DELIVEROO, STREET FOOD CHALLENGE: È L’ARANCIN* IL CAMPIONE DELL’ESTATE 2021

Si è appena conclusa una stagione turistica che ha visto il boom delle principali destinazioni turistiche del nostro Paese, scelte dagli italiani per trascorrere questa caldissime vacanze estive.  Ed è l’Arancin* siciliano – il cui ricordo è ancora vivo nella mente e nel palato di molti – ad essere stato eletto dagli utenti di Deliveroo lo street food dell’estate. La piattaforma leader nell’online food delivery ha messo, infatti, alla prova i ricordi delle papille gustative dei suoi clienti attraverso la “Street Food Challenge”.  La sfida, che si è svolta sui canali social della App, ha messo a confronto alcuni tra i  più famosi street food di alcune delle regioni che in questa estate hanno fatto il pienone di visitatori. 

Dopo aver selezionato le specialità più amate in Emilia RomagnaSiciliaCampania e Puglia, gli utenti sono stati chiamati ad esprimere le lore preferenze per eleggere il cibo da strada dell’estate, in un’appassionante sfida che ha coinvolto: arancino/a e pane e panelle per la Sicilia, puccia e panino col polpo per la Puglia, piadina e gnocco fritto per l’Emilia-Romagna, pizza portafoglio e crocchè per la Campania. 

L’arancino/a ha superato nettamente la puccia pugliese (77% – 23%) mentre la piadina romagnola ha dovuto cedere il passo per pochi voti a alla pizza portafoglio (51% – 49%). In finale l’arancino/a ha superato di misura la pizza portafoglio con il 52% dei voti venendo eletto lo Street Food dell’estate.

Gli arancini/e su Deliveroo: un amore senza confini (geografici), in forte crescita.

L’arancino/a siciliano/a è uno street food amato in tutta italia ed anche i numeri registrati da Deliveroo testimoniano questa evidenza. Sono 1.300 i ristoranti in piattaforma da cui poterlo/a ordinare e nell’ultimo anno gli ordini sono cresciuti del 77%. Tra le città* che più apprezzano questa specialità a domicilio in testa Riccione (RM), davanti a Biella e Gioia Tauro (RC).

Street Food Challenge: le sfide

Primo turno:

  • Emilia-Romagna: Piadina vs Gnocco Fritto 57% – 43%
  • Sicilia: Arancini vs Pane e Panelle  82% 18%
  • Campania: Crocchè vs Pizza Portafoglio 37% – 63%
  • Puglia: Puccia vs Panino col Polpo 54% – 46%

Secondo turno:

  • Arancini vs Puccia 77% – 23%
  • Piadina vs Pizza Portafoglio 49% – 51%

Finale:

  • Arancini vs Pizza Portafoglio 52% – 48%

DELIVEROO, FRUTTA D’ESTATE: L’ANGURIA BATTE IL MELONE NELLA SFIDA PIÙ RINFRESCANTE DELLA STAGIONE

Che venga chiamato cocomero, melone d’acqua, pupone o mellone a seconda delle zone d’Italia, l’Anguria è il frutto dell’estate! A rivelarlo è un sondaggio lanciato da Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, che ha inviato i suoi utenti a scegliere il preferito nella “epica” sfida estiva tra anguria e melone, due dei frutti più “iconici” e rinfrescanti dell’estate.

Il cocomero, come è chiamato in alcune regioni del centro Italia, vince la sfida in modo abbastanza netto, con il 65% delle preferenze contro il 35% di quelle a favore del melone. Un frutto ricco di acqua, amato da tantissimi e perfetto ad esempio per una pausa rinfrescante in spiaggia sotto l’ombrellone. 

E se l’anguria vince la personale sfida con il melone, è ampia la varietà di frutta presente su Deliveroo: un’alternativa salutare e alleata della linea disponibile nei circa 480 supermercati attivi in piattaforma, in 80 città italiane. Tra questi, grandi brand della grande distribuzione italiana come Carrefour ItaliaConad e Fresco Market.

Tra i frutti più ordinati su Deliveroo nel corso dell’ultimo anno, in cima alle preferenze ci sono i mirtilli, davanti a banane e arance. Seguono limoni e kiwi.

Chi ama ordinare maggiormente la frutta a domicilio? In cima alla classifica geografica, la città di Frosinone, che si posiziona al primo posto per ordini di frutta rispetto agli ordini totali, davanti a Brescia, seconda,  e Viareggio (LU) terza. In quarta e quinta posizione si posizionano Prato e Viterbo. Seguono PistoiaLivorno, Lecce, Pescara Bologna a chiudere la Top10.

