Pastafrolla e crema a volontà con la seconda edizione del Pasticciotto Day che si terrà il prossimo primo giugno: un omaggio all’indiscussa bontà del dolce salentino,ma anche alla voglia di ricominciare a vivere dopo una nuova stagione pandemica. L’iniziativa  sta coinvolgendo centinaia di pasticceri di tutta Italia, ma anche tanti operatori sanitari che riceveranno una “fornitura” di pasticciotti salentini in segno di gratitudine per il lavoro svolto. Il pasticciotto, dolce apparentemente semplice, ma pieno di sorprese, è uno dei simboli più iconici di Lecce e della sua terra. Agrogepaciok – Salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare – ha deciso di bissare quest’anno, in collaborazione con Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese, Fipe Confcommercio, Fiepet Confesercenti e patrocinio della Camera di Commercio di Lecce, il successo del primo Pasticciotto Day, tenutosi l’anno scorso.

Il Pasticciotto Day è nato infatti a giugno del 2020 con l’intento di suggellare la piena ripresa delle attività commerciali del territorio, ma sin da subito si è imposto come evento di risonanza nazionale visto che, oltre al coinvolgimento di più di 130 professionisti locali, ha  attirato anche l’interesse di tanti maestri pasticceri salentini che ormai da anni vivono in altre città d’Italia.

Tante le pasticcerie salentine che hanno deciso con grande entusiasmo di aderire all’iniziativa, attenendosi all’unica regola prevista per la partecipazione: offrire ai propri clienti il prelibato dolce salentino al costo simbolico di 60 centesimi. Il Pasticciotto Day diventerà un appuntamento fisso con cadenza annuale per celebrare la rinascita dopo le ristrettezze della pandemia, “e per insegnare anche ai più piccoli”, spiega Carmine Notaro, patron dell’agenzia “Eventi Marketing & Communication”, che promuove l’iniziativa,  “quanto sia importante godere appieno delle piccole cose semplici della vita  e dare il giusto peso a tutto ciò che fa parte della nostra quotidianità”.

Come già accaduto nella prima edizione, uno dei momenti salienti dell’iniziativa sarà dedicato a garantire un attimo di dolcezza anche gli eroi in camice bianco. Tante, infatti, le adesioni al Pasticciotto Day grazie alle quali anche quest’anno sarà possibile riservare una fornitura di pasticciotti agli operatori delle strutture ospedaliere di Lecce, Brindisi, Galatina, Scorrano, Tricase, Casarano, Copertino, Gallipoli, Milano (San Raffaele e San Paolo), Roma (Spallanzani), Napoli (Cotugno) e Torino (OGR).

Il Pasticciotto Day, insomma, come “giornata del ricordo” annuale per celebrare la ripartenza e ricordare un periodo che deve insegnarci ad apprezzare le cose che sembrano scontate, e invece non lo sono: come poter assaporare il gusto inimitabile di un pasticciotto salentino.