COLOMBE ARTIGIANALI QUALI COMPRARE A PASQUA

colombe2021_I fratelli Albanesi copertina

Viaggio attraverso il mondo delle colombe artigianali; i premiati del 2021 e le mie suggestioni d’acquisto in Campania.

Di recente, si sono conclusi, due importanti campionati, per decretare le migliori colombe artigianali del 2021:

  • MIGLIOR COLOMBA D’ITALIA 2021 DELLA FIPGC
  • DIVINA COLOMBA 2021 “GOLOASI”

Per entrambi i concorsi, due gategorie in gara: migliore colomba classica e miglior colomba innovativa.

Per classica, si intende una colomba con canditi d’arancia, aroma a piacere e glassa croccante, mentre, per innovativa, si intende una colomba con canditi, frutta secca, cioccolato e qualsiasi altro ingrediente che la distingue dalla classica.

MIGLIOR COLOMBA 2021 FIPGC

Il campionato della federazione italiana si è svolto nella magnifica cornice di Villa Campolieto ad Ercolano, con una giuria d’eccezione, composta da Pastry Chef, eminenti campioni mondiali di categoria.

Decretata Miglior Colomba Classica 2021, vincitore assoluto e medaglia d’oro, il lievitato di Renato Talotti, Pastry Chef della Pasticceria e Gelateria “Nonna Pallina” di Borgo Cividale a Palmanova, in Friuli. Onorabile medaglia di bronzo, per la categoria, il lievitato del nostro maestro napoletano Massimo Maiorano de “La Forneria” di Pianura, già medaglia d’argento per il panettone.

Per la categoria Miglior Colomba Innovativa 2021, vincitore assoluto e medaglia d’oro, e’ il lievitato del Pastry Chef Salvatore Albanesi della pasticceria e forneria “Briciole di pane 2” di Roma. In gara, anche il fratello Fabio Albanesi, che si aggiudica una delle medaglie di bronzo, per la categoria colomba classica.

Da segnalare, la medaglia d’oro colomba innovativa, del Pastry Chef Pasquale D’Avanzo della “Bottega del Dolce” di Cicciano, Napoli,

DIVINA COLOMBA 2021 GOLOASI

Goloasi e’ il portale delle pasticcerie e gelaterie, nota, anche, per i contest Mastro Panettone e Mandorla d’Autore.

Il contest Divina Colomba, giunto alla sua 3a edizione, ha decretato vincitore della categoria colomba classica, il lievitato del Pastry Chef Sebastiano Caridi della pasticceria “Caridi” di Faenza, Ravenna, seguito da Nicola Ferrarini della “Forneria Ferrarini” di Pavona del Mella, Brescia e da G. P. Loddo della pasticceria “La Dolce Vita” di Ghilarza, Oristano.

Il vincitore della categoria colomba creativa è il lievitato del Pastry Chef Salvatore Verdesca dello  “Spazio Verdesca Pane e Caffè” di Molfetta, Bari. Seguono il lievitato di Antonio Caputo, pasticcere ad Altamura, Bari e quello di Alessandro Mangione del “Spiga d’Oro Bakery” di Roma.

Complimenti a tutti i maestri che ancora una volta hanno dato il meglio di sé proponendo lievitati d’eccezione, elaborati con lievito madre e materie prime di grande qualità. Ringrazio il Maestro Pastry Chef Salvatore Albanesi, che, con grande gentilezza e disponibilità, mi ha delucidata sulle regole del concorso, mi ha raccontato la sua bella vittoria e l’emozione di aver partecipato con il fratello Fabio, riportando due medaglie ed il trofeo assoluto.

LA MIA SELEZIONE

Come per il panettone, oramai, anche la colomba non è più un primato del nord Italia. Una rivalutazione del prodotto artigianale, eseguito, a regola d’arte, ci porta a l’acquisto, consapevole, anche se più oneroso, del buono e genuino.

La mia selezione di colombe e’ quella del cuore, di “artigiani” in cui ho ritrovato passione ed amore per “l’impasto”, lo stesso che aveva mia nonna, quando preparava pane, pasta e dolci fatti in casa. Una luce particolare negli occhi che non mente.

Ho stretto mani callose ed infarinate,  alcuni di loro, li ho visti all’opera, ho visitato i laboratori, hanno condiviso con me le loro storie di vita e qualche segreto di lavorazione, ho toccato con mano lievito madre, profumato e spettacolare, risultato dei sacrifici di una vita e tanta passione.

I FONTANA a Somma Vesuviana, Napoli

Inizio da un argomento “sensibile”, tanto discusso e criticato sul web.

