Tutti abbiamo sperimentato la piacevole sensazione di assaporare un caffè al mattino per partire con il piede giusto in una giornata ricca di impegni. Che si tratti di una tazzina quotidiana o della prima di una lunga serie, non si può certo negare che un bel caffè espresso possa essere uno strumento utile per affrontare al meglio una quotidianità impegnativa.

Ma perché amiamo così tanto il caffè? Come reagisce il nostro organismo quando ne beviamo una tazzina? Proviamo a scoprirlo!

La caffeina e il nostro organismo

Come probabilmente già noto, la caffeina è uno stimolante che può avere effetti molto positivi sull’organismo. Se infatti viene consumata con moderata quantità, la caffeina può migliorare la prontezza mentale, le prestazioni fisiche e aiutare a combattere la stanchezza.

Tuttavia, è anche vero che una dose eccessiva di caffeina può provocare effetti collaterali come ansia, irrequietezza, nervosismo e insonnia. Se assunta in elevate quantità la caffeina crea inoltre dipendenza e può causare sintomi di astinenza se si interrompe improvvisamente il suo consumo.

Proprio per questo motivo è importante fare attenzione alla quantità di caffeina che si consuma, limitandone l’assunzione fino al punto in cui è possibile fruire dei soli benefici.

I benefici della caffeina

A proposito di benefici, quali sono?

Sebbene tutti sappiamo che il caffè può aiutare a svegliarci al mattino, in realtà la caffeina ha anche altri vantaggi non certo irrilevanti: può migliorare l’umore, le funzioni cognitive, le prestazioni fisiche e secondo uno studio italiano non c’è nessuna controindicazione per chi soffre di malattie cardiovascolari.

La caffeina è infatti uno stimolante che agisce in modo diretto sul sistema nervoso centrale permettendo al nostro organismo di sentirsi più vigile e dare una carica aggiuntiva di energia. La caffeina può anche migliorare le funzioni cognitive e la capacità di esecuzione dei compiti, la memoria e i tempi di reazione.

Per quanto invece riguarda le prestazioni fisiche, è stato dimostrato che il caffè aumenta la forza e la resistenza muscolare, oltre che aiutare a bruciare più calorie e grassi.

I rischi della caffeina

Fin qui, i benefici della caffeina. Ma che dire dei rischi?

Proviamo a considerare la caffeina come uno stimolante del sistema nervoso centrale e, contemporaneamente, la sostanza psicoattiva più consumata al mondo. Si trova infatti non solamente nel caffè, quanto anche nel tè e nei semi di cacao, ed è aggiunta volontariamente a molte bibite, bevande sportive e bevande energetiche. La caffeina può essere acquistata anche come integratore alimentare.

Ora, sebbene un’assunzione moderata di caffeina sia sicura per la maggior parte delle persone, un consumo eccessivo può favorire la formazione di effetti collaterali come ansia, insonnia, irritabilità e nausea. La caffeina può anche interagire con alcuni farmaci e peggiorare alcune condizioni mediche, tanto che è sconsigliata alle donne in gravidanza e ai bambini più piccoli.

Come consumare consapevolmente la caffeina

Pertanto, se si consuma regolarmente caffeina, è importante essere consapevoli dei potenziali rischi e adottare delle semplici misure per prevenirli e, di contro, godere solo dei tanti vantaggi del caffè:

  • limitare l’assunzione complessiva: se non si è abituati alla caffeina, è meglio iniziare piccole quantità e aumentare gradualmente secondo le necessità
  • fare attenzione alle altre fonti: la caffeina viene spesso aggiunta agli alimenti e alle bevande senza essere indicata sull’etichetta. Meglio controllate attentamente gli ingredienti e limitare l’assunzione di questi prodotti
  • evitare di consumare caffeina a tarda ora: la caffeina può rimanere in circolo fino a 8 ore, quindi consumarla a tarda ora può interferire con il sonno
  • conoscere le proprie tolleranze: Alcune persone sono più disposte di altre ad assumere caffeina, mentre altre sono dimostrano di essere più sensibili.

Buon caffè!

Redazione Foodmakers

Account della redazione del web magazine Foodmakers. Per invio di comunicati stampa o segnalazione eventi scrivere a foodmakersit@gmail.com

Leave a comment

Rispondi Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.