                                                                           ******

Nota su Deliveroo

  • Deliveroo è un premiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 115 mila ristoranti e 100mila rider per garantire la miglior esperienza di consegna di cibo a domicilio al mondo.
  • Deliveroo ha sede a Londra, con oltre 2.000 dipendenti negli uffici di tutto il mondo. Deliveroo opera in oltre 800 città in 12 mercati, tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.
 

Deliveroo lancia una birra speciale per i tifosi azzurri

Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, si schiera al fianco dei tifosi con tante iniziative per celebrare la passione per il calcio e per gli Azzurri, a partire dall’esclusiva Deliveroo Beer, una lager limited edition perfetta da gustare in compagnia di una pizza mentre si assiste in tv alla partita della Nazionale.

Realizzata da Birra Menabrea, rivestiva dall’iconico colore “teal” e ispirata al mondo del calcio, la Deliveroo Beer, disponibile a Roma, sarà in omaggio sino ad esaurimento scorte, per ogni ordine di pizza ordinando da Salvatore Di Matteo Le Gourmet.

Ma le iniziative di Deliveroo a fianco dei tifosi per non terminano qui!

Il Grande Concorso “Deliveroo Cup”

A partire dal 10 giugno, Deliveroo lancia “Deliveroo Cup”, un grande concorso con il quale divertirsi provando ad indovinare il risultato esatto delle partite della Nazionale e vincere tanti premi. In palio voucher da utilizzare per ordinare su Deliveroo e una estrazione finale, grazie alla quale aggiudicarsi molti gadget dedicati agli Azzurri e un anno di Deliveroo Plus, il servizio in abbonamento con consegne illimitate di Deliveroo.

Per ulteriori informazioni sul concorso e per consultare il regolamento:  http://deliveroocup.it/

La partnership con Calciatori Brutti: l’intervista ad Alessandro Nesta

Deliveroo ha avviato una collaborazione con Calciatori Brutti realizzando presso il suo headquarter di Milano un’intervista esclusiva ad Alessandro Nesta, live sul canale Twitch di Calciatori Brutti e disponibile nei prossimi giorni anche sugli altri canali social. Nel corso dell’intervista, l’ex difensore della Nazionale  ripercorre la sua carriera e la sua vita da calciatore con molti aneddoti, divertenti e curiosi, sulle squadre in cui ha militato, le città in cui ha vissuto, i compagni di squadra, i rivali, situazioni di gioco e di spogliatoio.

Per vedere l’intervista ad Alessandro Nesta:

https://www.twitch.tv/calciatoribrutti/v/1045746735?sr=a&t=35s

Inoltre per vivere le partite della Nazionale con la giusta dose di ironia e divertimento, gli utenti potranno seguire live e commentare i match degli Azzurri insieme a Calciatori Brutti sulla loro pagina Instagram.

Informazioni su Deliveroo

Deliveroo è un premiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 80mila ristoranti e 60mila rider per garantire la miglior esperienza di consegna di cibo a domicilio al mondo. Con base a Londra, Deliveroo impiega 2.500 addetti nei suoi uffici in tutto il mondo.

Deliveroo opera in più di 500 città in 12 Paesi tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Olanda, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.

Bufala Campana DOP: Firmato il Protocollo d’Intesa

La tradizione secolare della Bufala Campana e l’innovazione di Deliveroo. È questo il binomio alla base del Protocollo d’Intesa firmato dal Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop e la piattaforma leader dell’online food delivery.

L’accordo è il primo a essere raggiunto dal Consorzio con una piattaforma di online food delivery. Ha l’obiettivo di sviluppare iniziative per la promozione e tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop. Per farlo, il Consorzio e Deliveroo dedicheranno a ristoratori e consumatori attività di comunicazione e informazione per il corretto utilizzo della denominazione del prodotto, ma anche sulla sua identificazione, conservazione e impiego.

La sfida lanciata dall’accordo è quella di cogliere le opportunità offerte dall’innovazione per la tutela e valorizzazione di un prodotto della tradizione gastronomica che, grazie alle sue caratteristiche e alla sua versatilità, ben si adatta anche ai nuovi canali di commercializzazione e distribuzione come l’online food delivery.

Tra le azioni previste dal protocollo figurano: campagne di comunicazione volte a far comprendere la caratteristiche che distinguono la Bufala Campana a marchio DOP; vademecum con i riferimenti normativi che regolano il corretto utilizzo della denominazione di origine in un menù; consigli utili su come valorizzare il prodotto. La sinergia potrà portare  anche ad iniziative congiunte in occasione di fiere ed eventi.