Può un pizzaiolo, sfornare un buon pane o un gran lievitato? C’è chi urla “pane al pane”, con un grido disperato del tipo “date a Cesare quel che è suo”!!!!

Favorevoli o contrari, una cosa è certa: tra migliaia di pizzaioli che giocano al piccolo chimico, che fermentano  frutta sperando in un miracolo, che non sanno se c’è differenza tra “criscito” e lievito madre, c’e pure chi lo studia veramente ed ogni giorno lo cura, lo osserva e ne carpisce il misterioso meccanismo che lo rende unico e perfetto, un miracolo della natura.

Allora si, un pizzaiolo che vuole capire e superare “non gli altri” ma se stesso, per cultura e per passione, può realizzare un grande lievitato, degno dei migliori Pastry Chef. Questo, per me, è Pietro Fontana, titolare della pizzeria I Fontana. Anni di studio e sacrifici, fanno di lui, uno dei  migliori pizzaioli-lievitisti nel panorama campano. Il successo dei suoi prodotti, parla da sé, risultato di un’ottima gestione del lievito madre vivo, che cura da anni.

Oltre al prodotto “pizza”, eccezionale, in ogni sua sfaccettatura, Pietro si è cimentato nella produzione di colombe e pan bauletto, con risultato più che lodevole. La sua proposta di colombe è: Classica, 3 Cioccolati, Amarena, Albicocca e caramello salato, Cioccolato bianco e frutti di bosco.

I Pan Bauletto disponibili sono: Mela, uvetta e cannella indiana, Cioccolato e caffè, 3 Cioccolati.

Disponibili all’asporto e Consegna a domicilio

Info e prenotazioni su WhatsApp al nr. 3501651719.

MONELLI A PASTICCIARE ONLUS

È la divisione pasticceria della cucina del carcere minorile di Nisida, a Napoli.

Un progetto di produzione con lo scopo di finanziare le attività del centro, trasmettere ai ragazzi l’amore e la passione per la ristorazione, in vista del loro ri inserimento nella società. Il progetto è seguito dal Pastry Chef Ciro Ferrantino e suo figlio Salvatore, che con grande impegno e dedizione si occupano dei “monelli”, producendo tutto il buono della tradizione napoletana e non, disponibile, anche, un  servizio catering per eventi. Grande successo a Natale, con ottimi lievitati, ripetono l’esperienza con il dolce e salato della nostra tradizione pasquale e la colomba. Casatiello, tortano e pastiera, non mancano all’appello. La colomba è disponibile nella versione classica e vari altri gusti: Mandorle e canditi all’arancia, Pistacchio, Cioccolato fondente, Cioccolato bianco e amarena, Colomba primavera (fragola, lampone, canditi al limone e gocce di cioccolato bianco).

Asporto e consegne a domicilio

Info e prenotazioni su WhatsApp al nr. 3209310789

LA FORNERIA a Pianura, Napoli

Il maestro Massimo Maiorano predilige l’utilizzo dei prodotti dell’amata terra pianurese ed i manufatti, rigorosamente realizzati, con Remigio, il suo lievito madre. Ci delizia con la sua colomba classica, medaglia di bronzo 2021, e tante proposte innovative.

Gusti disponibili: Caffè, Noci pecan e caramello, Mondorle e Albicocche, Limoncello, Tre Cioccolati e Arancia, Pistacchio, Frutti di bosco e Cioccolato bianco con Gelsi.

Spedizioni in Italia ed all’estero

Info +39 3311099593 – 0816136716

ALESSANDRO SLAMA

 

Il  lievito madre di Alessandro Slama, è in continua evoluzione grazie allo studio e alla cura costante di tutti gli ingredienti. Lo stesso vale per la frutta candita presente all’interno delle specialità del maestro ischitano, non a caso gli abbinamenti e la canditura vengono realizzati direttamente da Alessandro Slama. Una volta realizzato l’impasto della colomba, questo viene lasciato lievitare per circa 36 ore fino al momento della cottura.

Le colombe artigianali  di Alessandro Slama sono disponibili nella versione tradizionale e nelle varianti al cioccolato, alla gianduia, al pistacchio di bronte, ai frutti di bosco e al cioccolato salato e caramello.

MALAFRONTE a Gragnano, Napoli

La famiglia Malafronte sono panificatori dal 1906. L’odore del buon pane di una volta inebria i sensi ed i loro lievitati non passano inosservati. Insigniti dei 3 spicchi Gambero Rosso, sono un’eccellenza del nostro territorio. Mi piace tanto il packaging delle colombe, proposte quest’anno, che potete acquistare sullo shop-online. Vari gusti proposti: Classica, Amarene, Profumi di Costiera, Nocciolosa, Gianduia, Mandarino tardivo di Ciaculli, Mela Annurca.

