Promosso da DESITA, il concorso ha coinvolto designer e creativi under 35 di tutto il mondo per valorizzare l’esperienza della pizza e del gelato.
 
Nessuno litigherà per la fetta di pizza più grande e tutti cercheranno il gelato in semisfera!!!
I progetti “NETTO KNIFE” E “CROCK” vincono le categorie della 4° edizione del design contest internazionale Desita Award – Pizza e Gelato Experience 2018 a FICO Eataly World (BO), nella cornice della Carpigiani Gelato University.
 
Un nuovo attrezzo progettato per accontentare tutti quando a casa si vuole tagliare la pizza in parti uguali,  soprattutto quando si è dispari, è questo “Netto Knife” progetto del team turco composto da Samed Tumer, Aylin Ertürk, Ismail Günes Ötken.
Una cialda a semisfera orientata al “food design”, per chi vuole il gelato in modalità 4.0, è “Krock” progetto degli italiani Vincenzo Sorrentino e Carlotta Di Bella.
 
Sono questi i due progetti vincitori del design contest internazionale, DESITA AWARD – PIZZA E GELATO EXPERIENCE 2018, sul podio anche le messicane Brenda Chavez Quintero e Maria Alejandra Aateus Rubiano, ed i turchi Özge Durmaz e l’italiana Anna Murgo.
 
Ideato e promosso da DESITA (realtà internazionale specializzata nella realizzazione di brand, concept e format a livello globale), con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e della Città di Milano in collaborazione con TUTTOFOOD di Fiera Milano.
 
Design, packaging, attrezzature, dispositivi digitali, concept, mobility e tanta sostenibilità nelle soluzioni innovative che hanno partecipato alla quarta edizione del contest, evidenziando la sensibilità che a livello internazionale ruota attorno a questi autentici simboli del Made in Italy.
 
“Il trend generale dei progetti pervenuti – spiega Omar Cescut, responsabile del progetto per DESITA – è quello di voler consumare pizza e gelato in modo sostenibile, dove, come, quando e con chi si desidera.
Proprio la possibilità di scelta e di personalizzazione è alla base di un trend che porterà non poche novità al settore, dandoci la possibilità di ripensare l’intera ‘experience’, ma anche di studiare nuovi modi e strumenti per rapportarsi con un consumatore che evolve e che consuma ovunque.
 
I trend che sono risultati rilevanti dall’analisi dei progetti e che sono stati presentati sono riferibili a:
Customization
“Che sia pizza o gelato, voglio che sia come desidero io”. Il consumatore diventa co-protagonista della realizzazione del prodotto, assecondando le proprie necessità anche in termini di dieta, intolleranza e piaceri giornalieri.
Plastic-free
Grande sensibilità attorno alla questione plastica. Molti progetti hanno evidenziato questo problema in modo diretto, eliminandola del tutto in favore di soluzioni più easy, sostenibili e dando spazio a creatività a volte talmente semplice da risultare geniale.
Tracking
“Dove, come, quando e con chi” ma in modo consapevole, sia del percorso dei prodotti base, sia delle loro proprietà. Inoltre, la possibilità di aggiungervi dati statistici, storytelling e notizie curiose.
 
I sei vincitori hanno ricevuto un riconoscimento in denaro.
L’Award, alla sua quarta edizione, gode del Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Città di Milano, di TUTTOFOOD Fiera Milano, di Seed&Chips, nonchè della collaborazione di importanti aziende tra le quali: Moretti Spa, Carpigiani, Acqua Minerale San Benedetto SpA, GiMetal Srl, Ciam srl, Sigep, Consorzio di Tutela del Prosecco DOC, Realtà Group, Cerasarda, Retail Institue e FICO Eataly World.
La prossima edizione verrà presentata a maggio 2019 a Milano in occasione di Tuttofood e Milano Food City.