Finché ci sono giovani eccellenze come Daniele Bartocci possiamo andare a testa alta con il nostro Made in Italy. Bartocci è un talento ‘gentleman’, come lo hanno etichettato numerosi addetti ai lavori, che negli anni ha saputo conquistare il mondo food e comunicazione con umiltà, buone maniere, motivazione e notevole physique du role. Versatile e perspicace, sempre pronto a recepire trend innovativi ed essere al centro del buon vivere in Italia. Un occhio vigile alle nuove tendenze del settore food, e una dote comunicativa e giornalistica indiscutibile che gli ha permesso di vincere, partendo da zero e con merito, in poco tempo una quantità impressionante di prestigiosi premi e riconoscimenti in Italia. Abbiamo viaggiato fino alla regione Marche, in cui Daniele Bartocci vive, per scoprire più da vicino il superpremiato e rigoroso personaggio tv di King of Pizza, talent show in onda sul circuito Sky ogni lunedì e riservato interamente al gourmet.

“Salire sul red carpet del prestigioso premio Food and Travel Italia Awards al Vivosa Resort di
Ugento (Le) insieme a protagonisti assoluti del settore è stato sicuramente motivo di orgoglio”, ci rivela il giornalista Daniele Bartocci che proprio nei giorni scorsi è stato eletto agli oscar del food e dell’ospitalità, in collaborazione con Regione Puglia ed Enit-Agenzia Nazionale del Turismo, tra le eccellenze italiane del panorama food. Per il pluripremiato giornalista e professionista del food, nativo di Jesi, è scattata inoltre, nei mesi scorsi, l’esperienza televisiva da giudice nel programma tv King of Pizza. “Un talent-show per professionisti, ideato da Dovilio Nardi (8 Guinness World Record) e dedicato alla pizza gourmet in onda su Sky Canale Italia, che incorona il Re italiano della Pizza al Castello Regina Margherita di Savoia, per la prima volta ad ospitare un evento di eccellenza riservato al food e Made in Italy”, racconta Daniele Bartocci, oggi nel management di una realtà italiana di spicco del pianeta food, da sempre molto vicino ai temi della food communication, innovazione e sostenibilità, invitato anche agli ultimi Green Vision Awards 98000 di Milano e vari eventi di settore. Bartocci è divenuto oggi uno dei personaggi più premiati d’Italia seppur in giovane età.
“Puntare sul connubio vincente sport e food, sulla qualità, sull’eccellenza italiana e sulla valorizzazione del gourmet e del concetto di Made in Italy, regolamentando le strumentalizzazioni e gli abusi del termine che spesso si constatano nei tempi odierni”. È questo il credo di Daniele Bartocci che in queste settimane è stato eletto tra i migliori 30 professionisti d’Italia (Top 30) del Food&beverage al premio Bar Awards 2022. “Non me l’aspettavo, direi che per fortuna al giorno d’oggi esiste ancora la meritocrazia italiana e non soltanto la raccomandazione”. Daniele Bartocci negli ultimi tempi è riuscito a vincere anche il premio giornalismo Overtime Festival, il Myllennium Award, il premio Le Fonti Awards a Milano come eccellenza italiana 2021, il premio World Masterchef Nip per la Comunicazione, il premio Renato Cesarini come miglior giovane giornalista 2022, il premio Innovation&Leadership alla Borsa di Milano come Professionista dell’anno 2022 Comunicazione e Giornalismo (Sport&Food), e tanti altri ancora, entrando di diritto nei principali
talenti italiani del food e non solo. “Non mi monto certamente la testa, il livello di umiltà e concentrazione resterà lo stesso. Continuerò a impegnarmi al massimo ogni giorno per poter dare un contributo tangibile in un contesto di crescita a 360 gradi della nostra nazione. L’Italia, il paese più bello del mondo che non abbandonerei neanche per sogno. Food, sostenibilità, innovazione, turismo e Made in Italy la cinquina delle meraviglie, la ricetta vincente per la nostra Italia”.

Redazione Foodmakers

Account della redazione del web magazine Foodmakers. Per invio di comunicati stampa o segnalazione eventi scrivere a foodmakersit@gmail.com

Leave a comment

Rispondi Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.