Angela è una food blogger italiana 36 anni, abruzzese,  mamma di Giorgio laureata in Psicologia  Founders of lavaligiastellestrisce e @DestinationAbruzzo

L’abbiamo intervistata: 

Ciao Angela, come nasce il tuo blog lavaligiastellestrisce?

Otto anni fa ha fatto la valigia per inseguire il sogno americano. Oggi quella stessa valigia è diventata la mia quotidianità attraverso le mie pagine social nate 4 anni fa non appena sono diventata mamma di Giorgio. La Valigia a stelle e strisce è per me un contenitore dove racconto la mia vita, ormai naturalizzata, in America, tra consigli e suggerimenti per vivere al meglio l’esperienza negli States, faccio tante cose scrivo per LA CUCINA ITALIANA ed ho partecipato ad un programma televisivo in onda su NOVE: LITTLE BIG ITALY.  

Come tutti gli italiani, appassionata di cucina, cosa ti manca di più di quella italiana?

Della cucina italiana, mi mancano i sapori, gli ingredienti primari, dal latte, all’olio…che qui sono sempre insipidi, ma essendo appassionata di cucina e soprattutto di buona forchetta mi difendo cucinando piatti e manicaretti con le ricette autentiche tramandate dalle mie nonne. 

Come viene percepita la cucina italiana negli Stati Uniti?

Negli Stati Uniti la CUCINA ITALIANA è al top delle classifiche, gli italiani sono ben visti e quando mi chiedono : where are you from? e rispondo: I am from Italy sono sicura che per loro non sono più Angela ma mi trasformo in una pizza o in un bel piatto di pasta, è così che loro ci vedono…. ed io vado fiera per questo.

Qual è il piatto italiano che riscontra più successo in USA?

Più che la PIZZA che si trova in tutte le salse ahimè, anche se di pizze veraci ce ne sono ben poche secondo me la Pasta fatta in casa, la pasta all’uovo ha maggiore successo, un bel piatto di pasta fatto bene per un americano è come andare in Paradiso.

Angela , quali sono i prodotti e i piatti che ti piacciono di più della cucina americana e che consiglieresti a tutti gli italiani di provare?

Qui devo dire invece che la carne è superlativa, le bistecche americane sono succulente come dicono qui juicy, buonissime e quando vengono a trovarmi italiani le consiglio sempre, oltre agli hamburger ovviamente non quelli delle famose catene. 

 

Qual è un piatto della tradizione italiana a cui sei particolarmente legata?

Io essendo abruzzese, amo la pasta alla chitarra oltre agli arrosticini e con mio marito ogni anno faccio anche la lonza fatta in casa, sapete cos’è la LONZA? 🙂 

Nuovi progetti per il tuo blog?   

Il progetto alla quale sto lavorando sodo ogni giorno si chiama Destination Abruzzo, ossia la promozione del mio Abruzzo a 360 gradi, dal turismo al food e appena sarà possibile insieme al nostro staff di operatori turistici specializzati porteremo gli Americani in Italia ed Abruzzo a scoprire la mia terra che qui per molti americani è ancora sconosciuta.       

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Spero di realizzare questo che è il mio più grande sogno ed aiutare così tante piccole realtà di artigiani e produttori locali a diffondere i loro prodotti anche qui in Terra a Stelle e Strisce.