PASTA DIEGO DEL PASTIFICIO PAONE primo brand in Italia firmato da Diego Armando Maradona.

In occasione del suo 60° compleanno non potevo non dedicare qualche rigo all’uomo, al fuoriclasse, al sorriso di coloro che “poveri” di tanto, per un secondo hanno avuto tutto, il nostro D10S Maradona. Chi mi conosce sa bene che provo una vera ammirazione e tanto amore per lui… Che dire?? Confesso… Mi piace assai!!!! Sicuramente il mio sogno nel cassetto poter, un giorno, cucinare per lui la PASTA E PATATE CON LA PROVOLA di cui è ghiotto. Chi può dirlo!! A volte i sogni si avverano!!! Proprio con la pasta, Diego ritorna nelle nostre case, sigillando un accordo con il Pastificio Paone di Formia, pastai da 4 generazioni.

Nata nel 1858 con Domenico Paone, era un’attività di lavorazione di pane e pasta molto florida ed ancora oggi il suo fondatore è ricordato come un grande uomo ed imprenditore, capace di ricostruire l’azienda devastata da un grave incendio e di ricostruire, a sue spese, il lungomare devastato da una grande marea. Nominato cavaliere del lavoro nel 1930, il Sig. Domenico non sopravvisse al dispiacere di veder distrutta la sua azienda durante la 2a guerra mondiale. Morì nel 1943. Gli eredi, per ben 4 generazioni, hanno saputo conservare la tradizione e l’intraprendenza del suo fondatore e, ad oggi, il pastificio è l’azienda più antica della provincia di Latina.

Mi sono chiesta, però, perché il nostro campione abbia firmato una pasta NON campana e curiosa ho fatto la mia piccola inchiesta ed ho scoperto che, purtroppo, l’azienda Paone, dopo varie peripezie burocratiche e problemi di vario genere, dal 2019, non appartiene più alla famiglia omonima, ma è stata acquistata da un imprenditore italo-argentino, nato a Buenos Aires, ma cittadino italiano, Alejandro Octavio Quentin. Questo nome à noi non dice niente, ma in sudamerica è considerato il “re del grano”. Nasce, così, la scelta dell’azienda Paone di avvalersi, per il suo rilancio, della firma del nostro Diego per la loro pasta con ben 9 formati più 2 in produzione, con possibilità di acquisto sia online che nei migliori supermercati. Il vanto della vecchia gestione dell’azienda era la produzione, nel rispetto della tradizione, con grano 100% italiano, aggiunta di acqua dell’antica Sorgente di Capodacqua e trafilatura in bronzo con essiccazione a bassa temperatura per una buona tenuta dei nutrienti.

Così, ho deciso di provare gli spaghetti, nr 10, naturalmente, che ho preparato con pomodoro fresco e basilico, e posso affermare che la qualità della pasta mantiene tutte le sue promesse: buona tenuta in cottura e gusto delicato. Piccola curiosità: Su ogni pacchetto sono state stampate le frasi “cult” famose dette dal campione nel corso della sua carriera. Non resta che sperare che gli standard qualitativi voluti e rispettati dal suo fondatore, restino immutati nel tempo, fornendoci, sempre, una pasta da veri campioni, come il nostro idolo merita di firmare. AUGURISSIMI DIEGO. Sempre nel mio cuore ed in quello di ben più di 4 generazioni.