Dopo meno di un anno dall’inaugurazione dello store nel Rione Monti, Ami Poké apre il suo secondo store a Ponte Milvio, in Via Flaminia 473, punto di ritrovo dei maggiori food trend d’Italia.

Ami Pokè, ideato da Alessandro De Crescenzo, Riccardo Bellini e Carola Dell’Anno, tutti ragazzi under 30, ospita circa 15 posti a sedere. Gli chef Camilla Comis e Andrea Onofri saranno accompagnati in cucina da Fulco Martinelli.

Il locale, dinamico e divertente, progettato dall’architetta Elena Gualandi, richiama il paradiso delle Hawaii grazie ai suoi colori pastello, le tavole da surf esposte e gli sgabelli, realizzati da Riccardo Orrù, giovane artigiano del mare, come gli piace definirsi .

Ma cos’è Ami Poké e cosa offre? Bene, per chi non se ne fosse accorto, il sushi è ormai sorpassato e il poké hawaiiano è la nuova vera tendenza food. Il termine significa letteralmente tagliato a cubetti e il Pokè Bowl è, infatti, un’insalata di cubetti di pesce crudo, macerati e conditi con ingredienti e salse di vario tipo.

Nella versione “Build Your Own Bowl” disponibile da Ami Pokè, si può comporre la propria Poké Bowl in soli 6 passaggi: la base (white rice, sushi rice, salad, hawaiian rice), la proteina (salmone, tonno, gamberi o tofu), la frutta, la verdura, il topping e infine la salsa, ovvero condimenti vari con combinazioni di salsa di soia, olio di sesamo, latte di cocco ecc.

Ma Ami Pokè non è solo Poké! Il menù si compone di varie voci laterali tra le quali gli Appetizer, gli Special, le Salad e i Dolci. Infatti, Ami Poké si distingue perché è il primo Hawaiian Bar d’Italia, il primo a proporre l’intera esperienza hawaiiana e conquistare il pubblico. Dunque non il solito Tiki bar dove di hawaiano c’è solo il cocktail con ingredienti esotici né l’ormai comune ristorante hawaiino: Ami Poké garantisce il massimo della qualità e della freschezza perché il cibo è preparato dall’inizio alla fine dai suoi chef, arriva giornalmente da fornitori selezionati e solo dopo, nel laboratorio, il pesce è abbattuto, pulito e tagliato a cubetti pronto per comporre bowl, wrap e tapas personalizzati.

Tutti i prodotti sono accompagnati da centrifughe e frullati di frutta stagionale ma non mancano soft drink e birre hawaiiane selezionate e tutto rigorosamente in bottiglia di vetro; mentre il packaging è ecosostenibile e riciclabile.

In vista della nuova apertura il menu è stato interamente rivisitato per proporre una cucina hawaiian fusion ancora più gustosa, salutare e del tutto innovativa. Tra le novità più appetibili troviamo:

  • Mangamole, ovvero guacamole e mango, quindi una salsa a base di mango, avocado, lime freschissimo e sale delle Hawaii.
  • Hula Cream Flowers: bocconcini di salmone, Philadelphia, salsa Teriyaki e granella di mandorle.
  • Tacos de Ceviche: taco con riso, spinacino, ceviche di polpo cotto e marinato nel latte di cocco, lime, pepe e olio e semi di sesamo.
  • Ginger Wakame, alghe Wakame rosa marinate nello zenzero.

Per soddisfare la richiesta vegetariana, è stata aggiunta anche la Tartare del Paraiso, ovvero una tartare di avocado, cetrioli, lime e pomodorini accompagnata con chips di barbabietola; mentre per chi ha intolleranze al lattosio e al glutine non manca una grande novità tra i dolci, Açai Lovers: un sorbetto a base di Açai, la bacca dell’Amazzonia, guaranà e scaglie di cocco.

Insomma, la grinta e l’innovazione non mancano a questi giovani imprenditori! Non resta che augurare loro un grande in bocca al lupo e fare un salto al nuovo store, Alessandro e i suoi collaboratori ci aspettano a Ponte Milvio!