Spedizioni nazionali ed internazionali

www.malafronte.org

DE VIVO a Pompei, Napoli

 

Nata negli anni 30, come panificio, idealmente situata tra gli scavi ed il santuario di Pompei, oggi la pasticceria è gestita dalla seconda generazione di famiglia, capitanata da Marco De Vivo. Sempre di rigore l’utilizzo del lievito madre come nonno De Vivo ha insegnato. Una mia tappa obbligatoria, ogni qual volta mi reco a Pompei e voglio segnalare un’ottima sfogliatella. Maestro dei lievitati, l’ormai famoso, Alfonso Schiavone.

Bella la proposta di colombe artigianali, classica ed innovative come la Albicocca “pellecchiella” del Vesuvio e pasta di Mandorla, la Sfogliatella con il tipico ripieno del dolce, la Nocciolata un  omaggio alla nocciola di Giffoni, la Colomba zeppola, ispirata al tipico dolce del papà, impasto arricchito con amarene candite e farcia di ganache al gusto di crema pasticciera.

Spedizioni nazionali ed internazionali

www.pasticceriadevivoshop.it

MAMMA GRAZIA a Nocera Superiore, SA

Li ho scoperti per caso, chiedendo un informazione, ed osservando il locale e le sue vetrine espositive, ben curate, misti ad un odore di “cose buone”, acquistai qualche pezzo di pasticceria ed un pandoro. Alla degustazione trovai un lievitato di classe, che confermo’ la passione di una famiglia di panificatori da 80anni: i Bevilacqua. Tradizione da padre in figlio.

Tante le proposte di colombe per il 2021, con una tradizionale realizzata con grani antichi del Cilento e burro di Normandia.

Shop-online e spedizioni

www.pasticceriamammagrazia.com

LA BOTTEGA DEL DOLCE Cicciano, NA

Non hanno un sito internet, poco attivi sui “social” eppure Pasquale D’Avanzo, Pastry Chef e socio della pasticceria, è Medaglia D’oro 2021, con la sua colomba innovativa, al Campionato FIPGC. La dice lunga la sua umiltà. 47anni ed una vita dedita al lavoro ed allo studio dei grandi lievitati, lo portano ad un grande traguardo personale e professionale. Alla bottega del dolce si respira aria di tradizione, semplice e senza fronzoli. Un professionista appassionato e di grande talento, capace di offrire un grande lievitato. Da seguire. Effettuano consegne a domicilio.

Info e prenotazioni

0818248222 – 3396380407

Divina Colomba 2021: elenco finalisti da tutta Italia

La finale lunedì 1 marzo 2021 dalle ore 11:00 in diretta streaming su Facebook

Decretati i finalisti della terza edizione di Divina Colomba

Selezionate le 40 colombe che si contenderanno i premi nelle categorie

“Miglior Colomba Tradizionale” e “Miglior Colomba Creativa”

242 i partecipanti da tutte le regioni italiane, 40 i lievitati in finale, 2 le categorie del contest. Questi i numeri dell’edizione 2021 di “Divina Colomba”, concorso organizzato da Goloasi.it con lo scopo di valorizzare la produzione artigianale del dolce tipico pasquale e premiare la “Miglior Colomba Tradizionale” e la “Miglior Colomba Creativa” d’Italia, la cui finale si svolgerà lunedì 1 marzo a partire dalle ore 11:00 in diretta sulla pagina Facebook ufficiale dell’iniziativa.

GIURIA TECNICA

A decretare i vincitori sarà la giuria tecnica composta da grandi professionisti del settore come il presidente di giuria Giambattista Montanari e Antonio Daloiso, Eustachio Sapone, Francesco Borioli, Beniamino Bazzoli, Vincenzo Faiella e Rocco Calciano, che avranno il compito di degustare le colombe finaliste e valutarlesulla base del rispetto del disciplinare (Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. GU n. 177 del 1-8-2005) e del regolamento del concorso, che prevede l’utilizzo esclusivamente di lievito madre e canditi senza anidride solforosa e proibisce l’uso di conservanti, emulsionanti, mono e di gliceridi, oltre a coloranti o aromi artifi­ciali.

LA FINALE

Ad ospitare la finale a porte chiuse, nel rispetto delle disposizioni governative per il contenimento del contagio da Covid-19 sarà l’Hotel Excelsior di Bari, dove alla commissione tecnica si affiancherà per la prima volta nella storia del concorso dedicato alle colombe anche una giuria popolare che potrà decidere i propri vincitori.

