Italia Autentica offre una vasta gamma di prodotti italiani raffinati e selezionati, la maggior parte dei quali direttamente nei siti produttivi. 

Abbiamo intervistato Carlo Martini, direttore del punto vendita di Drogenbos a Bruxelles,  che ci ha raccontato qualcosa in più di questa realtà in Belgio.

 

Italia Autentica come nasce?

L’idea nasce circa 40 anni, dall’esigenza di dare offrire dei prodotti tipici della cultura culinaria italiana.

L’italianità è il prodotto principale, la nostra clientela non è esclusivamente italiana, ma di coloro che hanno voglia di provare dei prodotti made in Italy e riprovare e ritrovare il gusto dell’Italia. Da una parte abbiamo un importatore storico di prodotti italiani e noi che possiamo dire che siamo la boutique dove proponiamo non solo i prodotti ma anche la conoscenza dell’italianità, come gli abbinamenti delle materie prime.

Il grosso degli impiegati è italiano o italo/belga in modo da poter dare maggiormente quel senso di veridicità e cultura in quello che noi facciamo. Noi proponiamo all’interno di questo locale anche alcuni piatti tipici come per esempio lasagne e paste fresche ed inoltre abbiamo altri fornitori, sempre italiani, che producono per noi arancini o prodotti freschi come la ricotta.

Come avete selezionati i vostri marchi?

Nascono da intese con ciò che a nostro avviso rappresenta di più il Belpaese, come per esempio la Garofalo per la pasta o Kimbo per il caffè, e ciò mi inorgoglisce anche perché è presente molta napoletanità. Di norma quindi abbiamo contratti con fornitori che ci danno la possibilità di poter avere sui nostri scaffali la più vasta varietà di prodotti possibili a prezzi competitivi. Sino a qualche anno fa la concorrenza non era così spietata, quindi uno sguardo ai costi è doveroso, senza però intaccare la qualità del prodotto finale.

Come la clientela percepisce la vostra forte identità?

Piano piano si ha sempre più consapevolezza che alcuni prodotti siano made in Italy, io che sono in prima linea, cioè a contatto con i clienti, devo anche pormi l’obbiettivo di creare un po’ di conoscenza. I nostri prodotti sono certificati , nel senso che sono tutti prodotti di prima qualità e completatemene italiani.  Cerchiamo quindi competere con le eccellenze dei prodotti e non possiamo fare una guerra sui prezzi, a differenza di alcuni discount che provano a vendere prodotti come il parmesan che non è il nostro amato Parmigiano reggiano. Inoltre c’è una stretta collaborazione tra me ed il reparto acquisti per cercare anche dei nuovi prodotti da poter inserire sugli scaffali. Ti faccio un esempio, quest’inverno quando è uscita la Crema Pan di stelle, siamo stati i primi ad inserirla nella nostra gamma di prodotti.

Tra i vostri clienti sia italiani che belgi?

Si a dire il vero soprattutto belgi lato fiammingo che apprezzano molto i prodotti che offriamo, non solo il cibo ma anche i vini delle nostre terre.  Devo dire che apprezzano molto quello per noi è il banco salumeria ed il reparto vini, infatti noi abbiamo una vasta gamma che va dal Nord al Sud del nostro stivale. In questo modo abbiamo la possibilità di consigliare anche il giusto abbinamento tra vino e prodotto fresco, e credo che questo sia un nostro punto di forza, cioè la capacità di poter consigliare anche chi si avvicina per la prima volta ai nostri prodotti.

Mi parlavi di formaggi, voi cosa offrite?

Anche in questo caso la nostra offerta risulta molto ampia, partendo dai pecorini nelle sue diverse declinazioni, dal piccante al pepato per finire con quello dolce, inoltre anche l’asiago risulta molto apprezzato così come la toma piemontese e così via. Sicuramente il formaggio francese qui è molto diffuso, non fosse altro per la vicinanza, però chi viene da noi cerca dei prodotti che non si trovano dappertutto.

Ora si avvicina il Natale, i dolci tipici come panettone e pandondori che riscontro hanno?

Abbiamo diversi tipologie, non solo i marchi industriali affermati come Bauli, Balocco e Tre Marie, ma abbiamo prodotti artigianali come Marzadro che produce un panettone alla grappa di alta qualità oppure la linea del Viaggiator Goloso che però rappresentano una nicchia. La legge in Belgio impone che tutti i prodotti abbiano una traduzione per gli ingredienti in fiammingo e francese per tutti i prodotti, questo in parte ci limita nell’offrire un gamma di panettoni ed altri prodotti artigianali.

Avete una cucina all’interno del negozio, cosa proponete?

 Sono dei piatti pronti come la lasagna che ha un notevole riscontro e che rappresenta per molti l’italianità, ed a seconda delle stagioni proponiamo delle paste fresche farcite.

Invece come si attesta il cioccolato italiano nella patria del cioccolato?

Beh anche in questo caso l’apprezzamento è notevole, non solo i prodotti della Novi, sul quale abbiamo puntato parecchio, ma anche i prodotti come i Baci Perugina o Ferrero Rocher.

Ci racconti invece quali sono le scelte di Italia Autentica legate al caffè?

Da quando sono qui in Belgio, la conoscenza del caffè espresso è cresciuta notevolmente, il caffè espresso è molto apprezzato sia in grani, polvere o cialde.

Quali sono i vostri punti vendita?

Italia Autentica ha diversi sedi, Bruxelles e Liegi e poi abbiamo un’altra catena che si chiama Mercatino che presenta un’offerta differente costituita dal 70% di prodotti italiani ed un 30% di prodotti spagnoli.