Il Buono con Poco….oggi vi parlerò della Pescheria Flegrea a Bacoli.

Mi trovo spesso a Bacoli, uno dei luoghi più interessanti della Campania dal punto di vista storico e naturalistico. Famosa soprattutto per il suo parco sommerso di Baia, che si estende lungo il litorale di Bacoli e Pozzuoli, è considerata l’Atlantide romana, grazie ai preziosi reperti che si trovano sott’acqua, tra cui statue, botteghe, strade dell’epoca e ville in una delle località marittime e termali più apprezzate fin dall’antica Roma.

Come tutte le località turistiche e termali in estate il litorale flegreo è sempre molto trafficato, soprattutto in auto. Termino la mia giornata di trekking e come al solito prenoto per cena presso la Pescheria Flegrea, uno dei miei punti di riferimento qui a Bacoli. Questa volta sono in auto ed è inizio estate, sono fortunato trovo facilmente posto al parcheggio comunale vicino la Casina vanvitelliana, posizionata su un’isoletta del lago Fusaro. Piccolo mito da sfatare, la casina vanvitelliana di Bacoli non è la casetta della fata turchina,  presente nel film Le avventure di Pinocchio di Comencini con Nino Manfredi del 1972. Mentre la foto del tramonto che vedete nel post è reale, senza filtri (fatta con il mio Xiaomi Mi9Lite) ed è delle ore 20.45, non fatevi scappare questo spettacolo.

Ho già stabilito il mio budget per la cena, non più di 10 euro, sono sufficienti per l’antipasto della pescheria Flegrea. Apprezzo anche i loro primi, sempre diversi, raramente prendo i secondi per scelta personale, anche se devo dire sono sempre abbondanti, di ottima qualità e cotti al punto giusto, cosa non semplice per chi cucina pesce. 

L’antipasto è composto da circa 6 portate, ogni volta diverse, si perchè la pescheria flegrea la mattina svolge attività di “normale” vendita al pubblico, mentre a pranzo e a cena si trasforma in una squisita e semplice trattoria ittica. L’antipasto cambia quindi in virtù del periodo e delle disponibilità del momento.

Per prima cosa ricordate di prenotare, anche nei giorni infrasettimanali e in bassa stagione sarà difficile arrivare per le 21.00 e trovare subito posto. Quando posso prenoto, altrimenti cerco di presentarmi per le 20.30 promettendo di andar via entro le 21.30 lasciando il posto ai prenotati. In alternativa lasciate il nome e attendente ore all’esterno del locale mentre servono pesce fresco, vi assicuro che non è piacevole 🙂

 I posti a sedere sono tutti esterni, il locale è semplicissimo, vi attendono 7 tavoli per circa 25 coperti, riparati sotto una graziosa tettoia. La cucina è gestita in modo rigorosamente familiare, marito e moglie ai fornelli e un paio di addetti nel servire ai tavoli e soprattutto nel trovare il giusto compromesso tra gusti, preferenze ed eventuali allergie degli ospiti. Non temete, hanno tutte le soluzioni per celiaci o per allergie particolari, se scegliete il loro antipasto possono variarlo secondo le vostre esigenze. Ecco quando vi sedete la sensazione è quella di essere a casa di vostra madre la domenica, cucina a basso prezzo e su misura.

 Ma veniamo al famoso antipasto che vi consiglio se andate per la prima volta. Le portate sono sempre diverse, dipende dal periodo e dalle vendite della mattina. Ad ogni modo alcune portate sono sempre presenti ed in particolare: 