Con un’ottima risposta da parte dei partecipanti, anche per questa terza edizione “Divina Colomba” si conferma un contest molto apprezzato. “Sono molto contento del numero elevatissimo di iscrizioni e richieste ricevute. – ha commentato Massimiliano Dell’Aera, fondatore di Goloasi.it – Questo, insieme al sostegno volontario di nuovi sponsor leader nel settore, ci dimostra che nelle precedenti edizioni abbiamo svolto un’ottima attività e che se si lavora in maniera seria e trasparente i risultati sono poi evidenti. Mi fa piacere sottolineare che quest’anno, per la prima volta, il numero dei panettoni artigianali venduti nel periodo natalizio ha superato quello degli industriali e questo credo sia dovuto anche a chi come noi investe nella comunicazione a favore del prodotto artigianale di qualità. Mi auguro che anche per la colomba si possano avere gli stessi risultati”.

SPONSOR

Divina Colomba vanta, la partnership di numerosi sponsor leader internazionali, fra i quali Agrimontana, Bombonette, Dolci Tentazioni, Il Granaio delle Idee, Vaniglia Gourmet, Dimarno Group e Eurovo Service. Tutte le informazioni sull’evento sono sul sito www.goloasi.it e sulla pagina Facebook Divina Colomba.

Elenco finalisti

Categoria “Miglior Colomba Tradizionale”

Vincenzo Baiano – Caffè Baiano (Marano di Napoli – Na)

Antonio Caputo – Antonio Caputo Pasticcere (Altamura – Ba)

Sebastiano Caridi – Pasticceria Sebastiano Caridi (Faenza – Ra)

Guglielmo Cavezza – Mommy Cafè (Cicciano – Na)

Vincenzo Donnarumma – Peccati di Gola (Pimonte – Na)

Nicola Ferrarini – Forneria Ferrarini (Pavone del Mella – Bs)

Isidoro Galioto – Panificio Galioto Isidoro (Bagheria – Pa)

Andrea Galiotto – Panificio Galiotto (Chiampo – Vi)

Alessandro Giani – Pasticceria Tentazioni (Montepulciano – Si)

Angelo Grippa – Angelo Grippa Pasticceria (Eboli – Sa)

Lorenzo La Medica – Panificio Mulara (Barrafranca – En)

Camillo La Morgia – Crema e Cioccolato (Lanciano – Ch)

Gian Piero Loddo – La Dolce Vita (Ghilarza – Or)

Oscar Pagani – Non Solo Pane (Palazzolo sull’Oglio – Bs)

Massimo Peruzzi – Pasticceria Peruzzi (Prato – Po)

Mattia Ricci – Fornai Ricci (Montaquila – Is)

Damiano e Valentino Rizzo – Pasticceria San Francesco (Spezzano Della Sila – Cs)

Matteo Spartan – Chantilly Since 1977 (Lecce – Le)

Matteo Vitulano – Pasticceria Ciangularie (Manfredonia – Fg)

Riccardo Zandonà – Antichi Sapori Pane & Pasticceria (Isola della Scala – Vr)

Categoria “Miglior Colomba Creativa”

Marco Aliberti – Pasticceria Aliberti (Montoro – Av)

Marco Andronico – Picci & Capricci (Sannicola – Le)

Mario Arculeo – Panificio D’Angelo (Palermo – Pa)

Antonio Caputo – Antonio Caputo Pasticcere (Altamura – Ba)

Paolo Caridi – Casa Mastroianni & Cantina Russo e Longo (Lamezia Terme – Cz)

Rosetta Lembo – Pasticceria La Ruota (Perdifumo – Sa)

Andrea Lo Brutto – Pasticceria Reale (Castrofilippo – Ag)

Diego Lo Verme – Almondor – Gusti Siciliani (Canicattì – Ag)

Alexa Magnani – Bar Pasticceria Ducale (Urbino – Pu)

Alessandro Mangione – Spiga D’Oro Bakery (Roma – Rm)

Francesco Manuele – Nuova Dolceria (Ferla – Sr)

Alessandro Marigliano – Dolciaria Marigliano (San Giuseppe Vesuviano – Na)

Annibale Memmolo – Pasticceria Memmolo (Mirabella Eclano – Av)

Nicola Obliato – Mille Dolcezze (Frattamaggiore – Na)

Armando Pascarella – Armando Pascarella Pastry Chef (Poldica di San Felice a Cancello – Ce)

Luca Preghenella – Pasticceria Milano (Pergine Valsugana – Tn)

Guido Sparaco – Pasticceria Sparaco (Castel Morrone – Ce)

Pietro Sparago – Re di Dolci (Caserta – Ce)

Salvatore Verdesca – Spazio Verdesca Pane e Caffe (Molfetta – Ba)

Italo Vezzoli – In Croissanteria (Carobbio degli Angeli – Bg)