Al centro del progetto c’è innanzitutto la trasparenza verso i consumatori, che puntiamo a raggiungere e informare in maniera massiccia grazie alla capillarità e alla forza di Deliveroo. Attraverso questa iniziativa pilota, siamo certi di poter intercettare segmenti di pubblico non sempre coinvolti dalle nostre iniziative promozionali. Sarà l’incontro tra nuovi operatori del mercato agroalimentare e un prodotto fortemente legato al territorio e alle tradizioni.”, commenta il presidente Domenico Raimondo.

La missione di Deliveroo è portare il miglior cibo nella casa degli italiani. Oggi è un giorno importante, perché la Mozzarella di Bufala Campana DOP è un grande simbolo di italianità. Vogliamo valorizzare l’eccellenza, tutelare e promuovere la sua denominazione, e tutto il Made in Italy, integrando questa filiera strategica nella piattaforma Deliveroo” dichiara Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italy.

Nota su Deliveroo

  • Deliveroo è un premiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 115mila ristoranti e 100mila rider per garantire la miglior esperienza di consegna di cibo a domicilio al mondo.
  • Deliveroo opera in più di 800 città in 12 Paesi tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Olanda, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.

Nota sul Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP

  • Il Consorzio, nato nel 1981, è l’unico organismo riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole per la tutela, vigilanza, valorizzazione e promozione della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Dal 2016 ha sede nelle Cavallerizze della Reggia di Caserta.

●   Il Consorzio conta 80 soci; nel 2020 sono state prodotte 50.832 tonnellate di bufala DOP; fatturato al consumo 760 milioni di euro; occupati 11.000 (indotto compreso).

Alfonsino cresce: +130% di fatturato e +190% di incremento del personale

Il Food Delivery ha conquistato l’Italia ed è in continua crescita in tutto il Paese. Secondo quanto riportato dall’Osservatorio e-commerce B2c del Politecnico di Milano e di Netcomm, nel 2019 è stato il primo comparto del mercato online con un fatturato di 556 milioni di euro.
Il trend positivo dell’anno della pandemia ha visto tra i protagonisti Alfonsino Delivery, con una crescita straordinaria in termini di fatturato e di personale: +130% di fatturato ed Ebitda positivo e +190% di incremento dei lavoratori.

A differenza dei principali player del settore, Alfonsino è un food delivery 100% italiano, che ha posto attenzione sulla centralità del cliente, sulla qualità e affidabilità del servizio, promuovendo sostenibilità ed innovazione e puntando a creare occupazione nei piccoli centri in cui è presente.

Grazie ad Alfonsino sushi, pizza, hamburger e tanto altro giungono direttamente a domicilio in pochi minuti, prenotando in modo rapido ed immediato in due modi: tramite la chat di Facebook, senza credenziali, grazie al chatbot nativo sviluppato in-house, oppure scaricando l’app di Alfonsino disponibile gratuitamente su App Store e Google Play Store dove si ha anche, la possibilità di tracciare in tempo reale il rider che consegnerà il pasto, dalla presa in carico all’assistenza dedicata post consegna.

La crescita esponenziale di Alfonsino non è misurabile solo in termini di fatturato, ma di espansione territoriale. Nell’anno appena concluso infatti, il delivery italiano ha allargato ulteriormente la sua rete arrivando in oltre 300 comuni italiani distribuiti in 8 Regioni con oltre 950 ristoranti partner, 800 rider assunti e 250.000 clienti attivi sulla piattaforma. I dati positivi non si fermano qui. Il food delivery made in Italy ha consegnato quasi 9 milioni di euro di piatti nel 2020 (grazie a più di 300.000 consegne) pari al 265% rispetto all’anno precedente.

Alfonsino è stato anche protagonista di una campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma 200Crowd che ha raccolto 436mila euro con un overfunding del 125% sull’obiettivo prefissato.

Il food delivery italiano che ha creato un legame umano, quasi affettivo, tra chi consegna e chi ordina e riceve il cibo a domicilio, punta a raccogliere 1.500 ristoranti nei prossimi 10 mesi ed assumere 3.000 rider entro il 2022.

“Alla base della crescita sana di Alfonsino vi è la nostra mission – spiega Domenico Pascarella, CMO e co-founder di Alfonsino – ossia, in primis, quella di umanizzare il rapporto tra cliente e rider, offrendo un servizio più affidabile in molteplici modi, più vicino alle esigenze delle comunità locali e agli abitanti delle piccole città. Altro aspetto per noi molto importante è la sostenibilità sia nelle modalità di ingaggio dei rider, che vengono assunti direttamente dall’azienda sia nel coinvolgimento dei ristoratori all’interno di una piattaforma innovativa ed allo stesso semplice ed intuitiva” .