  • Frittura all’italiana: La consiglio, la qualità è ottima e la quantità adeguata, soprattutto la qualità dell’olio utilizzato non appesantisce ne “sporca” il piatto. Personalmente conoscendo la portata e non essendo un piatto a base di pesce chiedo di sostituirlo con qualche altro prodotto ittico o chiedo di incrementare qualche altra portata;
  • Insalata di mare: Polpo all’insalata e salmone marinato. La quantità è adeguata soprattutto per il salmone, spesso si tende ad esagerare con il polpo, riducendo la qualità di salmone che ha un costo maggiore. Ma non in questo caso. Il salmone è sempre tenero e marinato al punto giusto;
  • Polpo alla luciana: Non sempre viene servito a me piace molto. Ad ogni modo è ben cotto, piccante al punto giusto, ma soprattutto è il mio preferito … non potete non fare la scarpetta finale. La qualità del pomodoro utilizzata è perfetta e si lega in modo naturale con il sapore del polpo. Vi ricordo che si chiama alla “luciana” perché veniva cucinato per i pescatori del borgo di Santa Lucia a Napoli.
  • Sautè di cozze: Non la confondiamo con l’impepata di cozze. Sono due cose un po’ diverse. In questo caso il sautè di cozze è sempre presente ed è servito in modo intelligente. Le cozze sono già aperte, sono selezionate solo quelle più grandi, vanno prese rigorosamente con le mani e mangiate con il sugo che le accompagna a base di prezzemolo. Non vi nascondo che è il mio momento magico.
  • Parmigiana di pesce bandiera: Altra portata jolly, non sempre disponibile. Mi è capitato di assaggiarla due volte, una vera delizia. E’ una loro specialità, cotta al punto giusto e molto tenera. Il sapore del pesce bandiera è molto intenso, non si perde tra gli ingredienti. Se prenotate qualche giorno prima e siete in almeno 4 persone vi consiglio di chiedere la parmigiana di pesce bandiera, i coniugi ai fornelli si faranno in quattro per accontentarvi. Nel mio caso sono stato fortunato per ben due volte, ad un compleanno di alcuni ragazzi organizzato presso la pescheria avevano espressamente chiesto la parmigiana.
  • Cannolicchi gratinati: Non mancano mai nell’antipasto, non li perdete sono buonissimi. Anche in questo caso sono serviti ben aperti, con appena uno strato di gratinatura e impreziositi con limone. Vanno mangiati in un sol colpo anche se bollenti.
  • Calamaro alla piastra: Avrei dovuto scrivere alla brace, ma in realtà la cucina è a gas ed è a vista. Il calamaro non sempre viene servito nell’antipasto, in alcune occasioni io lo prendo come secondo.

 Termino il mio antipasto alle 21.30, giusto in tempo per liberare il tavolo ad altri, chiedo il conto non prima di aver pulito i piatti con il pane, non mi va di lasciare la parte più buona. Questa volta niente vino, come mia abitudine non bevo mai alcolici quando sono alla guida, ma se non guidate vi consiglio quello bianco, disponibile da mezzo litro o da un litro. Spesso soprattutto in estate, servono vino rosso con la nostra percoca. Pago i miei 20 euro, antipasto per due e una bottiglia di acqua minerale, senza però dimenticare di salutare e ringraziare i coniugi.

 La Pescheria Flegrea a Bacoli in breve  
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Impostare sul navigatore: Via Fusaro, 40, Bacoli (Napoli). Si trova a 50 metri dalla famosa Casina vanvitelliana di Bacoli. In estate e il sabato sera partite con largo anticipo, è una zona fortemente balneare c’e’ traffico di rientro dal mare.  
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Ha riaperto ed è attivo post lockdown covid-19. Ho aggiunto questo simbolo nelle mie descrizioni perché alcuni locali non hanno riaperto dopo l’emergenza covid, pertanto ritengo giusto segnalare.  
Automobile
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Nei giorni infrasettimanali anche in estate è possibile trovare posto auto lungo la strada gratuitamente. Altrimenti vicino c’e’ il parcheggio comunale a 50 metri presso la Casina vanvitelliana.  
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Si trova facilmente posto lungo la strada, sia in piena estate che in inverno. E’ la soluzione più consigliata ed è quella che io preferisco quando posso. La mia Vespa d’epoca ormai si parcheggia da sola appena sente l’odore dei fornelli 🙂  
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Ha un bancomat, ma pago spesso in contanti. Il margine praticato in funzione della qualità dei prodotti è sicuramente basso, preferisco pagare in contanti devolvendo tutto ai proprietari e poco alle banche 🙂 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Non ha un wifi pubblico, ma i tavoli sono posizionati all’esterno del locale, il segnale 4G è molto forte per tutti i gestori.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Decisamente conviene prenotare soprattutto in estate e nei fine settimana, si rischia di attendere per ore fronte strada.
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
La cucina è di alta qualità, la cura del prodotto e la cottura sono ottimali. E’ una tipica pescheria con servizio al tavolo. Il costo molto più basso dei tradizionali ristoranti ricade sul personale (conduzione familiare) e sulla semplicità del coperto.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Si è possibile fumare, i tavoli sono posizionati all’aperto, ma se si sospende per alcune ore si assaporano maggiormente i gusti e soprattutto non si infastidisce chi siede vicino.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
E’ possibile parlare, non lo consiglio per incontri di lavoro, la vicina strada spesso diventa rumorosa e fastidiosa. Ottimo invece per passare qualche ora a tavola tra amici.

Ed ecco alcune foto delle mie portate preferite, aspetto i vostri commenti e consigli e soprattutto conoscere i vostri piatti preferiti della Pescheria Flegrea di Bacoli.