Shockino nasce alla fine del 2014, un prodotto caratterizzato dal forte contenuto di design e innovazione, nato dalla visione creativa dei designer Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu.

Shockino ottiene la Menzione d’Onore Compasso d’Oro Internazionale ne 2015 ed è presente nella selezione ADI INDEX. Il Compasso d’Oro è il più antico, ma soprattutto il più autorevole, premio mondiale dedicato al design.

Nel 2020 inaugura il loro punto vendita di Ferrazzano alla porte di Campobasso.

Abbiamo sentito Gabriele Cossu che ci ha svelato le ultime novità di Shockino

 

Ciao Gabriele, ci aspettavamo novità da Shockino e stanno arrivando, a partire dal configuratore on Line, ci spieghi cos’è e come funziona?

Ciao a voi e alla community Foodmakers. Si le novità come promesso arrivano. Nonostante la situazione complessa e nonostante il nostro sia un piccolo laboratorio durante il 2020 abbiamo continuato ad inserire novità e presentare estensioni del nostro concetto base: La Mix Experience.

Il configuratore è proprio questo. Aumentiamo l’opportunità di “esperienza” lasciando all’utente la possibilità di creare la propria confezione. Si può scegliere la “taglia” della scatola, selezionare i gusti (nel frattempo il sistema calcola quanto Mix saranno potenzialmente possibili) e alla fine personalizzare la propria confezione con un messaggio o un testo. Per noi è la chiusura del cerchio del nostro concept. Personalizzazione e configurazione totale, esperienza aumentata. 

Inoltre aprirete ufficialmente lo shop, nuovo punto di riferimento per la dolcezza?

Tra i vari obiettivi avevamo anche quello di avere un luogo non solo di produzione ma anche di presentazione e vendita diretta. Anche questa scelta arriva nel momento più difficile ma la nostra volontà è di non lasciarsi scoraggiare dagli eventi. Apriamo il punto vendita consci delle limitazioni, ma lo facciamo per renderci sempre più tangibili e reali. Lo facciamo in punta di piedi, senza progetti esagerati ma a supporto della nostra crescita.
Il nostro sogno è quello di creare un piccolo format che localmente possa diventare un punto di riferimento per determinate categorie merceologiche. 

Come avete lavorato in questo periodo di lockdown?

Sono stati mesi difficili. La nostra è una struttura piccolissima. Abbiamo dovuto rimboccarci le maniche, consapevoli di aver perso tutte le opportunità di vendita della Pasqua e con limitazioni operative fortissime.
L’unica modalità di sopravvivenza è stata una fortissima austerità di consumi spostando attenzione su prove e nuove idee di prodotto. 

Non vi siete persi d’animo e ci sono state altre novità come Ruby, nuove gusti per le creme, ci racconti qualcosa in più?

Si, il Ruby era già in programma da un anno. Così come il Caramello salato e il Tea Matcha nelle Limited Edition. Sono soluzioni che completano il cioccolatino componibile perchè lavorano molto sull’impulso e la caratterizzazione visiva del prodotto. Inoltre aiutano la diversificazione di offerta per categorie precise. Un aspetto che abbiamo imparato durante il percorso è che le persone amano poter scegliere ma a volte hanno bisogno di una prima indicazione di scelta. Per questo sono nate anche le linee Degustazione. 
Per quanto riguarda le creme spalmabili obiettivo rispettato era arrivare in 12 mesi ad avere una offerta ampia. Questo ci serve per generare la più alta opportunità di “soddisfazione” nella scelta. Lo possiamo fare perchè siamo piccoli, flessibili e perchè utilizziamo il Mix come argomento di differenziazione e non di sostituzione di offerta nel tempo. 

Inoltre avete lanciato la linea Opale creme spalmabili dedicata al wedding, che cos’è?

Si tratta di un test, abbiamo continue richieste di prodotti per bomboniere, segnaposto o per cerimonie. La scelta è quella di creare un prodotto di alta qualità di bassa grammatura vestito per queste occasioni e sfruttando il vetro (mai come in questi mesi materiale virtuoso). Il vetro Opale è un vetro bianco, straordinario e prezioso. La storia riporta che sia stato “inventato” a Murano intorno al XVI secolo. Oggi la sua composizione è sicuramente cambiata dai tempi, ma rimane un modo per differenziare una precisa area di offerta legandosi perfettamente alle necessità di purezza, eleganza e unicità. 

 

Vi distinguete per la continua innovazione, ci dobbiamo aspettare altro? 

Apriremo molta sperimentazione per operazioni di prodotto diretta al nostro shop. In pratica un costante product test. Adesso vogliamo concentrarci nel consolidare i risultati e crescere. Come sempre rilanciamo ai prossimi mesi per avere aggiornamenti. Vogliamo ringraziarvi come sempre per la vostra attenzione e sensibilità alle piccole realtà. Oggi è fondamentale trovare e supportare queste entità perchè possono diventare i futuri ambita di crescita del nostro paese. Guardiamoci intorno, scopriamo quello che abbiamo dietro l’angolo, a volte esistono piccole perle ma preferiamo guardare il sole.