio sul mare rende davvero unico questo posto e l’esperienza che si vive: non è da tutti i giorni poter pranzare in un locale insignito del Premio speciale “Ristorante dell’anno” da Food and Travel Italia, ma gestito con affabilità e cortesia, in cui ci si sente a casa e in cui quell’allegro vociare di sottofondo ti riporta, con la sua semplicità, a vivere.