Mi presento, mi chiamo Manzo di nome e bovino castrato di cognome. Posso essere sia maschio che femmina, castrato e mandato al macello tra il terzo e il quarto anno di età.

Questa scelta di “snaturarmi” è dovuta al fatto che ingrassando diventerò più morbido, marezzato e appetibile. Mi lasciano fare una bella vita, lasciandomi scorazzare in praterie dove seguo una dieta sana e respiro aria pulita oppure mi collocano in “similSPA” dove mi nutrono con crusca , grano e bibitoni iper proteici. Per essere più chiaro mia sorella ,la cosiddetta vacca può essere sottoposta allo stesso mio trattamento se anche pee lei si è deciso che dovrà arrivare sulle vostre tavole.

La mia carne è marmorizzata, e questa è una mia caratteristica tipica. Posso avere una colorazione che va dal rosso chiaro al rosso intenso, dipende dalla mia età e dalla mia razza. Per molti di voi ,veramente amanti della carne sono la serie A.

Cari miei vi svelo ora il mio segreto più intimo:

Il mio essere castrato non significa che mi tagliano “i cosiddetti”,ma che mi appongono un attrezzino, tipo anello che mi riduce a zero l’appetito sessuale. Quindi non confondetemi mai con il povero “Sanato” al quale vengono tolti i testicoli , fortunatamente pratica oramai obsoleta e vetusta , legata a ignoranti credenze che dettavano questa violenza con obiettivi purificativi e devoti all’ingrasso.

P.S. Se mi scegliete oltre alla classica fiorentina sono ottimo anche nei tagli del quarto anteriore per essere bollito o brasato.

Sceglietemi ma sempre con la cosapevolezza di quali siano i vostri gusti.