Pasquale Rinaldo, per gli amici Paco, ama definire la sua cucina: “un po’ pop (perché affonda le radici nella tradizione) ed un po’ rock” (perché asseconda la sua vena creativa ed il suo lato estroso). Nella cucina di Paco il gusto non viene stravolto, gli accostamenti sono semplici ed i prodotti spesso poveri.

Pasquale Rinaldo quest’anno ci propone la sua versione di Panettone, fresco fatto con la frutta estiva!!!

Come Nasce l’idea del Panettone?

Come tutte le cose belle il panettone Capri di Pasquale Rinaldo nasce per gioco, avevo ideato un dessert al piatto al Ristorante D’amore, nell’isola di Capri, abbinato con frutta fresca estiva, frutti di bosco ed un coulis di fragole. Questo piatto mi ha portato ad effettuare tanta ricerca e tanto studio ed infatti una delle particolarità di questo panettone è la presenza di frutta semicandita. Tale scelta un po’ è dovuta perché a me da piccolo la frutta candita non è mai piaciuta, ma soprattutto perché la frutta semicandita, dal punto di vista organolettico trasferisce sia all’impasto del panettone ma anche al palato di chi lo assaggia un gusto particolare proprio perla presenza di una frutta più morbida che riempie la masticazione durante la fase di degustazione. Tali aspetti sono centrali nella mia ristorazione in quanto la mia cucina parte dalla tradizione si affaccia nell’innovazione sempre con prodotti legati al territorio italiano in quanto la mia storia mi ha permesso di girare molto l’Italia e quindi cerco di utilizzare solo materi prime italiane prendendo spunto da queste mie esperienze. Spesso il panettone viene servito con lemon curd visto che il limone di Capri è un prodotto tipico di questa fantastica isola.

La richiesta assidua dei clienti su dove trovare questo panettone, ci ha spinti insieme alla proprietà del ristorante D’Amore e Cipajo, con tre store a Napoli, per affacciarci per la prima volta nel mondo dei panettoni.

La scelta del nome Capri nasce dal fatto che è un brand forte già di suo, io per 9 mesi l’anno vivo qui sull’isola e mi sento caprese a tutti gli effetti, quindi sento un po’ mia quest’isola.

Il panettone estivo che non produciamo tutto l’anno con un ottimo riscontro da parte dei clienti, sicuramente è stato un azzardo proporlo sin dal mese di giugno, ma questo fa parte del mio essere un po’ “pazzo” ed innovativo.

Dove possiamo trovarlo?

Tutte le informazioni le potete trovare sui mie canali social e su www.pasqualerinaldo.it, on line e nelle migliori gastronomie italiane.

 

Noi l’abbiamo provato presso Cipajo appena riscaldato con un coulis di frutti di bosco…imperdibile!!!!