Biologici, autoctoni e… “fellininani”, i vini dell’azienda vinicola San Valentino dei colli riminesi si aggiudicano la medaglia d’oro al Premio enologico internazionale Città del Vino 2021, il concorso bandito da Terre del Vino, che si è concluso pochi giorni fa a Castelvetro di Modena.

Il riconoscimento, in collaborazione con l’Ambasciata della Città del Vino d’Europa di Rimini, ideato da Alfredo Monterumisi , era riservato a tutte le aziende vitivinicole della provincia di Rimini e Valle del Rubicone, aventi delle denominazioni Romagna DOC Sangiovese, Rimini DOC Sangiovese, Rimini DOC Rebola e Rubicone IGP.

Due le categorie per le quali Vini San Valentino concorreva, il “Biodivino 2021“ che classifica i migliori biologici e il Premio speciale “Vini dell’Amarcord” bandito in occasione del 100° anniversario della nascita di Federico Fellini che cadeva nel 2020, “Fellini 100“ il calendario di eventi promosso dal Ministero per i Beni Culturali e Turismo.

Il Terra di Covignano, Sangiovese superiore Riserva DOC 2016, medaglia d’oro dei migliori Vini biologici 2021 con un punteggio di 88.2,insieme allo Scabi Sangiovese superiore 2019 che si attesta a 87.8 punti, vengono identificati come Vini dell’Amarcord.

“Questo riconoscimento è una bella soddisfazione per noi di SanValentino – affermano l’ amministratore delegato Giovanni Sidoli e il presidente Roberto Mascarin – stiamo lavorando ad una strategia intimamente connessa alla territorialità, con l’obiettivo di promuovere i nostri vini, facendoci anche ambasciatori della Romagna e viceversa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fellini è il simbolo di questa città che ha mille sfaccettature: l’arte e una storia importante, il mare, la collina e i
suoi prodotti enogastronomici unici. Tra l’altro, da tempo, abbiamo adottato completamente la linea biologica nelle nostre produzioni che vengono apprezzate con buoni risultati commerciali in Italia e all’estero, soprattutto in quei Paesi del nord Europa, negli USA e in Canada, dove si registra una maggiore attenzione al biologico”.

Ritornando al legame con il territorio, Vini San Valentino ha, fra l’altro, aderito da poco al Progetto Rebola DOC, insieme ad altri 14 produttori vinicoli del territorio, promosso da Strada dei Vini di Romagna per la valorizzazione del vitigno autoctono tipicamente del territorio riminese, che è la Rebola.

Inoltre, con la ritrovata socialità, l’azienda ha inaugurato la sua stagione di eventi dedicati all’enogastrononia. Il GiovediVino infatti è l’appuntamento dell’happy hour in vigna promosso con altri quattro partner enogastronomici del territorio: PerlaPolpetta con le polpette più buone d’Italia, le prelibatezze vegetali di Alternativa Vegan, gli artigiani del gusto di Chiamacucina e i panini rock’n’roll de Il Furgoncino.