Arriva la prima stella michelin dei Campi Flegri. Ad aggiudicarsela Angelo Carannante Chef del ristorante Caracòl di Bacoli degli imprenditori Roberto Laringe e Alfredo Gisonno. E per festeggiare Scampi al latte di mandorla. “Una delle più grandi emozioni della mia vita – ha commentato da Parma Carannante – ho realizzato non un sogno, ma il sogno, a soli diciotto mesi dall’apertura del Caracòl. Lo dedico in primis a Roberto Laringe e Alfredo Gisonno, che hanno sempre creduto in me, lasciandomi esprimere con la massima libertà e senza mai condizionarmi, alla mia famiglia e soprattutto ai Campi Flegrei, che vogliamo continuare a far crescere”.  

genovese-Caracol

“Siamo felicissimi ed emozionati per questo ambito riconoscimento – hanno commentato emozionati e orgogliosi Laringe e Gisonno – siamo altresì fieri di averlo ottenuto in terra flegrea e con uno chef flegreo. Valorizzare il nostro territorio è da sempre la nostra mission per amore, per senso di appartenenza e per rendere allo stesso a questi luoghi quanto ci hanno donato in termini di straordinarie bellezze.  Spero che altri nei Campi Flegrei seguiranno lo stesso percorso. Intanto è un riconoscimento che ci spinge a fare sempre meglio e sempre di più. Essere pionieri in una zona famosa per la ristorazione è per noi qualcosa di grandioso e che vogliamo condividere con tutti. L’obiettivo è sempre quello di far conoscere e veder migliorare i Campi Flegrei”. Dalla rivisitazione di queste tradizioni in chiave moderna è nato il piatto di punta del Caracòl, particolarmente apprezzato dai critici gastronomici italiani: le candele alla genovese, con tonno crudo, limone, cacao e fondo d’arrosto. Ci si abbandona alla piacevolezza del mare e alla bellezza del design in uno dei migliori e più esclusivi ristoranti gourmet della Campania, dove si gustano piatti di straordinaria fattura: Caracòl. La sua terrazza è la più bella ed elegante dei Campi Flegrei. A picco sul mare, circondata dalla scogliera con la torre moresca e le isole del Golfo Capri, Ischia e Procida. Si trova in un angolo di paradiso immerso nel verde, nel noto complesso alberghiero Cala Moresca di Bacoli, accanto al faro di Capo Miseno.

Napoletano classe 1979 ha frequentato l’Istituto Alberghiero di Pozzuoli, si è poi trasferito nella capitale dove ha lavorato presso Antonello Colonna (1* Michelin) e il Ristorante del RADISSON BLU ES ROME – Design & SPA Hotel 5*. Ha perfezionato la sua tecnica frequentando corsi di cucina creativa con i F.lli Cerea (2* Michelin) e Vincenzo Camerucci (1* Michelin), ritornato in Campania, collaborando con Giuseppe D’Addio della scuola “Dolce e Salato”. Nel 2011 è approdato al Ristorante Marennà (1* Michelin) lavorando come souschef sotto la direzione di Paolo Barrale, ma è in Costiera Sorrentina che ha avuto modo di trarre maggiore ispirazione per la definizione dell’identità mediterranea della sua attuale cucina; ha infatti ricoperto il ruolo di Executive souchef del Ristorante Terrazza Bosquet dell’intramontabile Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, acquisendo nel 2013 con Luigi Tramontano 1* Michelin. Nel 2016 è ritornato nei Campi Flegrei, sua terra di origine, per dirigere la cucina del CARACOL, in un progetto ambizioso che gli darà modo di esprimere al meglio le competenze e conoscenze acquisite in anni di esperienza in contesti di eccellenza.

Ci si abbandona alla piacevolezza del mare e alla bellezza del design in uno dei migliori e più esclusivi ristoranti gourmet della Campania, dove si gustano piatti di straordinaria fattura: Caracòl. La sua terrazza è la più bella ed elegante dei Campi Flegrei. A picco sul mare, circondata dalla scogliera con la torre moresca e le isole del Golfo Capri, Ischia e Procida. Si trova in un angolo di paradiso immerso nel verde, nel noto complesso alberghiero Cala Moresca di Bacoli, accanto al faro di Capo Miseno.  Gli ideatori e titolari sono i noti imprenditori Roberto Laringe e Alfredo Gisonno, che dopo tante e importanti esperienze nel settore alberghiero e ristorativo, uniti da una solida amicizia che dura da oltre trent’anni, hanno deciso di aprire il loro ristorante gourmet: venti coperti o poco più, un’atmosfera unica, magica e accogliente e la cucina d’eccellenza dello Chef Angelo Carannante, esaltata anche dai prodotti e dai sapori del territorio e con un carta di vini che, anche se abbraccia tutte le regioni d’Italia, ha un occhio di riguardo per alcuni eccellenti vitigni dei Campi Flegrei. Ma quando è nato il Caracòl? L’idea c’è sempre stata, ma si è concretizzata un giorno in cui Roberto e Alfredo sono andati a Sorbo Serpico a trovare l’amico Chef stellato Paolo Barrale nel suo Marennà. Cercavano uno Chef gourmet per la seconda cucina del Cala Moresca, quella dedicata alla sala che ospita, non eventi, ma clientela avventizia; ed invece oltre allo Chef, suggerito senza indugi da Barrale, hanno individuato, discorrendo con Paolo, una nuova location: Caracól, nei locali dell’ex Andreas, un tempo destinati alla ristorazione leggera al servizio della clientela del Cala Moresca, che utilizzava la discesa a mare. Locali mini, piccoli numeri, ma grandissimo appeal in uno scenario da sogno per il primo vero gourmet dei Campi Flegrei.