La settimana scorsa, ospite del mio amico, maestro pizzaiolo, Vincenzo Fotia, giù in Calabria, a Siderno, ho scoperto un posto magico, pieno di storia e custode di una fantastica ricetta, copiata e mai eguagliata. Vi parlo del ristorante “La Cascina 1899“, una magnifica tenuta immersa nel verde, a 150mt dal mare, sito a Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria e del suo famoso sugo “Alla Corte d’Assise“. 

LA LOCATION

Non si resta insensibili al fascino della pietra. Una magnifica masseria risalente al 1899, ristrutturata ed immersa tra alberi di ulivo, bergamotto ed arance, su 12 ettari di terreno. Ristrutturata nel 1999, è, oggi, gestita dalla terza generazione di una grande famiglia di ristoratori del posto, gli Agostino, nella figura di Don Salvatore, uomo di spessore, gentilissimo e che sa il fatto suo in materia di “hosting”. 

Non sapevo da che parte guardare. Varie le sale da ricevimento, le sale ristorante, uno spazio esclusivamente dedicato alla cottura alla griglia, gazebo in ferro battuto per un pasto in giardino, piscina e fontane, con annesso, angolo bar per ricevimenti. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un acquario che ospita scampi ed aragoste con annesso un banco frigo per le ostriche, un’eccellente cantina di vini dalle migliori etichette locali e nazionali, uno “shop” in cui acquistare i manufatti di produzione propria, tanti spazi verdi ben curati e decorati, il tutto incorniciato da un odore acre di gelsomino ed alberi da frutta misto all’odore del mare. Che dire!!! Semplicemente fantastico. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Cascina 1899 è il luogo ideale, sia per un pasto nella vera tradizione calabra che per ricevimenti, banchetti o serate a tema. Nota di merito per l’accoglienza ricevuta dal patron, Don Salvatore, in persona e per la professionalità del personale, preciso ed attento alle nostre esigenze e richieste. 

LA PRODUZIONE PROPRIA

Dal 2005, la famiglia Agostino mette all’onore la valorizzazione dei prodotti del territorio oltre che la tradizione culinaria calabrese, sia di terra che di mare. Lavora con piccoli produttori locali, che forniscono la materia prima per una  cucina di qualità ed il confezionamento di manufatti come la pasticceria delle feste con panettoni e colombe artigianali, olio, liquori, marmellate, miele, creme spalmabili e soprattutto prodotti derivati dalla lavorazione del bergamotto. 

Un prodotto d’eccellenza è il Torrone artigianale al bergamotto, vincitore della 31a edizione del premio DINO VILLANI 2019“. Molto particolari, anche, le BERGAGUM (gomme da masticare) e le BERGARAMELLE (caramelle al vero succo di bergamotto). 

È possibile acquistare questi prodotti anche sullo store online. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

IL SUGO ALLA “CORTE D’ASSISE” 

Mi avrebbe fatto piacere potervi dare la ricetta, ma di questo sugo posso raccontarvi soltanto la storia e la degustazione. 

Nel 1958, la famiglia Agostino gestiva l’hotel DA ROCCO“, sito in Marina di Gioiosa Jonica. Chef di cucina, Gaetano, un giovane talentuoso ed estroso asso ai fornelli. Dopo un’udienza in tribunale, un noto giudice del tempo, sbarcò al ristorante a fine servizio, chiedendo di poter degustare un piatto tipico locale. 

Lo chef improvvisò, realizzando un piatto di spaghetti con un sugo piccante sbalorditivo, tanto da ottenere un inaspettato “bis”. Alla richiesta del nome del piatto, lo chef fu preso di contropiede e, non sapendo cosa rispondere, fu lo stesso giudice a battezzare il piatto “alla corte d’Assise”, pensando al piccante come alla non clemenza della corte in difficili processi. 

LA DEGUSTAZIONE 

Personalmente, non amo troppo le salse piccanti, ma, incuriosita, ho voluto provare. Una sorpresa ben gradita, in quanto, questo sugo è di rara bontà. Un equilibrio di sapori eccellente, da farti dimenticare il piccante. La qualità dolce del pomodoro, davvero notevole, contrasta, in maniera efficace, il gusto piccante e giocando ad indovinare, credo che, nel sugo, ci sia del formaggio, forse quello prodotto sul Monte Poro…chissà!! 

Ottima la proposta di “farandole” di antipasti di mare, seguita da un assaggio di altri due primi piatti faro della casa: Spaghettone con fave, cozze, bottarga e zeste di lime e gli spaghetti Aglio e Olio a mare, con gambero di nassa e mollica di pane aromatizzata.

Entrambi i piatti, eseguiti alla perfezione, erano molto gustosi ed equilibrati e con una “superba” cottura della pasta, per la quale faccio i miei complimenti. Per finire, un freschissimo ed ottimo gelato al bergamotto. Il vino, consigliato dalla casa, un rosato, DONNA ROSA I.G.T. etichetta della Fattoria San Francesco, premiato  dell’anno 2019, prodotto in provincia di Crotone. 

Il ristorante è sede del “CLUB POMMERY” ed inserito nella lista dei siti raccomandati dalla famosa guida rossa “MICHELIN”. 

LA CASCINA 1899
Strada Statale 106
89047 Roccella Ionica (RC)
Tel. +39 0964866675
info: cremadibergamotto@tiscali.it
www.ristorantelacascina1899.it

Shop online: www.lacascina1899.it