E’ in piena attività il ristorante “Alle due corti” del centro di Lecce. Lo storico locale, sempre recensito dalle migliori testate internazionali, è ripartito alla grande proponendo esclusivamente piatti e vini della tradizione enogastronomica salentina, seguendo la stagionalità dei prodotti.

Al timone ci sono Giorgio e a Marinella Grassi che hanno ereditato l’amore per la cucina e tutte le sue tecniche dalla mamma Rosalba De Carlo. La donna negli anni scorsi, oltre che ad essere recensita dal New York Times,  è stata “oggetto di studio” in alcuni seminari universitari, con il patrocinio della Commissione Nazionale Unesco per la sua grande cultura gastronomica salentina e per essere non una semplice chef ma un patrimonio di conoscenza. Giorgio con passione e dedizione porta avanti il lavoro di conservazione delle ricette tradizionali salentine. Lo stop forzato dovuto alle restrizioni del Covid ha permesso alla famiglia Grassi di ricaricare “le batterie” per ripartire alla grande e offrire una vera esperienza sensoriale ai clienti.

 Insomma, il ristorante Alle due Corti, da sempre all’avanguardia, uno dei primi nel Salento ad utilizzare più di vent’anni fa, il menu in dialetto, è il punto fermo di chi vuole rivivere l’esperienza gastronomica della sua infanzia, delle sue nonne o di chi vuole semplicemente conoscere la vera cucina salentina realizzata rigorosamente con materie prime di prima qualità. Il menù come sempre propone i grandi classici della tradizione salentina, dalla “ciceri e tria”, alla parmigiana e alle “cocule” di melanzane. Immancabile anche la pasta fatta in casa , preparata quotidianamente dalle sapienti mani di Giorgio. Il ristorante  “Alle due corti” è presente sulle migliori guide del settore: Penguin, Lonely Planet,  Routard etc. ha ospitato chef dal calibro internazionale come Anthony Bourdain, Rai International e vari documentari delle tv straniere, tra cui la Polonia, Francia, Usa, Olanda.